Uno, dei tanti, miracoli compiuti dal M5S a detta loro è fare andare mano nella mano fascistelli e sinistri, come ci chiamano loro. La fascistella, saccente ed arrogante, mi ricorda la Fornero. Manca solo che dica choosy.


imagesHa un modo di porsi che se fosse mia collega la manderei affanculo ad ogni ora per impedirle di volare sopra la sua presunzione, altissima. Deve  stimarsi parecchio per riunirsi con i suoi colleghi , stabilire un intervento alla Camera e poi leggere quello che ha deciso lei, con il suo staff di cervellini. Le soubrette, eufemismo, che il piduista ha portato in Parlamento non avevano tanta presunzione, si accontentavano dei flash e di far vedere le autoreggenti a Ballarò, si accontentavano di apparire direi quasi si rendessero conto di non essere. Questa è convinta di essere un genio, va a parlare con un segretario di partito e crede di essere a Ballarò, una battuta che da la misura della sua spocchia. Non essendo a Ballarò il segretario di partito le ha detto: stiamo parlando di cose serie, non siamo a Ballarò. Sembra una stupidata ma temo che il M5S, tutto, creda di essere in un reality tipo Ballarò o Porta a Porta tant’è che il loro capogruppo al Senato Crimi, altro sveglione, ha detto: Noi pronti a ricevere incarico. Non so se dare il via al televoto, gli sms o se fare tutto in rete. Anche nel 1932, o giù di lì, uno riuscì a farsi dare l’incarico pur essendo in minoranza facendo leva su un paese in ginocchio dalla crisi dopo la prima guerra mondiale, soffiando sul malcontento generale ed attaccando i partiti rappresentanti di varie ideologie politiche. Forse è nata lì la partitocrazia, un disprezzo della Democrazia rappresentativa che ha portato al nazismo. Tornando alla megalomane saccente ed ignorante, non vi sembra che abbia gli stessi atteggiamenti da maestrina della Fornero? Con le manine alzate, mignolo esposto, sembra che da un momento all’altro debba dire: choosy. La stessa postura del cazzo, presuntuosa. La maestrina che ognuno di noi, purtroppo, ha incontrato almeno una volta nella vita. Quella che stava sul cazzo a tutti, escluso al pirla della classe. Si possono criticare i partiti, si possono e si deve  criticare i politici ma non si può e non si deve dire che politici e partiti sono tutti uguali, tutti schifosi. E’ come dire che gli unici giusti, corretti, intonsi sono loro i cittadini, quelli che vivono insieme a noi e che riempiono la cronaca dei giornali, questo è un delirio collettivo. I vizi di un popolo non sono solo quelli che emergono dai loro rappresentanti nelle istituzioni, quelli sono l’alibi che ci fanno sentire migliori. Il disprezzo generalizzato per i partiti è il disprezzo e la negazione della democrazia, della libertà.

MoVimento 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle è una libera associazione di cittadini. Non è un partito politico nè si intende che lo diventi in futuro. Non ideologie di sinistra o di destra, ma idee. Vuole realizzare un efficiente ed efficace scambio di opinioni e confronto democratico al di fuori di legami associativi e partitici e senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo ed indirizzo normalmente attribuito a pochi.

Lo dicono loro, qui sopra.
Libera associazione di cittadini senza ideologie di destra o di sinistra ma IDEE. Senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi, riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo di governo normalmente attribuito a pochi. Bene.
Ed allora come mai questi cittadini liberi, senza partito, associazioni e mediazioni per decidere un voto alla camera o al Senato hanno bisogno di un twitter o di un sms?
Misteri di una democrazia che sembra partecipata ed invece è nazionalsocialismo.
Anche Hitler sembrava uno solo al comando, ma dietro erano in due o tre. Come è finita, se la capogruppo del M5S alla camera è d’accordo, lo sappiamo tutti.
A meno che la presuntuosa e saccente Lombardi non voglia riscrivere anche la storia del nazismo, dopo aver finito di illuminarci sui lati buoni del fascismo, ed illuminarci sul lato buono della razza ariana e dell’industria bellica nazista. Perchè tutto si può dire dei nazisti ma non che fossero scarsi nelle tecnologie moderne.
Mi domando: senza la mediazione di organismi direttivi o rappresentativi riconoscendo alla totalità dei cittadini il ruolo del governo che cazzo vuol dire se lo si nega nei fatti? Nella sostanza?
La chiave di tutto è il non statuto del M5S: I parlamentari sono tenuti al rispetto dello Statuto, riferito come “Non Statuto”
Per chi volesse saperne di più vada qui.
Senza mediazione di organismi direttivi o rappresentativi come fanno ad arrivare ad una sintesi?
Attraverso la rete. Come mai allora dalla rete vengono eliminati i pareri contrari e se qualcuno si azzarda ed insiste viene espulso dal movimento?
E se sono tutti così liberi di ideolodie, ma esuberanti di idee, prima di esporle devono attendere un comunicato, un twitter che detti la linea?
Insomma, non prendiamo per il culo la gente, l’ha già fatto e bene il piduista.
Berlusconi è quello che è ma almeno non si nasconde dietro alla democrazia, sappiamo tutti che nel Pdl conta solo la sua parola ed i suoi interessi.
E’ Grillo che vuole spacciare il pensiero unico, il suo, come democrazia partecipata dei cittadini senza mediazione di organismi direttivi o rappresentativi. Ci credo, alle ultime sette parole ci credo, nessuna mediazione decide tutto lui.
Anche i nazionalsocialisti erano convinti di essersi liberati dai partiti, dal peso e dai difetti della democrazia, ed infatti si sono trovati in divisa.
Tutti mi dicono che Grillo riempie le piazze più dei partiti. Ci credo, l’informazione ha massacrato i partiti per vendere qualche copia in più hanno schizzato fango su tutto e tutti con il bazooka ed il risultato non può che essere questo.
Bastava ci fosse un ladro, ci saranno sempre anche con la razza superiore, perchè l’informazione facesse speculazione al punto da farli sembrare tutti ladri. Bastava ci fosse un ladro in un partito per farlo diventare un partito di ladri. Tutti sono andati dietro a questa manfrina vergognosa ed ignobile.
Dal partito privato del miliardario al disprezzo dei partiti il passo è breve, ma non è democrazia.
Anche il nazionalsocialismo riempiva le piazze, marciava compatto, gli adepti si sono addirittura comprato le divise con i soldi propri. E vogliamo parlare delle piazze che il duce riusciva a riempire ?  Di una marcia minoritaria su Roma che convinse il re ad affidargli il governo? I sei milioni di baionette che riempivano le piazze di tutta Italia dove le mettiamo?
Ognuno di noi nel suo dna ha pensieri democratici o no, filosofie di sinistra o no.
Basta vedere la reazione che abbiamo davanti ad un immigrato per capire, se uno è in confusione, se siamo di sinistra o di destra, che ideologia abbiamo per cultura, conoscenza e storia individuale.
Come fanno a procedere mano nella mano fascistelli e sinistri? ( Sinistri è il termine che usano i grillini per definire chi si dichiara di sinistra, comunista. Per definire i fascisti usa il termine: lato buono, mentre Casa Pound è il lato folklorista, razzista e sprangaiola. Sono come i tifosi di calcio, tutto sommato.
Se ci sono idee da condividere tra fascisti e grillini vi accogliamo a braccia aperte. Noi non abbiamo ideologie, solo IDEE.)
Ai posteri l’ardua sentenza.
P.S. Non so se Grillo è stato previdente o conosce i suoi polli, dopo due mesi di capogruppo si cambia.
Spero passino in fretta.

Annunci

72 Risposte

  1. di fatto la stronzetta ha l’aria forneriana, a pelle direi che è di destra e la sua visibilità la fa godere come una vitella in calore, l’antipatia che traspira la rende ostica anche ai più disponibili, forse non è una scelta felice quella di renderla capogruppo, sicuramente ha un carisma di merda sull’elettorato….staremo a vedere comunque, in tutte le famiglie c’è….

    • Ho notato anch’io che ogni volta che le appare un microfono, una macchina fotografica davanti ha il punto G che esonda.
      Strano che il suo capo non abbia scritto un post per fraglielo notare.
      Come alla ragazza emiliana.

      • siete maschilisti… allora dobbiamo dire che ai maschietti quando riescono ad appropriarsi di un microfono si intravede l’erezione? e diciamolo… si vede moooolto di piu’…

      • La mia battura era riferita a Grillo ed alla sua affermazione-offesa contro la ragazza emiliana che è andata in tv.
        Ho fatto riferimento all’espulsione. Detto questo non son un campione di femminismo, per generazione, ma mi impegno.
        Non ho mai offeso una donna come ha fatto il santone. Lo vada dire a sua moglie quando le parte il punto G.
        Pensavo fosse evidente per chi è a conoscenza del fatto.

  2. Taci, ignorante, e impara la lingua italiana prima di scrivere! Una persona può essere antipatica, ma lei di certo non è né ignorante, né saccente e non commento tutte le altre cavolate che hai scritto.
    P.s. A Ballarò non si parla di cose serie? Perché allora i politici continuano a presenziarvi? Ma va’ va’ …

    • Secondo me tu devi essere un grillino, mi sa proprio di si. Gli argomenti sono sempre quelli.

      • Scusa, ma dire che antipatia è diverso da ignoranza non è un argomento dei grillini, è la lingua italiana. Se vi aspettavate di trovare un branco di pecore imbranate, li avreste sputtanati comunque. Voi sputtanate di default. E la risposta “secondo me tu devi essere un grillino” ne è la prova, oltre che della tua penosa intelligenza.

      • Fortunatamente ci sei tu che alza il livello. Grazie.

    • Questo modo di proporvi che avete voi grillini è meraviglioso, spero solo che tu supporti il fisico perché in una discussione quando non hai argomenti devi menare ed ho la sensazione che tu oltre a non avere argomenti non hai neanche il fisico.

    • in effetti sono sempre li’… che sia la dependance del parlamento?

  3. Ciao slasch16,
    era un bel po’ di tempo che non approdavo sul tuo blog
    con piacere constato che hai tenuto il cervello acceso e non ti sei fatto abbindolare da questo gruppo di ignoranti lobotomizzati

  4. Una cascata di parole prive di un ragionamento, prive di un filo che lega assieme le frasi sputate, vomitate da una rabbia interiore nata dall’incapacità nel comprendere il MoVimento. A dir il vero c’è una parole che ripetuta fino allo spasimo da il senso della debolezza delle idee che si è tentato di esprimere: nazismo. Questa parola usata come spauracchio per mancanza di altro, ecco è proprio quella mancanza che mi preoccupa, è proprio per quella mancanza che il paese è in rovina. Gli unici tifosi sono proprio quelli che esendo fanatici e con i paraocchi non vedono i lati positivi di chi ha idee diverse dalle proprie ma vedono solo fascisti o comunisti da sepellire.

    Inoltre dire che non esiste il meno peggio in parlamento non equivale a dire che sono tutti uguali. Dire che devono andare tutti a casa non dignifica che non ci siano dei buoni politici ma solo che stanno lavorando in un sistema fallimentare. La democrazia rappresentativa ha fallito perché si trasforma inevitabilmente in una oligarchia.
    Bisogna capire che qui si fa la storia, qui si fa la rivoluzione del XXI secolo, come quella parigina contro la casta dei nobili. Certamente ci saranno stati pure dei nobili onesti e competenti ma è il sistema della delega che non funziona. La democrazia così com’è adesso ha fallito e fallirà sempre, ma quante volte dovete vedere gli stessi errori prima di capire che state sbagliando? Tutti a casa e avanti con la democrazia diretta, avanti con la democrazia reale. E chi non capisce la portata di questa evoluzione umana verrà ricordato nei libri di storia come lo sono adesso gli oscurantisti religiosi nei confronti della scienza.

    • A dire il vero che votano nel mio pc e nel web lo sanno tutti chi sono.
      Hai detto la tua io resto della mia.
      Ciao.

    • Il fatto che invece quello che ha fallito clamorosamente siano proprio i sistemi gestiti da un uomo solo, che parlavano di popolo e facevano credere che fosse il popolo a decidere direttamente (i rappresentanti erano semplici “schiacciabottoni”), non passa per l’anticamera del cervello. Sono stati proprio i totalitarismi del XX secolo a comportarsi così, non state trovando niente di nuovo. Ma pescando dal peggio del passato.

    • Ma che igno-arroganza!!! Dire che i politici devono andare tutti a casa immediatamente dopo una tornata elettorale equivale a disconoscere il diritto al voto di milioni di Italiani (la maggioranza). Allora dovrebbe andare a casa (o non so dove) anche quel 75% di elettori che li ha votati.

  5. Ottimo articolo.
    Ma ti consiglio di scrivere in nero, un po’ più grande e dividere l’argomento in paragrafi. Non voglio fare il “so tutto io”, ma faciliti la lettura che risulta difficile anche a me, che sono giovane. Pensa ad una persona più anziana.

  6. sono d’accordo.. però con gli insulti, con il denigrare gli avversari, con il ritenersi superiori degli altri come tanti piccoli messia, non si va molto lontano. Rivedo la mia simpatia con il M5s perché ora deve far vedere il suo valore, deve proporre e non dire: date a me l’incarico e poi interpellerò i partiti.. cerchi una formula per non far affondare il Paese, a meno che questo sia il vero meccanismo..O riforme, o rivoluzioni!

    • Concordo pienamente sulle considerazioni di “Anonimo”. Non è con l’ostruzionismo e lo snobismo che il paese (noi italiani) si potrà risollevare. E poi sono stanca di sentir dire all’estero: “i soliti italiani!”. Voglio essere fiera del mio paese, e non dovermi vergognare! Ho votato il M5S perchè speravo in un cambiamento, ma che fosse positivo, quindi adesso sarebbe ora che si desse da fare o non otterrà più il consenso dei cittadini…….che non saranno per sempre pecore!

  7. Hai solo perso tempo, perchè gli esempi che hai fatto con le similitudini con il nazionalsocialismo li puoi rifare pari, pari, con il comunismo russo, cinese, cubano, ecc.., ma oltre questo hai ulteriormente perso tempo, perchè fra un mese e mezzo questa che ti sta sui coglioni rientra nelle file e ne vedrai un altro/a, e sarà così ogni 3 mesi. Come vedi, tempo perso. La realtà è molto più complessa di quello che pensi.

    • Infatti è l’unica cosa positiva e l’ho scritto, tra due mesi si cambia.

      • ma perche’ si cambia? E’ stato deciso cosi’? Scusa la domanda stupida, non essendo elettrice del M5S non mi sono molto informata prima di votare

      • Mi sembrava di avere capito, qualche giorno fa, che hai votato M5S, forse ho letto male.
        E’ il loro regolamento che prevede le dimissioni dopo tre mesi, se non la fanno dimettere prima.

      • no, sostengo il M5S in vario modo, ma non l’ho votato, e non lo voterei, almeno per ora. Non sono riuscita a documentarmi per tempo e infine ho votato dei partiti tradizionali anche se di sinistra, non certo il PD quindi

    • E invece ce la dovremo ancora sorbire….sembra sia stato annullato il criterio della rotazione trimestrale. Secondo me è stata lei a convincere Grillo: non voleva rinunciare a questi momenti di gloria che tanto la esaltano. Poveri noi, resisteremo?

  8. a volte sarebbe necessario andare fino in fondo !. concretamente affidare al movimento 5 stelle il compito di formare il governo (una settimana di tempo vincolante) così saranno i fatti a dimostrare quello che realmente sanno fare. Se lo sanno fare hanno ragione loro e in caso contrario si sfiduciano e si va alle elezioni e tutti sono nudi per quello che valgono. Si eviterebbe inoltre la catastrofe che pur di fare un governo si debba contrattare con B. la possibilità che lui possa diventare il prossimo presidente della repubblica.


  9. è si questo è proprio un discorso da ignorante…era anni che non sentivo una cosa del genere.Vi pare a voi un discorso fascista?

  10. Farina del suo sacco, lei e quello di fianco lo leggono come fosse la prima volta.
    IL tono è da maestrina, confermo. Bellissimo il passaggio sulla “capienza”.
    Critica giusta, condivido. Rimane il problema del capitalismo finanziario parassita.
    Lo correggiamo dall’interno? L’attacco è stato mosso, mi associo.

  11. Guarda, detto con garbo, o non sai di che cosa stai parlando o non sai di che cosa parlare, in entrambe le ipotesi è un peccato per la pagina informazione per resistere, che prima di leggere il tuo ennesimo commento (non so come funziona e che ruolo tu abbia) trovavo davvero interessante. Scrivo perché dopo perché vari «attacchi» al m5s ed ai ragazzi del m5s, semplicemente sempre e comunque privi di contenuto, trovo doveroso rispondere. sono stato un pò dentro i partiti, ma anche se così non fosse, ti assicuro che “Il disprezzo generalizzato per i partiti è il disprezzo e la negazione della democrazia, della libertà” è una delle tue tanti frasi non-sense buttate lì, perché la parola partito è oggi vuota di significato ed una prostituta in parlamento resta tale anche se prostituta onorevole; così oggi i partiti non sono altro che scatola vuota, privi di rappresentanza diretta o meno con il popolo italiano. E se si continua ad ammirare e a seguire le ideologie (anche quelle scritte in costituzione) senza sbattere la faccia con i dati ed i fatti che ci circondano non si capirà e non si evolverà mai in uno società-stato più giusta, equa e soprattutto al passo con la realtà storica (le ingiustizie partono tutte da lì). L’unico disprezzo che non è scusabile, è quello per le istituzioni, amesso che si parte dal presupposto di accettare la nostra forma di democrazia e non volerla cambiare; ed i partiti non possono essere considerati tali. Se tali li consideri sono sicuramente da demolire per mille ragioni di cui non ti faccio certo l’elenco adesso. In definitiva, se c’è un fenomeno che sta rivitalizzando il significato di partito è il m5s. Mi piacerebbe rispondere anche alle altre decine di critiche vuote che hai mosso ma non ho molto tempo, nè voglia. ciao

    • Informare per Resistere è costituita da un gruppetto di cittadini comuni che si sono posti come obiettivo quello di riunire giornalmente, in un’unica pagina, tutta una serie di articoli (rigorosamente reperiti in Rete) che possano essre utili per aiutarci a riflettere sui fatti del giorno.

      C’è una redazione e ci sono degli “autori” tra i quali ci sono io.
      Sono l’unico che ha la terza media gli altri sono tutti laureati, qualcuno plurilaureato. La maggioranza è grillina ma hanno lasciato spazio anche a me che sono un orfano del Pci.
      E’ una sede di confronto, di crescita, dove ognuno suona la campana che ha in testa.
      Grazie del commento e degli argomenti di riflessione che hai proposto.
      Siamo tutti in attesa degli sviluppi e, come ho già scritto più volte, mi auguro che il mio punto di vista sia sbagliato.
      Vorrà dire che la strada è quella giusta, non è importante che io la condivida ma che ci rifletta.
      Ciao.
      P.S. Sul sito di I x R, non sulla pagina facebook, c’è scritto: chi siamo. Ci sono quelli della redazione e gli autori. Nessuno lo guarda mai, ma ci sono.

    • Congratulazioni, farnetichi molto bene. Non è il tempo che ti manca per rispondere “alle altre decine di critiche”, è la possibilità .

  12. Vi sta sul c****o? Non preoccupatevi, a differenza degli altri, il suo mandato scade dopo 3 nesi. Sono sicuro che anche il successore vi starà sul c****o. Quando capirete che la vostra e’ solo invidia sarà troppo tardi. Gli specchi sono sempre più scivolosi.

  13. a informà ma arivà a fankulo, tu e tutti sti conservatori della vecchia politica DX SX CNT. LADRA CORROTTA vogliamo il POLITROMETRO

  14. Non ho nulla da obiettare sulla decisione del Movimento CinqueStelle di non accordarsi con il PD. Non riesco a sopportare invece la loro cafonaggine. Se Bersani viene paragonato a Gargamella perchè Grillo non può essere chiamato “Lo Schettino dei poveri”?
    http://dubitoergosum.blog.com/2013/03/28/i-piccoli-grillo-ed-lo-schettino-dei-poveri/
    PS La Lombardi e Crimi sono i perfetti destinatari di un proverbio che citava spesso mio nonno. “Merda che monta in scano o la fa spussa o la fa dano”. Per la traduzione mi rimetto al gestore di questo blog. Forse i suddetti portavoce (portaborse) sono riusciti nell’impresa impossibile(5stelle): fare puzza e fare danno.

  15. Il commento del grillino tipico che offende e basta l’ho cancellato, come fa Grillo. Non vaccio volontariato.

  16. Se devono andare “tutti a casa” , anche loro fanno già parte di quei tutti! Se vogliamo dire che sono “tutti uguali”, anche loro sembrano perfettamente integrati in una massa informe che sa solo blaterare pensando di avere in mano la pozione magica per la salvezza dell’ Italia. Il potere, come diceva un noto furbacchione, logora chi non ce l’ha ed io, modestamente, aggiungerei…inorgoglisce gli asini!

  17. “Tutti mi dicono che Grillo riempie le piazze più dei partiti. Ci credo, l’informazione ha massacrato i partiti per vendere qualche copia in più hanno schizzato fango su tutto e tutti con il bazooka ed il risultato non può che essere questo.”

    Questa è proprio bella! Dare la colpa all’informazione al 99% gestita dai partiti stessi è proprio da piegarsi in due dal ridere!

    Cercate di farlo un’esame di coscienza ogni tanto! La vostra spocchia, la vostra convinzione di avere una superiorità morale prima rispetto a Berlusconi e poi al m5s è quella che vi permette di perdere le elezioni ogni volta!

  18. dei parlamentari 5 stelle apprezzo la coerenza…
    ma dei parlamentari 5 stelle NON apprezzo l’incapacità di gestire l’attuale momento politico proprio a causa della loro coerenza…
    ah, l’incoerenza!
    la mia speranza per il futuro è che i 5 stelle mantengano la loro coerenza nella sostanza, ma almeno nei modi… in quelli sì, sarebbe utile cambiare qualcosa.
    un piccolo gesto di umiltà per imparare ad essere più politici?
    potrebbe essere un’idea….
    e comunque, son bravi tutti a dire “tu la pensi così ed io cosà, tienti la tua che io mi tengo la mia”
    molto più difficile è cercare di afferrare il buono delle idee altrui e farle proprie.
    mio nonno diceva… solo gli stolti non cambiano mai idea.
    come dargli torto 🙂

  19. Siete stati votati per far decollare questo paese quindi datevi da fare e fate meno gli stronzi ke se ci fate ritornare al voto e farci spendere altri 400 milioni andate affanculo voi stavolta

  20. Voglio innanzi tutto chiarire che io sono elettrice di sinistra e assolutamente anti-M5S. Condivido alcune considerazioni dell’autore dell’articolo, tra cui la mancanza di democraticità del movimento e le preoccupazioni per una deriva autoritaria. Non condivido però l’uso di parole volgari e lo stile dell’articolo che trovo veramente poco professionale e scritto male, non solo per la qualità della lingua, ma anche perché è privo di argomentazioni sistematiche, ma sembra piuttosto una serie di affermazioni buttate lì un po’ alla rinfusa senza organicità.
    Secondo me non si può essere autorevoli nell’accusare qualcuno di ignoranza e presunzione, se poi non si è competenti nel proprio lavoro, perché in tal modo ci si macchia delle stesse colpe.
    Chiaro, non è che tutti i giornalisti debbano scrivere come Scalari, ma la professionalità è un requisito imprescindibile, non solo se si vuole credibili, ma per migliorare ques’Italia di traffichini, raccomandati incompetenti e arraffoni.
    Qualcuno ha detto che basterebbe che ognuno faccia bene il proprio lavoro, per eliminare molti dei nostri problemi. Sono pienamente d’accordo con lui.

    • Lela io sono una persona normale ed ho la terza media. Ho diritto anch’io di scrivere quello che penso senza dover laurearmi. L’uso delle parola volgare è tipico della mia generazione, infatti Grillo ha la mia età.
      Scrivo come lui.
      Io sono un blogger non un giornalista.
      Grazie del commento.

      • Io non ho scritto che per esprimere la propria opinione occorra essere laureati. La tua opinione la puoi esprimere anche negli spazi dei commenti dei post sui social network, ma se hai la presunzione di farla arrivare a migliaia di persone con l’appoggio di Informare per Resistere su un social network come FB che ha milioni di iscritti, penso che almeno debba essere scritta in modo comprensibile, originale e contenere vere argomentazioni. Quindi che tu sia giornalista o blogger non fa nessuna differenza, hai la stessa responsabilità nei confronti di chi ti legge.

      • Da quando ho il blog sono migliorato tantissimo, faccio tesoro di tutte le critiche.
        Se uno vale uno anch’io ho diritto di esprimermi come posso con migliaia di persone libere di leggere o no.
        Devo dire, non per tirarmela, che a fronte di qualche decina di critiche ho avuto migliaia di persone che hanno inteso benissimo quello che intendo dire.
        Il blog è come un libro ed io ne ho centinaia ma non li ho tutti, alcuni non mi interessamo.
        Questo vale anche per gli altri lettori. Se leggi i quotidiani on line avrai da dire della grammatica ed anche degli argomenti quindi sono più giustificato io che un giornalista laureato e pagato.
        Anche i film migliori hanno avuto stroncature dalla critica che sono diventate medaglie.
        C’è chi ammira lo stile naif, preferendo la sostanza, e c’è chi non apprezza nè lo stile nè la sostanza.
        Grazie della responsabilità che mi hai messo in carico.
        Pensa che sono l’unico tra gli “autori” ad avere la terza media. Se vai nel sito di I X R c’è scritto: chi siamo, redazione ed autori.
        Ho chiesto se i miei limiti culturali e di garmmatica fossero un limite per il sito e mi hanno risposto che sono uno tra i più letti.
        Tieni presente che gli altri autori, quelli si sono autori, hanno tutti una lauera e più.
        Evidentemente la domocrazia è a disposizione di tutti, anche per quelli come me.
        TU sei troppo elitaria, ti leggi e ti scivi. Io scrivo volantini, post per gli ignoranti come me.

  21. Volevo dire “scrivere come Scalfari”

  22. Intanto le prime votazioni alle Camere e la prospettiva dei voti di fiducia hanno già posto la questione della trasparenza del voto dei singoli parlamentari grillini minacciati di espulsione se usciranno dalla linea del «partito».

    «Questo mi ricorda molto la fase giacobina della rivoluzione francese, quando si era imposto agli elettori di votare in pubblico. È il massimo della libertà democratica o il massimo del controllo dell’esercizio della libertà?».

    Ed è esplosa la questione del vincolo di mandato, se cioè i parlamentari siano liberi di votare secondo coscienza o se debbano essere vincolati alla linea del partito espressa in campagna elettorale.

    «Nelle costituzioni liberali non c’è vincolo di mandato. Nella nostra questo è previsto dalll’articolo 67, legato all’idea che la democrazia, come diceva Hans Kelsen, è un regime mediatorio, cioè un regime in cui le ragioni plurime si devono incontrare fra di loro e trovare punti mediani. La libertà dei rappresentanti, senza vincolo di mandato, esprime questa esigenza che in parlamento – il luogo dove ci si parla – sia possibile perseguire il raggiungimento di quel punto mediano e che l’aula non sia il terreno di battaglia di eserciti schierati per ottenere o tutto o niente. I rappresentanti devono disporre di quel margine di adattabilità alle circostanze rimesso alla loro responsabilità. Ecco, in sintesi direi questo: libertà del mandato, uguale responsabilità; vincolo di mandato, uguale irresponsabilità, ignoranza totale delle qualità personali dei rappresentanti, mortificazione delle personalità».
    Gustavo Zagrebelsky.

  23. Ho letto 6 volte la parola “fascista” e 6 volte la parola “nazista” in un articoletto di mezza pagina riferita ad un movimento che non ha mai promosso razzismo, imperialismo, razza ariana, ingerenze monarchiche etc…
    “Disinformare per resistere”…. – Prima ti ignorano. Poi ridono di te. Poi ti combattono. Poi vinci.

    • Non è un articolo e nemmeno un articoletto. E’ un post di un blogger, una persona normale che ha la terza media.
      Scrivo, comunque, meno cazzate della capogruppo del M5S alla Camera.
      Grazie del commento.

  24. forse sara’ spocchiosa, antipatica, ha fatto un intervento capibile e giusto, vicino a lei ci sono persone giovani e non con le facce da pappone….un cambiamento c’e’, prende di sua volonta’ meno soldi da tutti gli altri al mese…….questo e’ gia’ un miracolo…!!!

  25. slach16, vedo che non manchi mai di cogliere il fotogrammo per la critica verso m5s, vorrei farti presente che sarebbe bene guardare il contenuto di una persona e non l’aspetto esteriore che puo anche venire frainteso. e fino ad ora i programmi del m5s sono indiscutibilmente i migliori di tutti, considerato che 20 anni di governo sia di destra che di sinistra hanno ridotto alle macerie sto paese. detto questo mi piacerebbe se ti ravvedessi e cambiassi opinione nei loro confronti, d’altra parte i politici sono ( in teoria) pagati per dare dei risultati non per fare le belle statuine delle belle parole bla bla bla…. e fino ad ora risultati non ce ne sono stati.
    quindi meno cazzate e piu risultati. 😉

    • Io mi riferisco al contenuto della persona, i suoi colleghi la stanno criticando per gli atteggiamenti che assume.
      Leggi il Fatto di oggi. Tutti i partiti hanno presentato progetti di legge, giusti o sbagliati che siano, mancano quelli del M5S.
      Meno offese, meno propaganda, meno proclami sul web e più fatti.
      In questo sono d’accordo con te.
      P.S. Prendo gli spunti dalla cronaca ed in questo momento il duo Crimi-Lombardi ne offre a iosa. Oscurano il piduista.

  26. Militanti M5S: “Brunetta meglio di Lombardi”. Gli eletti: “Non ci ascolta”
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/27/militanti-m5s-brunetta-meglio-di-lombardi-eletti-non-ci-ascolta/543669/
    E’ il Fatto, non l’ Unità.

  27. Condivido e sottoscrivo, questi si stanno dimostrando peggio dei talebani.
    Grillo e Casaleggio vogliono fare i guru a tutti i costi, l’insetto non parla con i giornalisti italiani e poi si fa intervistare da quelli stranieri assumendo pose ascetiche, a piedi nudi con le gambe incrociate, da messia del cazzo…
    Ma vi rendete conto con le parlamentarie che razza di persone ignoranti, saccenti, antipatiche e “coglioni della porta accanto” hanno varcato la soglia del parlamento?
    che vadano tutti AFFANCULO!!!

  28. A proposito di antipatia e ignoranza: io credo che una cosa non escluda l’altra. E infatti la signora in questione è sia antipatica che ignorante

  29. sono quasi tutti laureati,altroche’ ignoranti.
    hanno paura della democrazia diretta, gli altri partiti

    • Laureati che ignorano un sacco di cose. A cominciare dalla storia.
      Conosco una moltitudine di imbecilli con il diploma o la laurea.
      Basta applicarsi ed avere memoria e ti prendi la laurea, altra cosa è avere le capacità di analizzare quello che hai imparato a memoria.
      Pensa a quanti laureati e laureate che ci sono nel Pdl. Qualcuna hausato la laurea per fare marchette.

  30. Mi viene il vomito a pensare che ancora c’è gente nel 2013 (o forse fà comodo dimenticarlo), che parli di Fascismo senza avere nemmeno la benchè minima idea di cosa stia parlando, anche perchè IDIOTA !!! Fascismo e Nazismo sono due cose profondamente diverse ma forse conviene dimenticarlo, del resto sono più di cinquant’anni che lo dimenticate, usando questa coppia vincente a vostro uso e consumo. Del resto che la gente sia stufa dei vari furbi e furbetti, non importa a nessuno, Grillo non è la malattia ma il sintomo e conviene soprattutto alla sinistra identificare la destra con il Berlusca. Ti voglio dare una brutta notizia, la sinistra purtroppo somiglia sempre più ad una vecchia Puttana di provincia, tutti la conoscono ma nessuno ci vuole più andare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: