Io sono un cretino ma, per fortuna, alcuni grillini mi hanno illuminato con i commenti nel mio blog. Pensavo che le ragioni dell’ autodistruzione del Pd fossero altre ed invece, mi dicono che è per salvarsi dal Monte dei Paschi di Siena.


imagesChi è malato di dietrologia è figliolo di Andreotti il quale diceva che a pensar male si fa peccato ma, spesso, ci azzecca.
Detto questo mi sembra che sia una esagerazione, che sia diventata una mania talmente invadente che tocca tutti gli ambiti, dalla vita privata allo sport alla politica.
Sembriamo tutti interisti, in modo particolare i grillini ed i giornalisti, dietro ogni errore, stronzata, debolezza, ci vedono complotti. Appena un arbitro fischia un rigore, contro, ci vedono un complotto se invece è a favore è tutto dovuto.
Come sanno i 4 gatti che leggono il mio blog io avrei votato Rodotà, sono stato felice che il Pd sia imploso o esploso, come preferite, perchè era ora che dentro al non partito si facesse chiarezza sulla linea a sugli obiettivi.
Detto questo prendo atto che i giovani che hanno occupato le sezioni del Pd e molti degli eletti nel Pd la pensano come me, penso alla Serracchiani che si è posta le mie stesse domande ed all’altro ospite che ieri sera era a Piazza Pulita, Orfini, che ha lanciato la sua provocazione con la proposta di Renzi premier.
Non entro nel merito politico della situazione ma prendo atto che almeno una dietrologia del M5S, del Fatto e di non so quanti altri, ai giovani del Pd ed a qualche eletto, non lo so ancora ma sono in parecchi, della situazione del Monte dei Paschi di Siena non frega niente, diciamo che è l’ultimo dei loro problemi.
E’ bastato che Napolitano, in tempi non sospetti, invitasse a prendere atto di una banalità elementare, ribadita ieri, e cioè “che in democrazia servono alleanze”perchè tutto il mondo bacato dalla dietrologia gridasse all’inciucio.
Chi scrive è stato per oltre un ventennio iscritto al Pci con incarichi in sezione e nel consiglio di quartiere a Sesto San Giovanni, sono stato anche capogruppo.
Ebbene per decenni nelle regioni, nei comuni, nelle province, nei consigli di quartiere si sono fatte alleanze con i socialisti nel segno della governabilità e nell’interesse dei cittadini, delle cose da fare.
Sono state fatte alleanze con i socialisti anche se noi del Pci avevamo il doppio dei voti, in alcuni casi quasi il 50% se non più e si facevano alleanze nel nome della democrazia.
Badate bene che i socialisti, in politica, erano come Casini o il gruppo dirigente attuale  del Pd
pronti a qualsiasi alleanza. Non avevano problemi a governare con la Dc ed allearsi con essa a qualsiasi livello istituzionale pur di raccattare qualche poltrona.
Mani pulite era ancora lontana ma noi sapevamo cone che razza di piranha avevamo a che fare ma dato che all’interno del Psi c’erano anche molti socialisti alla Lombardi o alla Pertini non disdegnavamo di allearci con loro in nome della partecipazione e della democrazia perchè, volenti o no, rappresentavano qualchi milione di cittadini.
Ovvio che si cercasse di fare alleanze al più alto livello possibile, quando erano decisamente impresentabili li “lasciavamo” fare alleanze con la Dc.
Più volte, a Sesto San Giovanni, i socialisti hanno avuto, voluto, il sindaco anche se avevano la metà dei nostri voti.
Era un sacrificio, pesante, che accettavano nell’interesse della città, non abbiamo demolito tutto per principio o perchè noi ci ritenessimo migliori.
Non era difficile ritenersi migliori dei socialisti, in modo particolare dei craxiani.
Oggi, quello che a noi sembrava una espressione della partecipazione e della democrazia, viene chiamato da tutti: inciucio.
E’ chiaro che ciò è dovuto anche allo scarso livello dei gruppi dirigenti attuali, a 360°. Nessuno si sarebbe mai permesso di chiamare inciucio il tentativo che Aldo Moro ed Enrico Berlinguer di fare qualcosa insieme per sconfiggere il terrorismo e di guidare il Paese in un momento terribile della sua storia.
Moro pagò con la vita il tentativo di servire il Paese. Faccio presente che su Moro la penso come Giorgio Gaber nel capolivaoro dal titolo: Io, se fossi Dio.

Io se fossi Dio,

quel Dio di cui ho bisogno come di un miraggio,

c’avrei ancora il coraggio di continuare a dire

che Aldo Moro insieme a tutta la Democrazia Cristiana

è il responsabile maggiore di vent’anni di cancrena italiana.
Detto questo se la situazione è grave è meglio avere a che fare con Aldo Moro che con Fanfani.
Travaglio era ancora un bambino, Grillo no perchè ha la mia età, ma se Travaglio nel 1978 non avesse avuto 14 anni ma 28, avrebbe gridato all’inciucio con la bava alla penna.
Questo non significa che la classe politica attuale sia intonsa o al di sopra di ogni sospetto, tutt’altro, ma è innegabile che qualsiasi nome, giusto o sbagliato che sia,  la politica propone è sottoposto immediatamente all’autopsia mediatica di tutta la sua vita, dal primo giorno all’ultimo in ordine di tempo e qualsiasi scivolone, qualsiasi dichiarazione anche a 30 anni di sitanza viene studiata al microscopio.
La persona più sana di questo mondo che muore di vecchiaia, se viene sottoposta ad autopsia, ci fa scoprire che tutto sommato così sana non era.
Qualche traccia di traumi giovanili la si trova comunque.
Ho già scritto che il gruppo dirigente del Pd messo insieme non vale il dito mignolo di un Pajetta o di un Berlinguer, detto questo non penso che siano tutti banditi o venduti sono convinto che alcuni lo sono ma, la maggioranza, è solamente incapace, non all’altezza.
Però non butto via l’acqua sporca con il bambino dentro, non l’ho mai fatto e non lo farò mai.
Il peccato originale del Pd è quello di aver voluto mettere insieme anime diverse, dalla Binetti ai Rutelli a chi si sente ancora comunista creando un casino che la metà è abbastanza.
Ora devono fare chiarezza, secondo me, prendere atto che le diversità ci sono e che ognuno vada per la sua strada.
Io sono per il centralismo democratico, che non niente a che vedere con il centralismo del M5S, se riuscissero a metterlo in pratica sarebbe la loro salvezza.
Io stesso, pur rischiando di essere minoranza, sarei tentato di prendere la tessera nel tentativo di spostare l’asse a sinistra dall’interno.
Napolitano non le fa tutte giuste, quando eravamo nel Pci Lui era dall’altra parte nell’anime interne al Pci, ma vedere il marcio in tutto quello che fa è ingiusto, falso ed è una forzatura.
Napolitano ha il senso dello Stato, della Democrazia, è uno dei tre presidenti della Repubblica che al momento della loro elezione  non ha gridato W Dio,  ma W la repubblica, W l’Italia.
Certo che dovendo navigare nel mare magnum della merda politica attuale, conseguenza della scesa in campo della P2 e dell’inefficienza del gruppo dirigente del centrosinistra, può dare l’impressione grazie all’informazione di massa con problemi alla testa di esserne il responsabile mentre è solo una vittima delle debolezze altrui che, ovviamente, possono nascondere interessi innominabili.
Ma questo è il Parlamento che gli italiani gli hanno eletto, compresi i duri e puri che vogliono governare da soli non avendo i numerie credono di essere i più democratici di tutti perchè fanno un sondaggio per sapere dove devono andare a pisciare.
Chiunque abbia attaccato i partiti, le Repubbliche rappresentative, non ha portato democrazia nei parlamenti ma regimi, di destra o di sinistra.
Chiunque si sia scagliato contro i partiti, Hitler tanto per ricordarne uno, con un populismo esasperato scambiato per democrazia partecipata ci ha regalato regimi, guerre e sangue.
Non credo che Pinochet avesse simpatia per il Partito Socialista di Allende.
Concludo con una mia netta impressione dedicata ai dietrologisti di tutte le latitudini: alla base del Pd ed a molti letti in Parlamento non frega niente della situazione del Monte dei paschi di Siena.
Giusto o sbagliato che sia, a secondo dei punti di vista, cercano di fare qualcosa per il Paese e per il loro partito.
Ed è un loro diritto, in democrazia. Uno sputo in più o uno in meno non cambia niente se non che è la conferma che ormai siamo tutti inquinati dal dubbio, colpiti da schizzi di fango anche se abbiamo cercato di stare alal larga.
Siamo come quelle coppie che sembrano così tranquille da non riuscire a spiegarci, poi, come mai sia finita a coltellate.
Anche quando ci parlano i nostri figli o la nostra compagna non riusciamo più a prendere atto, ad ascoltare le loro parole e le loro ragioni ma ci chiediamo cosa ci sia sotto.
Dove vuole arrivare? Da nessuna parte, siamo noi che ci siamo persi e quando trovi un gruppo di giovani sani in televisione invece di essere felice che esistano ancora e si diano da fare ti chiedi chi ci sarà dietro a manovrarli.
E’ la prova che ci siamo persi dentro il male che è nella nostra testa, il baco del dubbio e dell’inciucio.
Se buchi una ruota e qualcuno si ferma per aiutarti ti vengono i dubbi che ti voglia fregare qualcosa, siamo tutti in Guerra con Piero.

e se gli sparo in fronte o nel cuore
soltanto il tempo avrà per morire
ma il tempo a me resterà per vedere
vedere gli occhi di un uomo che muoree mentre gli usi questa premura
quello si volta , ti vede e ha paura
ed imbraccia l’artiglieria
non ti ricambia la cortesia.
Detto questo penso che un governo con il piduista sia inaccettabile, lo pensano anche molti giovani del Pd che fortunatamente non sono come la Finocchiaro.
Metto la foto della Serracchiani non solo perchè ha vinto in una terra impossibile ma perchè oggi farà delle domande alla Direzione del Pd che avrei voluto fare io.
Intanto le auguro un buon lavoro.
Ovviamente mi aspetto che mi accusiate di avere scritto l’elogio dell’inciucio, è normale come per gli interisti prendersela con l’arbitro che da un rigore che non c’è e non con l’attaccante che ha sbagliato tre gol.
E’ normale, siamo talmente presi dalla dietrologia da perdere di vista la realtà.
Forse incontriamo la più bella donna della nostra vita ma perdiamo l’occasione, chissà cosa ci sarà dietro se si è accorta di me.

Annunci

50 Risposte

  1. Lo spessore politico e culturale in PD e PDL è lontano anni luce da Moro-Berlinguer, ma anche da Merkel-Schröder, vi ricordate dopo l’ultima vittoria elettorale di Prodi cosa ripeteva Berlusconi all’infinito? Accusava la sinistra di brogli elettorali. La prima vittoria della Merkel ebbe gli stessi termini numerici e lo sconfitto Schröder, si fece da parte ed offrì i suoi parlamentari per la grande coalizione. Il tutto per il bene della nazione. Un accordo di governo con il Kaimano, addiruttura con il kaimano ministro, riempirebbe di ridicolo il paese e spazzerebbe via le ultime gocce di Sinistra esistenti ancora in Italia.

  2. Son d’accordo che non bisogna gettar via il bambino con l’acqua sporca, ma è già un po’ che sto ravanando nell’acqua sporca e ‘sto bambino non lo trovo. Sarà affogato.

  3. Ma per favore smettiamola di spaventare la gente dipingendo Grillo come satana, risponda invece a questa domanda, quando lei era iscritto al PCI avevate lo stesso vizio che ha oggi il PD? Cioè anche voi avete preso i voti dicendo MAI con Berlusconi? di questo si tratta, non prendete in giro la gente. Il popolo del pd è incazzato perchè se ti voto per non allearti con uno, tu non ti ci allei, altrimenti lo dici prima così che io mi possa regolare!!!

  4. Oggi non sono d’accordo con te, non si può parlare di democrazia quando si insiste di fare un governissimo con una squadra di governo che non è stata eletta dal popolo (ricordo che è la seconda volta in 14 mesi). Non si può dire che la gente se ne frega del caso MPS, perchè si parla di corruzione di magagne fatte da bancari e politici (siamo il secondo paese più corrotto d’Europa), e questa è una gorssa piaga che uccide l’economia Italiana. Non si possono approvare leggi imponendo la maggioranza, perchè si fanno disastri (vedi governo Monti). Una cosa è avere dei partiti di fazioni opposte che cercano di tamponare e risanare i veri problemi dell’Italia e una cosa è mettere insieme partiti di fazioni differenti per approvare leggi a maggioranza assoluta che invece di risanare i problemi li creano (vedi esodati, modifica art.18, tasse sulla prima casa, equitalia che pignora pensioni e stipendi) senza chiaramente assumersi la responsabilità dei disastri fatti, oggi come oggi si pensa sempre male e si cerca di capire sempre dove sia la fregatura perchè la gente è rimasta scottata la gente non crede più alle buone intenzioni dei politici e tutto questo succede per colpa dell’attuale classe politica che ha continuamente deluso e fregato il popolo Italiano

  5. Sono d’accordo, se non ci sono i numeri c’è poco da fare, bisogna accordarsi. Gli accordi devono essere però di natura politica e programmatica. In questi 20 anni invece Silvio ha sempre messo sul piatto della bilancia i propri interessi personali, sia quelli economici che quelli giudizari. Accordi di questo tipo sono inciuci. Il csx ha sempre ceduto con la conseguenza che la sua classe dirigente ora è delegittimata ad andare a contrattare un governo dentro una stanzina, lontani da occhi indiscreti.

  6. io ho solo un paio di osservazioni da fare da sostenitore del movimento 5 stelle:
    1) cit.”alla base del Pd ed a molti eletti in Parlamento non frega niente della situazione del Monte dei paschi di Siena.” questa per me è una cosa gravissima, la base stessa dovrebbe essere al prima a chiedere spiegazioni di una catastrofe simile proprio per non lasciare dubbi ai dietrologisti.
    2) sostengo e partecipo alle discussioni del moviemnto e la questione alleanza non è una questione di duri e puri, se il PD avesse dei nomi nuovi la possibilità di trattative secondo me ci sarebbero. ovviamente non puoi chiedere “fiducia” a chi dichiaratamente in TE inteso come classe dirigente specifica e attuale, non ha nessuna fiducia. Per assurdo, se fosse stata proposta la Serracchiani come premier, sono convinto che le cose sarebbero andate diversamente 8aprere personale).
    3) Il movimento al momento ha un sacco di difetti, si sta formando, sta costruendo i mezzi tecnici per potersi slegare dall’ingombrante (ma fino ad ora necessaria) presenza di Grillo, ma come il PD ha una base forte con una cultura prevalentemente di sinistra, basterebbe un moto di orgoglio da parte della base PD per avere il fantomatico accordo.
    Personalmente trovo che il problema non sia tanto la dietrologia, quanto il fatto che i candidati e i comportamenti dovrebbero essere tali da non lasciare spazio a dietrologie, non dico a tutte perchè è impossibile ma quantomeno a quelle verosimili.

    • Non gliene frega niente nel senso che non vuole proteggere o salvare nessuno. Io conosco Penati da oltre 30 anni e non ho speso una riga per difenderlo, se ha sbagliato deve pagare. Il peggiore nemico è quello in casa tua, certamente non va assolto o protetto.
      Forse adesso mi sono spiegato meglio.
      Per quanto riguarda l’ultima frase sono d’accordo anche se la macchina delle dietrologie è sempre in marcia.

  7. Credo che chiunque abbia votato PD, guardando ieri sera Piazza Pulita si è ritrovato in quei giovani che chiedevano il perchè di alcune scelte del Partito.
    A me sembra molti parlamentari siano presi da un attacco di “idiotismo” (nel senso che diventano idioti) non rendendosi conto di quello che chiede la base.
    Tra le cose base, di quelle che se le sbagli ti vengono segnate con la matita rossa, c’era quella di non trovare mai un accordo, di qualsiasi tipo e su una qualsiasi cosa con Berlusconi.
    Bersani è arrivato ad umiliarsi con il M5S pur di trovare un accordo di governo e nonostante questo abbiamo continuato a stimarlo perchè era l’unico modo di cacciare DEFINITIVAMENTE e per sempre il Cavaliere dal Parlamento con una legge sul conflitto d’interesse.
    Io ero piccolo, anzi forse non ero neanche nato quando tu citi degli accordi con il PSI, però allora lo sapevano in tanti ma nessuno diceva niente. Ora al contrario magari alcune cose non sono vere ma le dicono tutti e dovunque! Come si fanno a giustificare gli accordi politici?
    La base del PD non li vuole e questo errore madornale è costato la credibilità di tutti coloro, compreso Renzi, in questi 50 giorni ha provato a trovare una intesa con la destra.
    Meglio avere anche solo il 10% mantenendo una propria identità che mischiarsi con i centristi che gridano W Dio.
    Grillo ci ha mostrato che chi ha le idee giuste può cambiare il Paese, basta solo riuscire ad evitare certe manie accentratrici che danno adito a sospetti di totalitarismo.

  8. Non sono riuscita a leggere tutto quanto l’articolo ma quanto ho letto mi basta ed avanza. Lei mette sullo stesso piano politici come Pertini o come Craxi, così come ora pone sullo stesso piano un Rodotà con Napolitano, anche se non lo dice lo si intuisce. Sono i numeri bellezza che contano ecco perchè a distanza di anni il suo partito si è ridotto di numeri. Non solo avete disdegnato Ingroia e Di Pietro per fare inciuci con Casini, Fini e perfino Monti ed ora forse con Berlusconi. Basta turarsi il naso nevvero? Attenzione che così facendo finite per puzzare anche voi.Ma pretendete anche di essere seguiti in questo cancro della democrazia che è diventato il vostro partito. Ai tempi di Berlinguer l’ho pure votato ma debbo confessare che il compromesso non l’ho mai digerito. In quanto alle BR non è stato il partito a eliminarle ma bensì Caselli che ora disprezzate a cui preferite Grasso. Continuate così e vedremo con i D’Alema i Fassino dove arriverete, vi dovrete chiudere in un bunker come qualcuno ha sottolineato per mantenere la poltrona attaccata al culo. E grazie a questo vostro agire oggi la questione sociale non esiste esiste solo lo spread. Cos’è vi siete ritrovati ad amare più il capitale che le masse?

    • Mi rendo conto dal commento che non ha letto tutto. Prendo nota che mettere sullo stesso piano Pertini e Craxi è solo nella sua testa, fortunatamente non nella mia. Il Pd non è il mio partito, ci sono decine di post a testimoniarlo.

  9. ma sei idiota per natura o ti impegni a farlo…??? sai fare bene il gioco delle tre carte…quando ti renderai conto che le ideologie sono la rovina della politica e di conseguenza dei cittadini non scriverai più queste cose…!!! PS. l’inciucio si fa quando due o più partiti si coalizzano per salvare il culo a qualcuno….e in questo momento ci sono parecchi culi da salvare sia a destra che a sinistra, tu questo lo sai benissimo ed è ciò che ti rende idiota…!!!

    • Mi impegno al massimo per essere idiota, purtroppo non riesco a superarti. Ma non demordo.Comunque non vantarti, idiota con i punti esclamativi, non ti sembra di essere presuntuosa?

  10. un intervento bello di un militante della sinistra abituato nel e dal PCI ad essere un costruttore di democrazia. Un intervento di uno che per esempio in parlamento non avrebbe perso l’occasione di ottenere il risultato di eleggere presidente della republica Prodi l’unico che ha sconfitto sempre il caimano ed è contrario per principio
    alle larghe intese.

  11. Una bellissima analisi ma manca di un particolare…..la questione morale la vogliamo risolvere o nO???

    • Si, cominciamo con il dire che nel MPS ci sono dentro tutti, vaticano compreso. Se facciamo i tifosi di questi o degli altri non risolveremo niente.
      Conosco Penati da più di 30 anni, ma se ha sbagliato deve pagare. Tutto.

  12. Caro Slasch16, da tempo apprezzo i tuoi interventi, in questo post dici la tua sulla politica e la democrazia che sono evidentemente, sintetizzando, genesi e prodotto di opinioni. Mi colpisce, tuttavia, l’assenza del concetto di verità. Non credi che, ad esempio, provare a raccontare la verità oggettiva dei fatti e o quella scientifica della situazione macroeconomica possa migliorare la qualità delle persone e delle relative opinioni? La dietrologia ci sarà sempre, però dilaga con i suoi se e i suoi ma laddove i fatti non sono chiari, chi conosce i veri fatti del compromesso storico, del Piano di RInascita Democratica, della P2, di Napolitano? …Siano libere le opinioni ma su fatti veri e condivisi…

    • Il compromesso storico non ha niente a che vedere con la P2 o le schifezze di oggi. Berlinguer alludeva ad un compromesso storico tra le anime cattoliche e di sinistra per migliorare il destino di questo paese.
      Il Pd ha queste due anime al suo interno, purtroppo sono il lato peggiore dell’anima e non riesce a coagulare in una proposta valida.

      • Non ho parlato nessi tra il compromesso storico e la P2, ho portato solo esempi di fatti o storie di cui non si divulga l’oggettività dei fatti conosciuti al riguardo. Penso che nessun lutto è peggiore di quello della verità. Il PD può anche avere due anime o ideologie di riferimento al suo interno, ma è un fatto incontrovertibile che al PD manca il riconoscimento della verità dei fatti politici e macroeconomici.

  13. La vera dietrologia la fa chi pensa che dal movimento 5 stelle nascerá una dittatura: vuol dire che per analizzare il caso si basa su vari precedenti storici, senza aver veramente ascoltato o ( piú probabilmente ) aver capito nulla di quello che vine detto e proposto da tale movimento.
    I politici che hanno capito cosa porterá il M5s si caga addosso e fa di tutto per ostacolarli e poi c’é chi (come il nostro autore qui presente) che ancora vede il tutto in un’ottica preistorica e poverino non riesce a capire….

  14. buon giorno,
    ho letto il suo articolo. Condivisibile su molti punti. Se non altro nello stile della sua analisi. Rimane che la questione mps èspecchio del divario tra banchieri ricchi e cittadini poveri, è specchio di quello che è l’inciuccio per governare, molto diverso da quello che ci ricorda lei. Quella era dialettica, un conto sono alleanze e un conto sono le spartizioni. Non mi considero un grillino, anche se li ascolto, mentre gli altri gruppi mi hanno deluso, nauseato al punto che non ne sento più la voce, come il sottofondo del rumore in una grande città. le rinnovo la mi stima per le sue analisi, se non altro è una buona lezione. distinti saluti

    • Sono d’accordo e nel MPS ci sono dentro tutti. Resta il fatto che i giovani che ho visto ieri non si pongono il problema di salvare qualcuno ma il loro partito.
      Grazie e buona giornata.
      P. S. Conosco Penati da più di 30 anni, non ho scritto una riga in sua difesa, se ha sbagliato deve pagare. Direi pagare di più perchè era un comunista come me, eravamo nello stesso partito, io gli darei un’aggravante.

  15. La verità è che è da circa 7-8 anni che l attuale dirigenza del pd è inadeguata a guidare l italia.
    Oggi ha il terrore di essere ricambiata da nuove leve non cooptate.
    Il timore di passare il timone del pd li costringe a veti incrociati tutti dentro il pd stesso.
    A non fare niente per il paese. A non fare la legge contro i conflitti di interessi e contro la corruzione nella pa. Il singolo caso del mps può anche non fregare ma la base si chiede perchè non si fa la legge anticorruzione.
    La dirigenza del pd, questa specifica, pensa a paracularsi i piccoli feudi. In questo modo il pd ha sempre avuto le mani bloccate pre decenni.
    È arrivato il momento di passare la mano e dire addio ai dalema e alle finocchiaro, rutelli, frances helli

  16. Tutto bello e tutto giusto, fatto sta che chiamalo come vuoi ma io un governo con Berlusconi e i mostri del pdl non lo farei nè ora nè mai. Il pd ha rivelato la sua vera anima, è inutile che provi a dire che ci sono anche delle persone brave, giuste e oneste all’interno: quando tutti noi ci schifiamo del PD ovviamente parliamo della dirigenza del PD, e quando il pesce puzza dalla testa fa schifo. L’elezione di Napolitano dimostra che il PD aveva il SOLO e UNICO interesse a fare un accordo con Berlusconi, per mantenere lo status quo, perchè tutto cambi affinchè niente cambi. Niente dietrologia, tutto alla luce del sole. Continuare su questa strada significa proseguire il percorso italiano che tu hai ricordato molto bene e che ci ha portato a questo punto, volente o nolente. Mia madre direbbe: “P’amure da pace leviamo l’occasione”.

  17. Percossi e attoniti.
    Vivo nel paese che diede all’Ulivo l’86%.
    Qui il PD è una cosa seria, grande, grossa, pesante, massiccia, ingombrante. Insomma un elefante.
    Ora immaginatevi un elefante con la nausea, le vertigini, la diarrea e il freddo addosso.
    Ecco questo è il mio paese in questi giorni. Alcuni si interrogano e non si rispondono, altri fingono di non vederti e se proprio non possono evitarti, parlano d’altro, qualcuno è furente, pretende epurazioni e non ricorda quando le faceva lui a danno di chi gli diceva cose allora incomprensibili, oggi terrorizzanti.
    Io abituato ad essere minoritario, dissidente, laico e rompicoglioni non riesco a dire: “sapevatelo”, nei nodi che intasano il loro pettine vedo tutte le malefatte di un potere arrogante, supponente, intransigente e fragile come quello che nasce dalla fede e non si confronta con la scienza, mi fanno la stessa pena che fa un bimbo cui han rubato la bicicletta perché il ladro non ne teme più babbo.
    E ancora ora, rintronati dal tuono, non sanno da che parte gli è arrivato il fulmine. Cosa non ha funzionato?
    Glielo ridirò: sono sempre stati come un esercito dove si obbedisce anche se non si capisce, anzi se non si capisce si obbedisce meglio, mai un dubbio che lo stato maggiore sia incapace o fellone; la fede? lo stalinismo sposato (in chiesa, opportunamente) col liberismo.
    Ma questo fulmine? Hanno mentito per decenni alla loro gente: l’Europa è il futuro, la pace, il benessere. La teoria economica lo negava? E loro duri! Gli ultimi anni in pratica gliel’hanno dimostrato e loro duri! Anzi di più: più Europa; senza aver capito che Europa, Unione europea ed Eurozona sono tre cose diverse. Adesso la gente sta male per colpa della loro amata Eurozona, al loro interno i maldipancia lancinano, ma la fede gli impedisce di riconoscere la malattia.
    I più furbi si riposizionano, i fedeli aspettano la linea, gli attoniti smadonnano.

  18. Ecco un altro che dovrebbe smettere di scrivere stronzate e di fare politica e ritirarsi a tifare la sua squadra del cuore che rappresenta al meglio lo spirito e lo “spessore” della attuale “politica” italiana (tutto è permesso per raggiungere i propri obbiettivi personali)….
    Sicuramente le uniche persone su cui farai “presa” saranno quelle che ancora non hanno il coraggio di cambiare questa politica di meri interessi economici e nulla +……

    • Non voglio lasciarti solo, per questo vado avanti a scrivere stronzate. Per adesso ti faccio i complimenti per il tuo senso della democrazia, sei un esempio per tutti.

  19. ecco perché il PD no ha speranza …

    • Fosse questo il problema, è la sinistra che è moribonda e non riesce a mettersi insieme. Invece di coltivare ciò che unisce coltivano le divisioni, le distinzioni.
      Autolesionismo allo stato puro.

  20. Mi Dispiace io sono un tuo coetaneo caroamico e forse la politica ci sono cresciuto dal nonno di mio padre fino ad arrivare a me e sono felice per te che ancora credi a queste persone che entrano in politica con i buoni pensieri ed escono come tutti gli altri. io doi cuore vi auguro che la sig Serracchiani non sia come quelli di prima ma visto che io ho frequentato la politica da vari punti per studi voglio esser positivo ma far tre anni saremmo allo stesso punto Auguri Maurizio

  21. Mi sono guadagnato un post dedicato? Che fico!

  22. Non condivido ciò che è scritto da questo “piddino di antica fattura” (mi si passi benevolmente questa espressione) nel suo blog! La ragion di Stato non può giustificare un accordo col nano (già sospeso il processo Ruby, ok?) e tutto ciò che rappresenta (mi taccio), e MPS è una infamia, troppo intessuta di PD da non richiedere, per dovere morale, una presa di posizione politica del partito, forte e chiara, che non c’è mai stata!! E le due immoralità di cui sopra, è inevitabile che finiscano per essere messe in relazione. È la politica, bellezza, che non è solo potere e opinioni, ma anche ideali e coerenza. Se siamo “il Paese delle deroghe” fino a questo punto, dobbiamo seriamente porci la questione, oppure lasciamo dietro di noi macerie degli aneliti migliori, i quali diventano ridicole utopie, eternamente piegate al più gretto “che s’ha da fà pé campà!”

    • C’è solo un problema, io non sono un piddino di antica fattura, il problema è interno a loro e sono loro che devono fare chiarezza, se vogliono sopravvivere.

      • Non sarà piddino, ma dice delle cose assurde “alla Pd” quando crede, seriamente, che di MPS non freghi niente a nessuno. A chi sta stringendo la cinghia, frega eccome. Però capisco che in certi salotti di potere PD o PDL (ma solo in quelli, mi creda) si hanno ben altre priorità, e che cose come MPS sono comprensibili o tollerabili. Lei sembra non avere affatto il polso del Paese, negli strati più sofferenti di esso. Mi auguro per lei che non debba scoprire MAI la disperazione che viviamo noi, che quando sentiamo di MPS ci vengono le lacrime dalla rabbia. Ma forse lei appartiene ad una classe sociale che può ampiamente permettersi di fregarsene. Poi vi lamentate pure se ci costringete a viva forza a votare M5S (che non è il massimo, ma questo passa il convento…).

      • Io ho un figlio che ha dovuto emigrare. E mi fermo qui per ovvie ragioni.

      • Io sono emigrato. Mi taccio anch’io…

      • Ti ho risposto per chiarire un equivoco dovuto la mio post.
        Sei a Londra?

      • Capisco, l’assenza di ascolto (ovunque, non solo del PD) e’ sotto gli occhi di tutti noi…. Io sono ad Oslo… ma anche – orgogliosamente – in Italia per la mia attivita’ teatrale (il sogno, lo coltivo cosi’). Ciao!!

      • Matteo mi sono spiegato male o sono stato frainteso. Ho scritto che del MPS non frega niente a nessuno dei giovani del Pd nel senso che non si preoccupano di proteggere, nascondere, eventuali complicità facendosi condizionare nel voto.
        E’ stato scritto che il Pd è costretto all’inciucio per poteggere Berlusconi ed avere copertura nella faccenda MPS.
        Se hanno votato contro è evidente che loro se ne “fregano” di parare il culo ai complici di MPS.
        In questo senso, non hanno subordinato il loro voto ad un eventuale, ammesso che sia, salvataggio del Pd-MPS.
        Forse mi sono spiegato meglio.

  23. non te ne frega niente del Monte dei Paschi lo capisco, ma se vuoi capire devi conoscere anche il Monte dei Paschi, Astrid e altre realtà

    http://www.lexdc.blogspot.it/2013/04/quello-che-non-sa-debora-serracchiani.html

    • Mi sono spiegato male o sono stato frainteso. Ho scritto che del MPS non frega niente a nessuno dei giovani del Pd nel senso che non si preoccupano di proteggere, nascondere, eventuali complicità facendosi condizionare nel voto.
      E’ stato scritto che il Pd è costretto all’inciucio per poteggere Berlusconi ed avere copertura nella faccenda MPS.
      Se hanno votato contro è evidente che loro se ne “fregano” di parare il culo ai complici di MPS.
      In questo senso, non hanno subordinato il loro voto ad un eventuale, ammesso che sia, salvataggio del Pd-MPS.
      Ho scritto me ne frego intentdendo che non mi interessa proteggere eventuali colpevoli. Conosco Penati da oltre 30 anni, non mi sono mai sognato di scrivere una riga in sua difesa.
      Forse mi sono spiegato meglio.

      • Si, ti sei spiegato meglio. Resta il fatto che questa “indifferenza” del PD verso il caso MPS io non la vedo come te. Penso che loro sappiano benissimo che bisogna mettere a tacere le loro responsabilita’ politiche in questo scandalo, e infatti, incredibilmente, continuano a “minimizzare”, invece che assumersi apertamente (ah, l’onesta’…) queste loro responsabilita’ e dare una sterzata forte e chiara. Trasparenza e pulizia non sembrano preoccuparli?
        Io sogno un altra sinistra, quella che non c’e’, e che ho ormai perfino difficolta’ ad immaginare. Devo fare un grande sforzo per tenermi saldo e non cadere nella tentazione della mera rabbia.
        Il sogno, l’ideale, la visione del mondo che si vuole, e’ cio’ che (ci) manca, e il PD sembra indifferente a questa mancanza….

      • Io c’ero nell’altra sinistra e adesso sono orfano e cazziato. Sul Pd ho già detto, sin troppo. Ma non mi ascoltano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: