Cordiale, da del tu, parlantina sciolta ed accento romano da borgata come noantri. Il volto del nuovo fascismo che ammicca e fa opposizione.


Meloni 04 70x100 2Peccato che, nonostante la giovane età, abbia già problemi di memoria non ricorda più che dal 2006, anno della sua elezione, ha fatto parte della maggioranza che ha contribuito a mettere in ginocchio l’Italia e fuori gioco la democrazia.
E’ stata il ministro più giovane della nostra storia ma senza memoria sia storica che recente, nostalgica del fascismo adesso si atteggia a rivoluzionaria.
Fa parte della destra populista che ha affascinato molti giovani, convinti che l’uomo forte sia la soluzione di tutti i problemi, che l’uomo solo al comando sia una garanzia per il popolo e non per il sistema mentre l’uomo solo al comando, da sempre, è un servo del sistema.
Qualcuno, affascinato dalla sua dialettica, è convinto che dica anche cose giuste, quasi di sinistra, certamente condivisibili ed è il tipico populismo di destra di chi ha contribuito allo sfascio e adesso ci vuole offrire la soluzione.
Ammicca di qui e di là come fa Renzi, l’importante è raccattare voti di scontenti, delusi, assenteisti della politica, incazzati, con l’unico intento di garantirsi la mangiatoia.
Certo che l’obiettivo è molto più pretenzioso, non disdegnerebbe un ritorno del fascismo ed è attratta da Marine Le Pen che fa la stessa operazione in Francia, con ottimi risultati, si spaccia per il volto buono della destra.
Non so se è amica o fiancheggiatrice di casa Pound ma sono quasi certo, anche se non ho le prove, che negli incontri privati e ristretti con i camerati fa il saluto fascista, come la Polverini.
D’altronde il fascismo è nato a Milano ma è cresciuto a Roma, ne sono rimasti ancora tanti.
Troppi.

Non commento le sue foto, taroccate con photoshop, non faccio commenti sulla sua bruttezza come fanno nel web perchè, le sue idee, sono molto più brutte di lei.
Su certi argomenti, tattica e strategia, sembra una grillina. Sarà per questo che a Grillo non fa impressione Casa Pound.
E’ dentro che fa impressione, nella testa.

8 Risposte

  1. SALVE – LA MELONI ,ALMENO E’ ONESTA ,E CI METTE LA FACCIA ” BRUTTA O BELLA” NON E’ FACCIA CHE FA UNA PERSONA MA, LE PROPRIE IDEE.
    FAUSTO ( ROMA)

  2. Tutto abbastanza giusto, ma francamente..

    affermare che “l’uomo solo al comando, da sempre, è un servo del sistema.” è una sciocchezza bell e buona, basta pensare che il sistema, quello marcio e ormai RAMIFICATO, è frutto di clientele lunghe e piramidalmente ramificate appunto in ogni territorio. Il sistema è fatto di comuni cittadini che diventano complici dei piani superiori in un rapporto piramidale fondato sul meccanismo della “necessità di sapere” in cui chi sta sotto segue gli “ordini” di sopra perché è così che funziona (per ottenere benefit e favori di qualsiasi natura, sopratutto finanziaria).. bene ribadisco, con una persona al comando, ciò non accadrebbe, con ciò non voglio inneggiare ad una dittatura, ma se guardiamo il recente esempio di Chavez, amato da tutto il popolo, che è stato capace di rilanciare una nazione morta. O vogliamo prendere in esempio l’Inghilterra, che regna sul mondo intero?

    Il problema del sistema, è che è formato dagli stessi cittadini complici e corrotti. Elimina le collusioni con le amministrazioni e riduci tutti gli addetti ai lavori in parlamento, vedrai poi come l’Italia torna a respirare.

    Faccio una metafora per chiarire il concetto

    In una tavola imbandita con TOT portate, se ci sono 10 persone a mangiare per quanto possano ingozzrsi rimarrà sempre qualcosa.
    Sulla stessa tavola con le stesse portate, arrivano a mangiare 50 persone, nessuna delle 50 resterà sazia e dovrà procurarsi altro cibo e dove cercarlo se non nei cittadini contribuenti? Bene.. quel cibo sono i nostri risparmi, i nostri averi, i nostri denari. Ridurre le persone che gozzovigliano al tavolo parlamentare è l’unica soluzione per distruggere il sistema.

  3. ai capi tolgo le etichette, delle scatole leggo le etichette, ai miei simili non metto e non leggo etichette, l’umanità è splenda perchè cambia idea opinione fede nel tempo

  4. Beh Slasch, stavolta mi sei sembrato un tantino affrettato e superficiale; insomma, un giudizio tranchant senza neanche un minimo di approfondimento.
    Con tutto il rispetto, ti sei espresso più per slogan preconcetti che con concetti.
    Non ti fa onore, l’antifascismo da salottista radical-chic è per altri, non per te (mi auguro si capisca che è un complimento…).

    Saluti

  5. […] nostra storia ma senza memoria sia storica che recente, […] Continua a leggere la notizia: Cordiale, da del tu, parlantina sciolta ed accento romano da borgata come noantri. Il volto del nuov… Fonte: […]

  6. bravo! io non la sopporto proprio, a parte la faccia, ognuno ha la propria e se la tiene, ma per il modo concitato di parlare che la capiscono a malapena pure i romani, e l’atteggiamento da rivoluzionaria, del resto voglio dire, si accompagna a La Russa..
    per fortuna che da Santoro il No Tav l’ha spianata… ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: