Pepe: il gol alla Lazio è un segno della santità di Wojtyla. Insorge l’ufficio stampa del Milan.


Folgorato, o intossicato, dal biancofiore di Bolzano Pepe ha visto nel suo gol alla Lazio un segno della santità di Wojtyla.
Dopo aver collaborato all’uccisione di Bin Laden per rilassarsi beatamente Wojtyla è andato allo stadio olimpico ed anche lì non ha saputo trattenersi dal mandare un segnale della sua santità con un miracolo, ha fatto segnare Pepe.
Immediata la replica dell’ufficio stampa del Milan: Giovanni Paolo II ha garantito all’unto del signore la sua vicinanza spirituale al Milan, tanto è vero che è ad un passo dallo scudetto.
Quelle di Pepe, ha aggiunto l’ufficio stampa del Milan, sono pure illazioni che tentano di screditare il Papa Santo Subito.
Adesso resto in attesa che qualcuno vinca il superenalotto e ci veda un segno della presenza divina del Papa Beato.
L’ufficio stampa dei pensionati alla minima ha emesso un laconico comunicato: ci siamo anche noi.
A ruota, temo, ci saranno esternazioni dei precari, disoccupati, giovani alla ricerca di un impiego.
Non illudetevi, Wojtyla non è Berlusconi, non può fare tutto lui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: