Confesso che non ero così ottimista, la superbia e l’arroganza della Finocchiaro mi aveva fatto supporre che si salvassero anche questa volta. Non ci sono riusciti.


indexUn giornalista ha fatto notare alla Finocchiaro che gli elettori del Pd erano in rivolta e la Finocchiaro ha commentato sprezzante: ma cosa vogliono questi qui. Ha sentito la base? Non ho sentito la base, mi pare che abbia pure aggiunto: non ne ho bisogno.
Volevano semplicemente che venisse rispettato il loro voto ed in modo particolare quelli che hanno votato Bersani alle primarie convinti che tenesse il Pd leggermente a sinistra.
Non è questione di vecchio o nuovo, Rodotà è molto più nuovo di molti di loro, e questione di superbia ed incapacità mischiate insieme, una mancanza di rispetto degli elettori che ha bruciato milioni di voti depauperando una eredità che hanno mostrato di non meritare.
Mi spiace per i miei vecchi compagni che ho visto volantinare al mercato per il Pd.
Non ho mai visto uno della margherita a volantinare ai mercati, almeno nella mia zona.
Bersani ha mostrato dei limiti inimmaginabili se fosse stato intelligente avrebbe provocato le correnti interne prima ancora delle elezioni per fare chiarezza senza aspettare le elezioni del Presidente della Repubblica e farsi impallinare dai soliti noti o dai soliti ignoti.
Devo ammettere che i più giovani, i neo eletti del Pd si sono dimostrati più corretti ed onesti invitando a votare Rodotà sin dal primo voto. Gli altri hanno lavorato come carbonari e spero che rimangano segnati indelebilmente dalla polvere nera.
Non sono un esperto di dietrologia e men che meno di bassa chimica politica, quello che io no notato e non da oggi è che la base del Pd fa sempre o quasi discorsi di sinistra mentre il suo gruppo dirigente mi sembra figlio del doroteismo più conservatore.
Da Wikipedia:

I dorotei furono una delle correnti politiche più rilevanti della Democrazia Cristiana. Per tradizione e cultura politica, l’area dorotea ha sempre rappresentato la parte conservatrice della DC, collocandosi su posizioni rigidamente anticomuniste e molto attente alle ragioni delle gerarchie ecclesiastiche e del mondo industriale.

Storicamente hanno assunto una posizione centrale all’interno della dialettica tra le anime della DC. Collocati tra una destra interna di scarsa rilevanza e un’area di sinistra molto influente, rappresentavano l’elettorato cattolico e gli interessi del ceto medio avverso al comunismo.

Nei lunghi anni di attività politica e di governo della Democrazia Cristiana, la corrente dorotea ha affrontato trasformazioni, scissioni e contrasti al proprio interno. Tuttavia il doroteismo ha rappresentato un approccio, prima di tutto politico e culturale, che è stato sempre largamente presente all’interno del partito.
Io non so chi guida i dorotei del Pd, so che ci sono e si guardano bene dall’uscire allo scoperto. Me ne rendo conto ogni volta che ci sono di mezzo i diritti delle persone, questioni etiche care al Vaticano ed ogni volta che si presenta l’occasione per un, serio, cambiamento.
Regolarmenne affossano tutto e paralizzano il partito.
Non ho molta simpatia per il M5S ma se hanno una proposta buona, un’idea valida essa diventa la mia.
Tranquillizzo subito i simpatizzanti del M5S, almeno quelli che un giono si e l’altro anche mi scrivono nel blog che sono uno della sinistra superata, obsoleta.
Come me ce ne sono a milioni purtroppo non abbiamo ancora trovato qualcuno in grado di rappresentarci, anzi dico di più: che meriti di rappresentarci.
Certamente non può rappresentarci la Finocchiaro o quelli che sostengono Amato e meno ancora di tutti quelli che ritengono doveroso un accordo anche con il Pdl.
I voti del Pdl sono indecenti, come lo sono quelli del Pd che si sono venduti eticamente e moralmente agli inciuci.
Ieri un grillino, esperto in dietrologia, mi ha detto che il Pd deve mettersi d’accordo con Berlusconi per salvarsi dai casini del Monte dei Paschi di Siena e per salvare il piduista.
Ho risposto che dei casini del Monte non me ne frega niente e se qualcuno ha sbagliato deve pagare ed una cosa è certa, i grandi elettori del Pd favorevoli a votare Rodotà sono interessati alle vicende del Monte dei Paschi di Siena come me, cioè zero.
Hanno semplicemente condiviso le istanze e le speranze della base.
Votare un canditato del M5S non è un ricatto se il canditato è meritevole e Rodotà lo è. Aggiungo che chi si sente “obbligato”, “ricattato” dal M5S commette lo stesso errore dei grillini quando si rifiutano di fare un accordo con il Pd su pochi punti base che dia un segnale di cambiamento.
Tutto ciò a portato alla paralisi e la pretesa del 51% per governare da soli è inaccettabile, solo se arrivassero al 51% prendendosi le responsabilità di governo sarebbe accettabile perchè avrebbero dimostrato di aver fatto bene.
Chiedere il 51% dall’opposizione, senza sporcarsi le mani con i problemi reali, è troppo comodo ma rende sino ad un certo punto se non inizi ad incidere i bubboni è propaganda populista allo stato puro.
Bersani ha preso atto ieri sera della realtà esistente da quando è nato il Pd: uno su quattro è un traditore, sbagliando ancora una volta. Il Pd non ha mai avuto una linea, su molti temi ha lasciato libero campo alla coscienza individuale ed infatti sui grandi temi è sempre uscito diviso, la diversità in politica non paga, la società civile migliora nella diversità, si evolve, ma in politica ci vuole una sintesi che sia compatta, condivisa, rispettata da tutti.
Non è la prima volta che per eleggere un presidente si vota 20 volte o più, per eleggere il migliore, Pertini,  mi pare che ce ne sono volute 18.
Per altri il “migliore” può essere stato Leone, ma anche per eleggere Leone hanno votato 23 volte.
Adesso resta da vedere se tra le macerie del Pd è rimasto qualche sopravvissuto che abbia il coraggio di votare Rodotà, Sel si è già espressa,  se i numeri lo consentiranno perchè una cosa è chiara: chi lavora all’inciucio non voterà certamente Rodotà.
Il gesto di Bersani, alludo alle dimissioni, non ha niente di nobile è solo la conseguenza della sua incapacità politica che non ha colto in tempo i segnali che arrivavano dai suoi elettori molto prima che gli arrivassero i segnali dal M5S.
Ero contrario al’incontro con Berlusconi, figurarsi se sono favorevole all’incontro con i Montiani che ritengono necessario il coinvolgimento del Pdl, quelli che io chiamo i rappresentanti della P2, incontro che Bersani si ostina a cercare.
Larghe intese per superare delle crisi economiche ne abbiamo già avute, anche per superare l’orrore del terrorismo, ma questi hanno scambiato larghe intese di livello come quella tra Moro e Berlinguer, che ha portato ad un governo con l’astensione del Pci,  per la sagra dell’inciucio.
Se fossero stati furbi, se avessero fiutato il vento, i candelotti per abbattere il partito li avrebbero messi prima delle elezioni, durante il governo Monti, la colpa che faccio al gruppo dirigente è di averlo fatto nel momento più sbagliato e più difficile, senza un governo e senza un Presidente della Repubblica.
La risposta ed il tono della Finocchiaro è l’emblema di quello che è successo ieri.
Questi sono fuori dal mondo, vivono in un mondo blu, come le loro auto.
Non vorrei che la pochezza e l’insipienza del Pd non ci regalasse un Presidente della Repubblica nominato sull’asse Berlusconi-lega-Monti con i dorotei del Pd.
Io non credo che sia tutto da buttare nel Pd, credo però che siano tanti quelli che devono andare a casa e dimettersi non solo dal partito ma anche dalla politica.
Cambino mestiere, di danni ne hanno fatto già troppi.
P.S. Lega e Pdl hanno dimostrato contro il Pd e Prodi,  dopo vent’anni non hanno ancora capito che il Pd non ha un padrone unico, sono una cooperativa di vedute diverse ma un difetto non l’hanno: non ubbidiscono agli interessi di uno solo. Diversificano? Diciamo che diversificano, non hanno un Berlusconi che paga e va difeso comunque.

Annunci

19 Risposte

  1. Vi auguro semplicemente altri cento anni di governi Berlusconi. Divertitevi

    • E’ da una vita che sono all’opposizione, per uno soppravvissuto alla Dc non è un problema. L’unica cosa che temo è la dittatura ed il pensiero unico. Putroppo, per questioni anagrafiche, non potrò vivere i cent’anni di berlusconismo.

  2. Concordo pienamente con la sua analisi perché e’ quanto penso da quando e’ nato il PD e nei tempi successivi. Il dramma e’ stato il non avere mai avuto una linea politica, un filo conduttore che avesse come presupposti le richieste e le motivazioni della base, degli elettori.
    La sua analisi sarebbe stata ancor piu’ perfetta, a mio parere, se avesse almeno citato che una possibile rinascita della sinistra italiana, non dico il PD che e’ ormai politicamente morto, puo’ avere come base di partenza le idee, molte idee finalmente, contenute nel documento di Fabrizio Barca.
    E’ un peccato che quel documento sia uscito in un momento assai poco propizio per parlare di idee e di come attuarle, ma credo che da li si debba ripartire ed alle brevi.

    • Non ho ancora letto il documento, gli italiani di sinistra esistono ancora e siamo in tanti, adesso manca solo un partito che ci rappresenti, nel quale identificarsi e che ci ascolti.

  3. Come sempre un’analisi lucida con cui concordo. Ma, mi chiedo, base del PD che adesso venite fuori quando la misura è veramente colma . . . dove cazzo siete stati fina a adesso ? Mentre gli altri riempivano le piazze, prima e dopo le elezioni, voi non avete mai sentito il bisogno di contarvi, fare pressione, far sentire la voce della base, mostrare i muscoli. Perfino il nano, con quattro zoccole, ha riempito piazze oceaniche. amplificate dalla telvisione, dando l’idea di masse osannanti. La mobilitazione in massa del vecchio PCI ha lasciato il posto al rintanamento in casa della vecchia DC (al massimo in qualche cinemino di periferia). Ora è tardi, Piazza San Giovanni tornerà a vedere qualcuno di sinistra, forse, al concerto del Primo Maggio.

    • Per quanto mi riguarda ero fuori, dal Pd. Ho molti ex compagni nel Pd e mi rivolgo a loro da tempo. Per quanto riguarda ala mobilitazione di massa la invoco da decenni e devo dire che in occasione delle comunali di Milano qualche soddisfazione me la sono presa.
      Giovedì è il 25 aprile, come ogni anno sarò puntualmente in piazza, farò anche qualche foto.
      Sul concerto del I° maggio meglio lasciar perdere, è il 25 aprile che vanno riempite le piazze.

  4. il dramma vero e proprio è che il pd è una collezione di scampati a mani pulite ed inciuci vari…. continuate a votare qualcosa che non c’è, il mondo cambia in continuazione ed è sempre stato sotto attacco dei potenti, in un modo o nell’altro dobbiamo adeguarci, bisognerebbe solo rendersi conto che gli impostori ed ipocriti in parlamento sono moltissimi… a differenza degli onesti che sono rimasti veramente isolati.. cercare l’onestà nel pd sarebbe come cercare l’illibatezza in cicciolina… impossibile… vi auguro di vedere oltre ai simboli e trovare la verità e la coerenza, cose che il pd vi ha disabituato da tempo a pretendere da chi dovrebbe rappresentarvi…

    • Ovviamente il tuo messaggio è rivolto a tutti, comunque io me lo segno. Sull’illibatezza del Pd non la penso come te, anche se adesso è di moda mettere tutti nel calderone.

  5. Questi qui devono fare una cosa sola semplice: ASCOLTARE LE PERSONE.
    Ossia il perfetto opposto di come si comporta la finocchiaro.
    .
    Si devono svegliare dal loro mondo fatato delle loro belle segreterie, fondazioni, scuole di pensiero, meeting, correnti, etc.
    .
    Benvenuti nel mondo reale dei precari.
    Forse adeso anche il pd diventa “precario” e capisce cos vuol dire.

  6. I 101 voti contro prodi sono di dalema.
    Prodi era il nemico di dalema.
    E dalema vuole semprebfare i giochi di nascosto.

  7. Il pd voti Rodotà. Con m5s. Berlusca fuori dai giochi. Per sempre. Finisce dove merita: in galera. Perché non lo fa? Perché non lo fa? Perché?

  8. Tutto previsto, leggere i miei commenti precedenti! :
    il M5Stelle ha ottenuto ciò che voleva Berlusconi: lo sfascio del PD; ora purtroppo isolato e senza alleati il M5Stelle non potrà eliminare un Berlusconi e una destra ricompattata (con una larga alleanza dei centristi, molti dei quali saranno transfughi del PD): quindi non potrà eliminare la parte di CASTA più conservatrice come voleva. Grillo = tattica vincente per una attaglia, ma mancanza di strategia e dunque strategia perdente per la guerra. Speranze nostre per il futuro? Nessuna, purtroppo a breve termine: se andiamo subito alle elezioni Berlusconi vince e conquista la maggioranza assoluta come Mussolini e Hitler e governerà per anni la repubblica delle banane.
    E state certi che, da domani mattina, Berlusconi guiderà stampa, mass-media e partiti alleati (compresi purtroppo molti ex-PD) e formerà il nuovo Governo per una crociata continua contro Grillo e gli infedeli, isolandoli fino alla loro disgregazione, che avverrà se non riusciranno a conquistare nulla e, come pare, a non cambiare nulla. Dice il manuale della politica (che vuol dire SCIENZA e attività per la conquista e l’esercizio del potere) : “Se tu hai l’occasione per prendere il potere ed avere un governo, che ne è lo strumento, e COMMETTI L’ERRORE DI NON COGLIERLA, ti condanni alla sconfitta e chi ti sosteneva ti abbandonerà” perché non si può continuare a protestare invano senza avere alcun risultato!
    Se invece, la Sinistra si ricompatta a breve termine e ne ha il tempo (cioè se non arrivano nuove elezioni subito), facendo molta pulizia interna, possiamo anche RESISTERE al fascismo, alla demagogia e all’ignoranza trionfante. E forse possiamo costituire un nuovo movimento e partito della Sinistra insieme con il M5Stelle ( ricondotto ad una strategia e ad una lotta politica intelligente e di lungo periodo), che potrà raccogliere il sostegno della maggioranza del popolo che vuole davvero il cambiamento dell’Italia. Ma siamo nel libro dei sogni.

  9. Errata corrige: tattica vincente per una Battaglia, strategia perdente per la guerra.

  10. Intanto il PD è sul lettino dello psicanalista.

    • Di quello che fa l’autopsia

      • Già..
        Tra l’altro credo che a bocce ferme il PD mi debba spiegare (a me e molti suoi elettori) PERCHE’ Stefano Rodotà non era eleggibile.
        Perchè non hanno ancora dato una spiegazione sufficiente e questa cosa non credo debba passare in cavalleria, poichè vuol dire che anche se fosse andato al governo senza ballottaggi NON aveva nessuna intenzione di cambiare le cose NEL PAESE.

        Perchè solo un partito conservatore può rifiutare una candidatura del genere. Allora vuol dire che prendevano in giro in toto il loro elettorato quando per 10 anni si sono presentati come l’alternativa “progressista” al PDL… Quindi hanno sempre mentito?
        ..
        E questa cosa mi sembra ancora più grave del voto in sè a Napolitano…
        Adesso spero che la società sforni una forza politica che possa cambiare in senso progressista il paese.i servirebbe un ricambio totale di classe dirigente non solo politica..

        Ci rimane che stare a vigilare..sono “nero”.
        Voglio vedere come va a finire.

      • Perchè gli ex democristiani non l’avrebbero mai votato. E’ una replica del 1992.

  11. Allora dichiarassero che si chaimassero non PD ma PDC: partito Democrazia Cristiana.

    E indicassero come nelle scatolette di tonno i loro ingredienti.
    Dicessero all’elettorato:
    “Guardate, ci dispiace vogliamo i vostri voti di gente di sinistra ma non faremo MAI un rogramma progressista. Faremo sempre un governo Democristiano. Però se volete ci presentiamo alle Tv e giornali con Bellissime dichiarazioni di Sinistra… Siete contenti? Felici? Ecco bravi votateci così vi mettete la cosceinza in pace con le vostre velleità di cambiare qualcosa nel sistema Italia.
    Però se volete un pò di spillette e andiere di sinistra ve le diamo, ma non cheideteci di esserlo veramente, nè di votare cose di sinistra nel chiuso delle porte delle Camere….


    Mavafff!
    (non a te nat ndr)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: