Il blog una volta era la mia passione, il posto del confronto.


MANIFESTAZIONE SCIOPERO DEGLI OPERAI PIRELLI BICOCCA ANNO 1969

MANIFESTAZIONE SCIOPERO DEGLI OPERAI PIRELLI BICOCCA ANNO 1969 p.s. la foto e’ utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e’ stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Politicamente ho già scritto tutto anni fa, cambi data e nomi e tutto quello che avevo previsto è attuale il trionfo della globalizzazione ed il rincoglionimento della massa.
Non era necessario essere fenomeni per prevedere in anticipo la situazione che stiamo vivendo,basta aver frequentato la vera sinistra per capire che vedere la festa dell’Unità abbinata al Pd è un insulto alla logica ed alla memoria. Le nuove generazioni sono perse da quando i genitori forniscono di smartphone ai loro pargoli già a 8 anni, c’è più gente che fa la fila per il nuovo modello che in piazza a protestare contro il governo che massacra i diritti dei lavoratori.
Il bello è che questi rincoglioniti da propaganda si lamentano perché non avranno una pensione e, se ci sarà, sarà misera.
Si scagliano contro le generazioni precedenti che, secondo loro, hanno prosciugato la cassa e si sono riempiti di privilegi a scapito delle nuove generazioni. Inutile dire a questi rincoglioniti da propaganda che le nostre conquiste sono costate lacrime e sangue eppure navigano tutti su internet e potrebbero documentarsi. Basterebbe uscire da questo cazzo di Facebook e digitare: lotte dei lavoratori, diritti dei proletari, malefatte del capitalismo globalizzato.
Sono in pensione e, da sempre, mi è piaciuto osservare la gente in modo particolare quando sono in vacanza per vedere se trovo differenze tra milanesi e valligiani, montanari per essere chiari.
Ebbene in valle ho visto le stesse cose che vedo a Milano, giovani di ambo i sessi seduti sulle panchine che si parlano con lo smartphone. Ammetto che ho visto anche ragazzi e ragazze giocare a pallone o a pallavolo ma, tempo qualche anno non servirà più un pallone, giocheranno con il telefono.
Sia chiaro che non è un problema mio, sono già impegnato a vivere nel migliore dei modi gli ultimi anni della mia vita. Non rinnego le lotte ed i sacrifici che ho fatto, non solo per la mia famiglia, ma per tutti i proletari del mondo e vedere buttati nel cesso tutti i nostri sacrifici non è il massimo.
Se penso ai Partigiani che hanno dato la vita per regalarci Libertà, Democrazia e la Costituzione più bella del mondo mi viene solo da chiedere scusa a tutti loro, uno per uno. Una per una.
Comunque sono ancora vivo. Mi danno del conservatore nostalgico, illuso, ma al pensiero del futuro che questi giovani si stanno preparando mi viene da ridere, non hanno nemmeno ideali che li aiutino ad affrontare i sacrifici.
Date pure la colpa ai sindacati, quelli che proclamano lo sciopero e non ci va nessuno. Mentre voi vi lamentate su Facebook.
Chiedete a Facebook di difendervi dal licenziamento o cercate lavoro su Facebook, avrete migliaia di: Mi piace. Con le faccette.
Se non ci arriveranno con il ragionamento, a capire che la globalizzazione capitalista è la loro rovina, ci arriveranno per necessità.
Ma noi lo sapevamo prima.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: