Grillo teme la deriva a sinistra? E’ per questo che spaccia la guerra civile per rivoluzione.


indexOgnuno sceglie il suo capro espiatorio e tutti guardano a quello dimenticando il vero nocciolo in questione.
Grillo scrive ai vertici delle forze dell’ordine invitandoli a non proteggere ” questi politici” che ci hanno portato alla rovina.
Ecco, i politici sono diventati il capro espiatorio di tutte le malefatte distogliendo l’attenzione dai veri problemi dell’Italia e del mondo.
Non sono solo i politici, che ci hanno portati alla rovina, erano in ottima compagnia.
Partiamo dalla classe dirigente italiana a metà tra la corruzione, l’evasione e la lotta ai proletari.
Per oltre un decennio il problema dell’economia italiana è stato l’art. 18. Ci, scusate, vi hanno convinto che la soluzione dei problemi sarebbe stata togliere i diritti ai lavoratori, oggi i lavoratori non hanno diritti e quando va bene sono precari.
Eppure stiamo andando a fondo.
Noi, italiani, siamo un popolo a maggioranza di opportunisti che guardano solo al proprio orticello, se ne fregano delle regole e si attaccano come parassiti a qualche condono ed a chi lo promette.
Quindi dimenticare la maggioranza degli italiani che ci hanno imposto un ventennio di P2 con il loro voto è una colpevole ignoranza sia da parte di chi dimentica, come se fossero innocenti, sia da parte dell’elettore che ha volutamente eletto chi aveva promesso condoni, affari ed ha innescato la guerra tra padri e figli, attraverso le pensioni, nella quale sono caduti i qualunquisti di destra e di sinistra.
Grillo e tutti quelli incattiviti come lui dimenticano la finanza parassita, che non ha niente a che vedere con il capitalismo produttivo, l’unica cosa che li unisce è la guerra ai diritti dei lavoratori la passione sfrenata per rendere la massa precaria, ricattabile in ogni momento se vuole sopravvivere.
Invece di scendere sul campo degli ideali ci hanno fatto scendere sul piano dei conti prettamente economici ed ecco che anche chi si spaccia per opposizione al capitalismo si trova concorde nel chiudere le fabbriche, rendono poco, sono in passivo, ed il risultato è che i ricchi sono sempre più ricchi ed i poveri non solo sono più poveri ma pure più numerosi.
E’ l’unico indice in crescita che il capitalismo e la politica della destra è stato capace di offrirci. Io direi che ha “voluto” offrirci.
Destra e sinistra e per sinistra intendo gli ideali della sinistra, non esistono più dicono e chi si permette di ricordarli viene tacciato per vecchio rincoglionito che non ha capito un cazzo.
C’è solo un problema: quale prospettiva mi proponete al suo posto? La revisione del capitalismo attraverso le class action?
Compreremo tutti le azioni della Telecom per partecipare alle assemblee dei soci per cambiare il capitalismo dall’interno?

La “rivoluzione” invocata o proposta da Grillo mi puzza molto, troppo, di guerra civile perchè la vera rivoluzione ha un che di democratico anche nella sua crudeltà, le rivoluzioni non si fanno con i fiori e costano lacrime e sangue. Lacrime e sangue in nome dell’uguaglianza, della democrazia, dei diritti della maggioranza e non lacrime e sangue derivanti dall’odio per l’avversario e verso chi non la pensa come noi.
Con questa confusione di ideali, voluta, coltivata, imposta con tutti i mezzi possibili di informazione dalla P2, viene facile la nascita di un populismo di massa incattivito è il terriccio ideale per far crescere la pianta del populismo fascista che come acqua per innaffiarsi e crescere usa il capro espiatorio in attesa della nuova marcia su Roma.
Adesso gli stessi italiani che hanno votato per la P2 per un ventennio sono incattiviti. Alcuni di loro, insieme ai delusi della sinistra che non sono mai andati in sezione ma si sono limitati ai mi piace di Facebook convinti di fare la rivoluzione, si ribellano ed uniscono gli estremismi di destra e di sinistra in un populismo esasperato che è figlio della destra estrema, lo stesso che ha portato alla nascita del fascismo e del nazismo.
Direi che il progetto della Propaganda 2 abbia preso a viaggiare spedito ed anche se il suo principale esecutore è stato estromesso, è diventato un pregiudicato, ha culturalmente infettato gli italiani. Il bastone della staffetta passa di mano in mano: pregiudicato, Grillo, Renzi e per l’ultima frazione basterà anche Brunetta.
L’importante è evitare la deriva a destra, spacciare per rivoluzione la guerra civile.
Cominciamo a fare le liste di prescrizione, mettere alla gogna i nemici, tra qualche anno ci diranno che la colpa di tutto questo è di qualche giornalista che ci critica e non del capitalismo finanziario parassita che sa solo produrre disuguaglianze e poveri, nuovi poveri.
Va bene dunque vivere una vita in precarietà l’importante è evitare la deriva a sinistra e per far questo è utile appellarsi alle forze dell’ordine, notoriamente democratiche.
Augusto José Ramón Grillo Ugarte, è il futuro che ci viene proposto. Tutto va bene purchè si eviti la deriva a sinistra.
La colpa è  dell’Europa o dell’euro, non è del capitalismo. In un Paese dove il 10% degli italiani ha in cassa il 50% della ricchezza nazionale, cosa che non esiste al mondo, la colpa è dei pensionati che hanno troppi diritti e degli operai della Fiom che li difendono e dei comunisti incalliti che sono invitati al suicidio per il bene delle loro famiglie.
L’importante è evitare la deriva a sinistra, non avere % da prefisso telefonico.
Un opportunismo agghiacciante per spegnere il barlume di luce che è rimasto in qualche cervello dopo vent’anni di berlusconimo piduista.
Ecco Grillo, questa è l’unica deriva che dovevi evitare, finire nel berlusconismo piduista della desta ed è lì che ci vuoi portare.
Pasolini, con la poesia su Valla Giulia, ci invitava a non confondere la guerra civile con la rivoluzione. Inascoltato come sempre, come quando ci aveva avvisato dei pericoli della televisione.
Anche Celentano se la prende con i politici, dimentica pure lui che chi costruisce una casa sul greto di un fiume elegge il politico che gli farà il condono e dimentica pure la classe dirigente, la Confindustria. In sintesi.
Nessun centralismo fascista è riuscito a fare ciò che ha fatto il centralismo della civiltà dei consumi.

12 Risposte

  1. Ti invito in nome del tuo fantastico comunismo i fare i bagagli e trasferirti in Corea del Nord a pontificare sull ideologia.Grillo sta provando a fare ciò che voi nn avete mai avuto le palle di fare,invece di nascondervi dietro a Pasolini,sta cercando di cambiare le cose dall interno che è la cosa piu difficile da fare.Una rivoluzione totale dato che industria finanza e politica sono un unica identità.Ma grazie a gente come te la Democrazia Cristiana,la mediocrità impera e regna comese nel frattempo nel mondo non fosse successo nulla negli ultimi 70 anni.Tu lo chiami comunismo,io lo chiamo VOLONTARIATO.Usi la COSCIENZA,la VOLONTA’di cambiare le cose invece di rifugiarsi in mondi immaginari in cui pare tu sia intrappolato.Tutto perchè?perchè a dirlo non è un sindacalista.I baluardi del comunismo li abbiamo visti tutti quanti.Meri vigliacchi inginocchiati al denaro.Pasolini vi sputerebbe in faccia ogni secondo della viostra inutile esistenza.

    • Vedo che non avendo volume, spessore, ti affidi come il tuo capo ad alzare i toni.
      Tra l’altro il tuo commento è un esempio del più becero comunismo anche se è so benissimo che viene dalla destra estrema.
      Non sapete cos’è la democrazia volete imporre il vostro regime.

    • Se avesse voluto veramente cambiare le cose dall’interno avrebbe agito diversamente. Sei come il caro Grillo …. urli, urli, ma di fatto non sei nuovo, sei come i cari compagni che già negli anni 70, redarguiti da chi aveva già visto il fallimento della sinistra, dicevano ESATTAMENTE LE STESSE COSE CHE HAI SCRITTO TU. Sei vecchio !!!! Pasolini, invece, scriveva cose che poi PUNTUALMENTE si sono avverate. Ora cosa fate ? Nulla …. un bel nulla …. v’accontentate di postare su twitter.

  2. VOLONTARIATO,COSCIENZA,VOLONTA’ ti riferisci a questo?Lo so che vi terrorizzano queste cose da sempre voi che come unico baluardo avete parole vacue come comunismo o sinistra.

  3. Non faccio volontariato, anche perchè è inutile.Non uso la Coscienza perchè tutto mi ha già insegnato Carlo Max,la volontà non mi interessa perchè tutto deve rimanere così nel mio mondo fatato.

  4. Ho già imparato abbastanza lavorando per 43 anni, ho visto un figlio emigrare ma non basta per farmi cadere nel baratro del fascismo di ritorno. La coscienza si può anche usare male, specialmente se non si accetta la democrazia.
    Apprezzo che il nik sia XMAX e non XMas.

    • Ma di che parli slasch?
      Si sono ridati la fiducia. Tra di loro.
      Magari ora manderanno pure macellai a picchiare gente per le strade.
      Sono finiti slasch.
      Non c’è alternativa che un salto bel buio.
      Grillo o non grillo.
      È finita.
      Gli ideali sono finiti.
      Questa gente deve andare a casa.
      Non possono scendere in strada.
      Chi rappresentano questi qua se non possono scendere in strada?
      Basta con gli ideali.
      È ora di partecipare attivamente se non si vuole che tutto derivi.
      Devi metterti in gioco.

  5. La coscienza è l elaborazione della conoscenza tramite il buonsenso,il buonsenso ti spinge a cercare imput per cambiare il disagio.Non esitono piu gli operai e gli imprenditori se li sono fagocitati quelli che oggi detengono il POTERE ASSOLUTO,non so ti rendi contoche siamo già in uno stato d FASCISMO,in cui il partito leader(o associazione mafiosa)fino a ieri aveva come segretario uno di quelli che diceva di essere dalla parte dei lavoratori?E’ questo l inganno del DUALISMO.Tu come Famgilia Cristiana o come Il Sole 24 ore o come Radio Popolar hai il TERRORE che possa esserci una terza via oltre alle FALSE ALTERNATIVE che hanno generato IGNORANZA e SUPERSTIZIONE per oltre 50 anni.Tu non mi conosci e prima mi dai del becero comunista poi dell estremista di destra:hai solo 2 alternative.Cercatene di più.Tutto il M5S potrebbe essere un bluff nel momento in cui TU stesso smetti diPREOCCUPARTI x te stesso e perquello che ti circonda per affidarti al DOGA,a cicheè sacro,confondenisu cò- chesono i tuoi valori e quelli chetisono stati inculcati dai tempi dei tempi.DIVIDI ET IMPERA era il motto dei romani, e tramite l editto di CIARLATANERIA dominavano sul mondo.Da lì vedo che anche troppi sono fermi..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: