Come è bella la città. Dopo oltre due mesi me ne ero dimenticato, ma ad accogliermi ci sono tutti e mi è subito tornato alla mente.


Fortunatamente ha piovuto e si è rinfrescato. Ho potuto chiudere qualche finestra lasciandone aperta una ed un’altra socchiusa per far girare l’aria frizzante.
Sono quasi le tre del mattino, o della notte a secondo dei punti di vista. Dai giardini arrivano gli schiamazzi della solita compagnia di giovani, rigorosamente italiani, che passano tutti i fine settimana nei giardini vicino a casa mia.
Saranno 10 anni che vanno avanti in questo modo, hanno fatto la patente nel frattempo ed almeno non scorrazzano più all’interno dei giardini con il motorino, adesso sgommano in macchina.
All’inizio pensavo, sono ragazzini. Crescendo si faranno la ragazza e la smetteranno di far casino tutte le settimane ai giardini parlando di calcio e ridendo sguaiatamente, gli anni sono passati, il calcio è rimasto ma di ragazze non se ne sentono. Sono certo che non ce ne sono, altrimenti avrebbero cambiato i loro fine settimana.
Non so in base a che cosa, quale rito, renda obbligatorio urlare tutte le loro cazzate anche se sono a pochi centimetri uno dall’altro. A turno fanno delle battute ed allora gli altri si sentono in dovere
di ridere in modo forzato per dimostrare il loro apprezzamento facendosi  sentire ben oltre Via Padova o Via Palmanova, tutti devono sapere quanto sono divertenti i loro amici, anche a S. Siro.
Io spero che si facciano la morosa, che vengano colpiti dal dardo dell’amore, così i loro fine settimana potranno avere altre prospettive, spero.
Fa abbastanza fresco fortunatamente,  mi alzo per chiudere la finestra e mettere fine a questa rottura di palle che avevo dimenticato mentre ero  in montagna, perchè alle buone abitudini ci si abitua subito. Silenzio, pace, aria pulita.
Mi accingo a chiudere la finestra proprio nel momento in cui una coppia esce dalla sala giochi, lei è incazzatissima.
Lui deve avere troppe pretese, va bene farsi vedere mentre si fa sesso,  lo scambio o l’ammucchiata pur di farlo contento, ma questa sera deve avere esagerato con le richieste da deviazione mentale, perchè lei gli sta dando dello stronzo, vai affanculo gli grida.
Sei uno stronzo! Tu volevi mettermi incinta per condizionarmi, poi mi porti qui per fare la troia ma con me non attacca! Stronzo, stronzo, stronzo. Vado a casa da sola, non ho bisogno di uno stronzo come te che mi porti .
Lo trovo quando voglio un passaggio! Dentro di me le faccio gli auguri, che non abbia bisogno di fare denunce dopo l’autostop.
A volte sembra di essere ad Arcore, anche se là è tutto più ovattato girano molti più soldi e tutto è concordato.
Con qualche eccezione come alla sala giochi stasera.
Anche questo è amore, travestiti, scambi, guardoni, puttane,giochi di coppia ed una certezza, l’amore è interclassista.
C’è per tutti i prezzi, per tutte le tasche. Escluse per quelle dei ragazzi ai giardini.
Milano mi da il suo bentornato ed io ne faccio un post. So che c’è di peggio nella vita, ma sono anche certo che c’è di meglio. Si sa che non si può avere tutto, c’è anche chi ha paura del troppo silenzio e non riesce a dormire.
L’ho sentito dire da un prete in tv che ha la parrocchia isolata in montagna. Raccontava di gente che va a trovarlo per isolarsi nella quiete e poi scappa perchè non sopporta il silenzio, i rumori della propria testa.

Bimba disabile ucraina curata nel trevigiano, adesso cammina. Radio padania: bene, adesso può tornarsene a casa a piedi.


Tutto è possibile, anche che la bambina torni, felicemente, con le sue gambe a casa e magari giocare in cortile con i suoi amichetti che sino ad allora si era limitata ad osservare.
Ma purtroppo esiste anche l’impossibile, ci sono disabilità incurabili come questo giornalista di radio padania che ha commentato così la notizia:

Mesi di terapie e riabilitazione al Centro Arep di Villorba, nel Trevigiano. Alla fine una bimba ucraina ha ripreso a camminare. Per una volta, una buona notizia per le cronache locali.  Che il giornalista di Radio Padania, nella rassegna stampa del mercoledì mattina, non si è fatto scappare. Questo il suo commento: «Hanno curato questa bambina? Bene, ora può ritornarsene a casa a piedi».  Fonte La Stampa.

Purtroppo per la disabilità mentale, etica, morale, solidale di cui soffrono i leghisti non ci sono cure, gli scienziati brancolano nel buio e non esiste una soluzione, terapia, atta a farli diventare esseri normali.
Pur essendo scettico non mi resta che augurarmi che il destino, il fato, un dio qualsiasi, faccia in modo che i figli dei leghisti siano disabili costretti in massa alle cure del Centro Arep di Villorba.
I giornalisti di radio padania potrebbero fare battute, indegne, all’infinito.
Appena terminato di scrivere l’auspicio, mio personale, in merito ai leghisti mi sono reso conto che il destino, il fato o un dio qualsiasi ha già provveduto a castigarli. C’è chi è privo di un occhio, chi di una gamba, con i leghisti la mano del destino ci è andata giù pesante, sono privi di cervello e di cuore.
I disabili più colpiti dalla sfortuna fanno i giornalisti, i commentatori, a radio padania.
A me fanno schifo ma loro non se ne rendono conto, altrimenti avrebbero una evoluzione.
Alcune forme di anencefalia sono curabili con interventi chirurgici, il leghismo no. E’ incurabile, riesce a vivere ma in forma ridotta come il Trota.

Ora basta con questa politica corrotta. Denuncerò chiunque mi pagherà l’Imu, il gas, la luce, l’assicurazione della macchina e mi farà la spesa alla Coop a mia insaputa.


Che nessuno si permetta di mettermi in lista, blindata,  alla Regione Lombardia a mia insaputa per garantirmi 16.000 euro da aggiungere alla mia pensione.
Prenderò le impronte a chiunque faccia un versamento nel mio conto superiore a 5.000 euro a mia insaputa, sistemerà mio figlio in tre o quattro consigli di amministrazione di società pubbliche o di amici degli amici foraggiati da altri amici.
Chiedo al governo Monti di fare una nuova finanziaria per aiutare le banche, le assicurazioni ed una proposta di legge affinchè tutti i tassisti abbiano la Porsche Cayenne, compresa la benzina, gasolio, assicurazione bollo e manutenzione a spese dello stato, che siamo noi.
Riduzione delle farmacie e ticket fisso per il medico della mutua a 50 euro in modo da eliminare, una volta per tutte, le file che trovo quando vado dal dottore.
Tutti i partiti mi hanno deluso non ci sono più ideali, non si vuole combattere il capitalismo finanziario parassita e tutti fanno parte del teatrino messo in piedi per succhiarci il sangue e sistemarsi a vita con i nostri soldi.
Chiuderò un occhio sul razzismo e la xenofobia e voterò l’unico partito che non ruba e che pensa solo agli interessi di Pontida, Adro, Busto Arsizio e Quarto Oggiaro, la lega.
Comincio subito con il mandare affanculo i negri rd i terroni che hanno invaso Milano e la padania, proporrò come cavalieri del lavoro gli evasori del nord est e mi iscriverò alle squadracce di Borghezio per bastonare le negre che prendono il treno Torino-Milano per fare le puttane per non lavorare.
Apprezzo l’intervento di Berlusconi: “Chiunque conosca Umberto Bossi e la sua vita personale e politica, non può essere neanche lontanamente sfiorato dal sospetto che abbia commesso alcunchè di illecito. E in particolare per quanto riguarda il denaro della Lega, del movimento al quale ha dato tutto se stesso. Perciò esprimo a Umberto Bossi la mia più affettuosa vicinanza”.
Approvo, e mi associo, a quanto detto da Formigoni: “Visto che è stato tirato in ballo il nome di Umberto Bossi mi sento di escludere in maniera assoluta ogni suo coinvolgimento”
Io non conosco l’Umberto e nemmeno il Trota, di loro so solo quello che dicono i giornali, ma mi fido ciecamente del titolare della tessera P2 N° 1816 perchè ha sempre mantenuto le sue promesse, da Mangano a Berruti, da Previti a Dell’Utri, dalle orgettine a Katarina Knezevic e quando non ha consegnato il contante in prima persona ha incaricato alla bisogna il Dott. Spinelli.
La sua onestà è limpida, trasparente, abbagliante ad un punto tale che l’Italia ha potuto liberarsi dal reato di falso in bilancio.
Grazie a Silvio Berlusconi in Italia il reato di falso in bilancio non esiste più, gli evasori sono garantiti dalla legge  e le aziende oneste della mafia e della camorra possono agire indisturbate dalla Valle d’Aosta a Lampedusa.
Su Formigoni che dire, è l’unico onesto della giunta Regionale Lombarda, è un alfiere di Comunione e Liberazione e si confessa, va a messa tutte le domeniche ed al lunedì è pulito ed intonso come quando era un bambino e la sua mamma gli puliva il culetto.
La speculazione mediatica che si è scatenata ieri contro la lega  è la goccia che ha fatto traboccare il vaso della mia tolleranza, i giornali infangano la politica italiana dai tempi di Luigi Gui e Mario Tanassi inventandosi un inesistente caso di corruzione chiamato Lokheed, che sembra una operazione in codice dei servizi segreti deviati per contro dell’informazione che attacca la democrazia e la nostra Costituzione.
Ridateci Leone, Andreotti, o i loro discendenti, ridateci Craxi!
No, scusate, mi sono sbagliato abbiamo già la Stefania e Bobo, credo che basti.
Appena apriranno i negozi andrò a comprarmi una canottiera, verde, invito tutti a venire con me davanti al Palazzo di Giustizia di Milano a protestare contro i giudici  che allungano le mani su Bossi per fermare il popolo ed impedirgli di vincere le amministrative, salvare la democrazia, rispettare la Costituzione, proteggere i lavoratori, creare posti di lavoro con la ristrutturazione della villa di Gemonio, fondare la padania, affondare l’Italia e moltiplicare le mangiatoie facendo lavorare, in nero, tutti i falegnami del nord.
Finalmente ho aperto gli occhi anch’io, ho capito che tutto il marcio che ci circonda è colpa dei comunisti e se non fosse per il cattolico Formigoni, il piduista Berlusconi, e l’eroe padano Umberto Bossi oggi avremmo i cavalli bolsevichi in Piazza del Duomo , in Via Bellerio, Via Orgettine ed a brucare l’erba nel parco della villa di Arcore.
Grazie, grazie ai salvatori delle patria che hanno impedito al comunismo di andare al potere, grazie all’impegno, alla trasparenza, alla limpidezza di Comunione e Liberazione, P2, neofascisti e soprattutto la lega di Umberto Bossi che da decenni tentava di mettermi sull’avviso al grido di Roma ladrona!
Io non avevo capito, non sono stato benedetto con l’acqua del Po, non sono mai andato a Pontida e non ho mai ascoltato un discorso del trota.
Mea culpa, mea massima culpa non basterà quello che miresta da vivere per cancellare l’onta di tanta ignoranza, la mia.
Per recuperare immediatamente e far capire a tutti i padani che finalmente ho connesso il mio cervello sull’onda di Radio Padania lancio immediatamente il mio slogan da novello leghista doc, nato in Veneto e residente da 52 anni in Lombardia: andate a cagare.
P.s. Per forza di cose manifesterò davanti al Palazzo di giustizia di Milano, in canottiera verde.
Ovviamente invito i camerati leghisti di Napoli e Reggio Calabria di fare altrettanto e chiudo con un consiglio pratico-organizzativo, le mazzette mettetele nel cappello.

Bossi: “Denuncerò chi ha usato quei soldi
per ristrutturare la mia casa”


Ingrato ed egoista, prima con Previti, Mills, Gheddafi e adesso anche con Craxi.


berlusconi_craxiQuesta mattina era in contumacia ma Longo e Ghedini si proclamano fiduciosi, da 13 anni difendiamo Berlusconi e non abbiamo mai perso.
Non si è mai presentato ad essere precisi, al resto ci hanno pensato le leggi ad personam.
Non era in tribunale ma era comunque a Milano dove, come al solito, si è affidato alle bugie ed alla propaganda che caratterizzano la sua scesa in campo.
Negli ultimi 18 anni, o giù di lì, ha sempre governato lui ma la colpa della situazione è dei governi di sinistra che hanno governato prima.
Ingrato e bugiardo. Intanto non era la sinistra ma il centrosinistra del suo compare Craxi che non ha fatto niente per l'Italia ma moltissimo per il piduista a capo della televisione privata più grande al mondo ed illegale, anticostituzionale, deve ringraziare i decreti legge dell'amico compare e corrotto se ha potuto espandersi in barba alla legge ed alla costituzione.
E' egoista ed ingrato, per la truffa e la corruzione della Mondadori ha pagato Previti, altro buono, nell'altro processo per corruzione ha pagato solo Mills il corrotto e non il corruttore.
Persino con l'amico fraterno Gheddafi si è dimostrato una carogna, dopo aver tentato una ridicola difesa che ha fatto il giro del mondo esponendoci ad una figuraccia spaziale, l'ha mollato al suo destino.
Conoscendo il personaggio non è escluso che diventi il peggior giudice moralizzatore del suo amico fraterno, compagno di bunga-bunga e di festini.
Ci sono ancora italiani che gli credono, oltre a quelli che lo fanno a pagamento, Santanchè, Gasparri, Cota, La Russa, Miccichè, Bossi e compagnia bella, ci sono quelli che fanno volontariato e gli credono sulla parola.
Ma quello che ha detto questa mattina avrà offeso profondamente la Stefania Craxi, degna erede del cinghiale e senza vergogna come il padre.
Imputare le nostre difficoltà attuali al debito pubblico lasciato dai governi precedenti della sinistra è una pugnalata alle spalle all'amico di tante battaglie, quello che gli ha fatto tanti favori anche se a pagamento come una Ruby qualsiasi.
Pensandoci bene l'unico amico al quale ha sempre riservato rispetto e gratitudine è il mafioso Mangano, quello che non ha mai parlato nemmeno in punta di morte, tutti gli altri li ha abbandonati al loro destino. Dimenticati.
L'unico per il quale ha speso buone parole, insieme all'amico Dell'Utri, è Vittorio Mangano considerato addirittura un eroe.
Nemmeno con Previti, con il quale hanno rubato insieme villa S. Martino e Mondadori, è stato così gentile, forse non hanno rubato abbastanza per considerarlo un eroe degno del mausoleo di Arcore.
Continuate a credere al mafioso piduista, arrivati al capolinea faremo la rivoluzione.
Mi auguro che questa volta sia senza sconti e senza falsa democrazia, che tutti paghino il conto dal bandito all'ultimo dei suoi pali. Coscienti o incoscienti che siano.

Si sa che a Silvio piace il pensiero unico, il suo. Ma non è che i suoi siano molto diversi. Sentite questa.


181510_163569287028106_163129227072112_365285_4617103_nHo letto la notizia che alla Macrì hanno bruciato la macchina ed ho scritto un post giusto per fare qualche considerazione ed un po' di ironia.
Pubblico il tutto si Ok notizie ed un tipo mi lascia un commento:
bastava scegliere una delle cento pubblicazioni sul caso e postarla, tutte senza dubbio più autorevoli e degne di una considerazione dal minimale in su.
Cortesemente rispondo: procedi.
Risposta: già fatto, buona giornata.
Non me lo aspettavo ma , evidentemente non aveva niente da fare.
Gli rispondo: Fammi sapere di cosa devo scrivere, non vorrei urtare la tua suscettibilità.
Lui: tranquillo, io sono forte di stomaco, dico quello che penso.
Io: più che di stomaco mi sembri forte di intestino, fai pure.
Non è quella della foto a sinistra, è un maschietto, solo il cervello è uguale.
Alla domenica ci si rilassa anche con queste boiate, ci tengono a farci sapere che esistono, come se non ce ne fossimo accorti.
Adesso mi aspetto il voto sull'autorevolezza del mio post.

La Moratti, tagliata fuori dai festini di Arcore, mette gli annunci a pagamento. Come le escort.


index«Siamo orgogliosi di un biglietto da visita in più che ci viene riconosciuto anche dall’inserto del Financial Times che riconosce che Milano è diventata una capitale internazionale della cultura». Parola di Letizia Moratti una settimana fa davanti al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo la visita al Museo del '900. L’inserto in questione è uscito due giorni prima, il 29 gennaio. Cinque pagine presentate con il titolo "Milano si prepara a prendere la scena".

Si può essere così rincoglioniti da imbastire una bufala del genere?
Ed i milanesi per quanto tempo intendono farsi prendere per il culo da un soggetto del genere?
Seguono lodi sperticate al sindaco, alle sue capacità manageriali che le hanno fatto vincere l’Expo 2015. Dimostrate anche nelle sue precedenti esperienze nella finanza, nelle assicurazioni e come presidente della Rai. Ma è un dossier a pagamento, come conferma la celebre testata con l’avvertenza ai lettori nella prima pagina in alto a destra: "Advertising dossier". Proprio quella dedicata alla Moratti. Le altre sono dedicate a moda, Borsa e all’immobiliare Citylife, che riconosce di aver pagato l’inserzione.
Non ricevendo telefonate da Lele Mora o Emilio Fede la Moratti, per consolarsi, si paga l'inserzione come un'escort qualsiasi.
Non sapendo usare internet ha pensato bene di farla in Inghilterra, giusto per fare un figurone con Napolitano, impegnato a redarguire i centri sociali.
Siamo allo schifo totale, se poi ci mettiamo la lega nazileghista diventiamo tutti come quelli dei centri sociali, basta chiacchiere, questi vanno mandati via a calci nel culo.
A proposito di Napolitano, attento osservatore delle rappresaglie dei centri sociali, si è accorto che intorno a lui ci sono dei figuri con il fazzolettino verde nel taschino che fanno vilipendio della Costituzione, la calpestano come il tricolore nonostante ci abbiano giurato sopra?
Non è ora di denunciare anche loro, insieme naturalmente a quei banditi dei centri sociali, senza dimenticare quel bandito, già condannato, che oggi fa il ministro degli interni, nazileghista.
Io mi sono rotto i coglioni, dei fascisti, dei piduisti, dei leghisti e del finto rigore di chi dovrebbe difendere le istituzioni, la Costituzione.

Bossi, per liberarsi dell'abbraccio mortale di Berlusconi, può solo sperare nella magistratura. Tifa per Ruby.


214653686-7307830f-8823-457d-894e-37ac6296cff4Ogni giorno che passa è sempre più evidente che il dito medio esposto dall'Umberto è diretto alla base leghista, ai suoi elettori.
Le porcate della lega sono millanta che la padania canta, dalla candidatura del trota alla promessa del federalismo a metà, promesse non mantenute e propaganda razzista per non affrontare il nocciolo della questione.
Umberto non vuole, non può, sputare il rospo e se lo deve baciare con la lingua neanche fosse la Luisa.
Ci deve limonare, come si dice a Milano.
Il motivo è molto semplice ed è il patto notarile sancito nel 2000 che ha legato mani e piedi della lega sino ad oggi.
Un contratto politico che nasconde ben altro, prima in miliardi di lire adesso in euro, ed in caso di rottura il giudizio sarebbe del notaio in questione, il quale dovrebbe individuare il responsabile della rottura.
E Bossi non se la può permettere la responsabilità della rottura.
Non per la perdita dell'elettorato, sta già perdendo elettorato da tutte le parti, perchè non sopportano più il sultano pedofilo e la perdita di immagine di un partito nato per la legalità.
Non può permettersi di perdere i capitali che Berlusconi gli ha salvato.
Adesso chi lo va a dire alla base padana che è stata tutta una presa per il culo?
Potrebbe farlo dire dal trota, i leghisti lo conoscono bene e penserebbero ad una stronzata della sue, ma questa vola è la verità e la base leghista sarà costretta dai fatti a prenderne atto.
Come distrarre i padani dal fallimento strategico e politico del loro leader?
Semplice, urgono 10,100,1000 sindaci come Lancini di Adro o il sindaco di Fossalta .
O come tutti gli imbecilli della lega che sono contro le manifestazioni per 150° anniversario dell'unità d' Italia.
Lancini ed il suo collega negano il pasto alle creature, ai bambini, ma non lo fanno per razzismo, perchè sono nazisti nella testa, lo fanno per distrarre la base dai veri problemi e dalle menzogne del loro leader.
Quindi più fanno casino su tutto e più distraggono la base elettorale, non possono dire che se mollano Berlusconi non avranno nemmeno i soldi per pagare la luce ed il gas, figuratevi per comprare i fucili e fare la rivoluzione padana.
Già salvano lo stipendio di Roma ladrona per i loro parlamentari e ministri, salvano i 16.000 euro al mese per quell'interdetto del trota, non potete pretendere il loro fallimento e che vadano a lavorare.
Sarebbe troppo.
Sotto con la xenofobia, il razzismo, le tasse, e la solita propaganda l'importante è che il notaio non individui la responsabilità della ruttura del patto in Umberto.
Per fare questo è disposto a mandare a Villa S. Martino anche la sua nipotina, se ne ha.
Umberto, per liberarsi del piduista, può solo sperare nei magistrati, che Ruby lo incastri, che escano 1000 foto del battacchio di Silvio.
Meglio ancora se la foto fosse quella di Silvio che si fotte la ragazza del trota, allora si che sarebbe libero, ma senza responsabilità.
Tutti gli farebbero da testimoni, sia italiani che padani, ma adesso non può deve baciare il rospo e sperare nella Boccassini.
Bossi, politicamente è la Ruby del governo, tutti e due devono la loro fama e la loro esistenza ai soldi del sultano  per i quali si prostituiscono. La Ruby può liberarsi perchè non ha elettori, Bossi no, dovrebbe dirlo agli elettori della lega.
Bossi, per liberarsi senza pagare dazio agli elettori, ha bisogno che la Ruby metta le manette a Berlusconi, ma dipenderà da quanto la pagheranno. Anche se sarà meno di quanto è stato pagato lui.

Io non so più cosa pensare, troppi cretini. Non si può spiegare la satira.


berlusconi_bertolaso01gTerremoto magnitudo 3.9 in provincia de l'aquila. Governo previdente, non ha ricostruito niente e così non è crollato niente. Sono capaci di prendersi il merito.
Notizia da me postata su Ok notizie, è evidente la satira nel titolo.
Seguono i commenti.

 ma perchè devi dire queste cazzate? poi la gente ci crede davvero smettila di fare disinformazione e sii onesto

Link permanente  0 punti 4 voti scritto da Profilo lucaOKNOlucaOKNO 2 il 09 gen 11, 17:25:37 segnala abuso RISPONDI

 

Disinformazione? Ma se leggo il tuo blog tutti i giorni.

Link permanente  1 punto 3 voti scritto da Profilo slasch16bannatoslasch16bannato 3021 il 09 gen 11, 17:33:48 segnala abuso modifica RISPONDI

 

 

leggi il blog di chi???

Link permanente  1 punto 3 voti scritto da Profilo lucaOKNOlucaOKNO 2 il 09 gen 11, 17:35:32 segnala abuso RISPONDI

 
Il tuo.

Link permanente  1 punto 3 voti scritto da Profilo slasch16bannatoslasch16bannato 3021 il 09 gen 11, 17:42:17 segnala abuso modifica RISPONDI

 

ah bhe se tu leggi il mio blog capisco allora quanto possa essere vero il post… per la cronaca non ho nessun blog e come sempre si butta fango addosso alla gente senza un minimo di argomentazioni

Link permanente  1 punto 3 voti scritto da Profilo lucaOKNOlucaOKNO 2 il 10 gen 11, 09:28:08 segnala abuso RISPONDI

 

Scusi se intervengo ma lei si è appenda detto da solo che non ha argomentazioni. A parte che si vede perchè se avesse avuto argomentazioni le avrebbe portate, mi sa dire cosa non ci sia di vero in questa notizia? Non solo non vi è stata ricostruzione ma nemmeno le case non crollate sono state mai riparate. Eppure i soldi sono stati spesi. E le tanto vituperate New Town? Vuote. E gli albergatori? Attendono ancora i loro soldi. E le macerie? Ancora tutte al loro posto. Ma le tasse no. Quelle devono essere pagate regolarmente, come si lamenta in quelle zone. E le attività hanno riaperto? No. E l'università? Ancora oggi distrutta. Quindi se lei non ha argomentazioni la capisco. Non può averle.

Link permanente  1 punto 3 voti scritto da Profilo Marshall_bannatoMarshall_bannato 58 il 10 gen 11, 09:35:05 segnala abuso RISPONDI

 
 

tu di dove sei?

Link permanente  2 punti 2 voti scritto da Profilo lucaOKNOlucaOKNO 2 il 10 gen 11, 09:37:09 segnala abuso RISPONDI

 

Infatti, per questo ho scritto che leggo il tuo blog. Il nulla. Il fango è una vostra specialità, avete l'esclusiva ed il governo dei farabutti non è la gente dell' Aquila.

Link permanente  0 punti 2 voti scritto da Profilo slasch16bannatoslasch16bannato 3021 il 10 gen 11, 09:50:33 segnala abuso modifica RISPONDI

 

bene, quando allora sarà la tua casa a crollare avrai la compiacenza di accomodarti in un container e viverci per il resto della tua vita

Link permanente  0 punti 2 voti scritto da Profilo lucaOKNOlucaOKNO 2 il 10 gen 11, 09:55:40 segnala abuso RISPONDI

 

Con questo governo è garantito, detto questo vedo che sei integrato, perfettamente, nel partito dell'amore. Contraccambio di cuore, non vorrei che ti sentissi solo, la solidarietà va resa. Naturalmente anonimo come tutta la feccia che gira sul web.

Link permanente  0 punti 2 voti scritto da Profilo slasch16bannatoslasch16bannato 3021 il 10 gen 11, 09:59:42 segnala abuso modifica RISPONDI

 

per tua informazione, questa volta, grazie a Dio, le persone a me care sono state risistemate in una casa vera e propria, e non in uno squallido container come face qualcuno qualche anno fa…. se non hai vissuto certe cose non ne parlare, o se le hai vissute, bhe, non vedo come puoi giudicare male quello che STAVOLTA (in confronto al passato) è stato fatto

Link permanente  0 punti 2 voti scritto da Profilo lucaOKNOlucaOKNO 2 il 10 gen 11, 10:06:14 segnala abuso RISPONDI

 

Non ci sono solo "le persone a te care" esistono anche gli altri e sono parecchi. Certo che se usi il metodo Bertolaso puoi essere contento, parenti ed amici sono a posto. Con questo ho chiuso, non faccio volontariato.

Link permanente  1 punto 1 voto scritto da Profilo slasch16bannatoslasch16bannato 3021 il 10 gen 11, 10:15:58 segnala abuso modifica RISPONDI 

Adro, denunciato il sindaco nazi-leghista, Oscar Lancini, che non ha tolto tutti i simboli leghisti dalla scuola.


adro_scuola_adro_lega_nord_05Soltanto i regimi hanno tanto amore per i simboli del potere, le croci uncinate erano ovunque, i fasci littori pure, senza dimenticare la falce e martello.
Ma lui, con la scuola di Adro, è andato oltre alle parate di Hitler o del pdl, dove tutti hanno la bandierina in mano.
La cronaca la conoscete tutti, inutile ripetere per l'ennesima volta il delirio di questo nazi-leghista che ha tolto il pasto ai bambini.
Crede di essere più furbo degli italiani e ripete in maniera ossessiva che il Sole delle Alpi sarebbero un antico simbolo padano che solo per combinazione è il simbolo della lega.
Ovviamente per degli ignoranti come i leghisti il giochino è vincente, per tutti gli altri è patetico.
Eppure, dal mio punto di vista personale, il problema non è lui, la lega è piena di personaggi improbabili, Gentilini, Borghezio, Calderoli, Cota, i capigruppo di camera e senato che non sanno nemmeno l'italiano, e come dimenticarci gli eletti che facevano il segno dell'ombrello in parlamento.
Se pensate che le nuove leve della dirigenza leghista sono il trota pensate a come saranno ridotti i loro elettori.
Ecco, qui è il punto, non so quando saranno le nuove elezioni ma sono curioso di vedere come si comporteranno gli adrighisti.
So che non si chiamano così gli abitanti di Adro, si chiameranno adriesi o adriensi, ma non ha importanza.
I cittadini sani di Adro proveranno vergogna nell'esibire un documanto qualsiasi, sempre che il comune non li emetta con il simbolo del Sole delle Alpi al posto di quello della Repubblica Italiana.
Ovvio che non nutro nessuna speranza per gli adrighisti con il cervello da trota ma, qualcuno che abbia sbagliato in buona fede esisterà sicuramente, ne sarei felice se leggesse questo post e mi commentasse dimostrando così di avere capito il senso di questo scritto.
Per adesso la figura di merda, miserabile, razzista, nazista l'ha fatta il sindaco, dalle prossime elezioni capiremo quanti adrighisti vorranno prendere le distanze  da un esaltato che è la vergogna del paese intero.
Certamente non spero che le brave mamme, naziste, assatanate che ho visto ad Annozero cambino idea, loro hanno il cervello ed il cuore a Zero. Inerme.

I nazileghisti di Modena non conoscono l'italiano, e ci sta, ma nemmeno il dialetto. Confondono caduti con vittime.


stele-modena-300x199Una stele «a perenne ricordo di tutti i Caduti modenesi della Guerra Civile 1943-1945» e che, secondo i promotori leghisti, andrebbe collocata accanto a quella che ricorda le vittime dell’Olocausto, la stessa che è stata presa a martellate la notte di Capodanno nel parco della Resistenza di Modena, in largo Montecassino.
Prima l'hanno presa materialmente a martellate, adesso ci provano anche moralmente.
Quattro consiglieri provinciali di Modena, novelli nazileghisti, propongono una stele per commemorare tutti ' caduti della guerra civile, anche i filo-nazisti.
Secondo loro la seconda guerra mondiale, voluta dal delirio del duce , fu una guerra civile, la lotta al nazifascismo, secondo loro, contro l'occupazione nazista e la Repubblica di Salò fu una guerra civile.
Nella categoria dei caduti rientrano a pieno diritto, secondo i novelli nazileghisti, i nazi-fascisti, i repubblichini ed i collaborazionisti filo-nazisti.
Denis Zavatti, Stefano Corti, Lorenzo Biagi e Livio Degli Esposti avranno anche problemi con il dizionario della lingua italiana ma sicuramente non hanno vergogna nell'essere nazi-leghisti, i fascisti del terzo millennio.
Dopo il polverone, seguito alla loro indegna proposta, l' onorevole Angelo Alessandri, segretario della lega nord Emilia, precisa: Volevamo solo commemorare tutti i morti modenesi, fra loro ci sono anche nazi-fascisti ma fu una guerra civile interna con episodi molto cruenti. La proposta è stata fatta con un inento di pacificazione.
Guarda caso, da Albertini in su, le proposte di pacificazione comprendono sempre la rivalutazione del fascismo.
Poi hanno proposto la modifica del termine "caduti" con quello di "vittime". Non volevamo commemorare i carnefici, ma solo le vittime.
Mi viene il dubbio che non sappiano nemmeno cosa hanno fatto i carnefici, fascisti, tanto è vero che alcuni di nuova leva fascista li hanno eletti al parlamento europeo o a sindaci di città come Borghezio e Tosi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: