L’elogio del lato buono del fascismo può essere una scivolata, una sviolinata a Casa Pound, ma questa non capisce niente, politicamente. Cambiatela è deleteria e non ne fa una giusta.


3bc93c588031824097d815cc98635fbf_MPrima hanno dichiarato: voteremo solo i nostri.
Adesso la Lombardi conferma quanto è cretina, politicamente e storicamente e dichiara:
LOMBARDI: “MERCATO DI CARICHE”
Nonostante il «successo elettorale» al M5S «non è stata data nessuna rappresentanza istituzionale» e le presidenze di Camere e Senato sono state oggetto di «mercanteggiamento e contrattazione tra i partiti», senza «riconoscimento della volontà popolare». Lo hanno detto i capigruppo del M5S, Roberta Lombardi e Vito Crimi, al Quirinale.
Crimi sbaglia ad andarle dietro.
La politica è compromesso, se è politica buona come pretendono di fare i grullini è ad alto livello. Non puoi presentarti alle camere dichiarando che voterete solo i vostri ed avere la pretesa che gli altri vi dicano accomodatevi, quale carica volete?
Gli unici a dimostrare intelligenza sono stati i senatori che hanno votato Grasso per impedire che qualche accordo, infimo, potesse affidare la seconda carica della Repubblica a Scihfani.
Oltre che arrogante e presuntuosa è stordita, con la sua prosopopea non andrà da nessuna parte e farà solo del male al M5S.
Non ne avete una più intelligente? Che conosca almeno l’abc della democrazia quando non si ha il 51% degli eletti e che conosca la Costituzione, le regole. Il parlamento deve rappresentare tutti, minoranze comprese, e non si può da minoranza pretendere di dettare le regole stravolgendole.
Sono il primo a ritenere che i grillini debbano avere delle commissioni, la Rai, il Copasir, i questori o come cavolo si chiamano quelli che controllano le spese ma solo se sono frutto di un compromesso nobile e non di pretese assurde.
Il video che hanno pubblicato ieri è demenziale:
Roberta Lombardi, capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle e il vice-presidente vicario del gruppo Riccardo Nuti, raccontano gli esiti della prima conferenza dei capigruppo della Camera. Due i punti in questione. La decisione degli altri capigruppo di non far partire le commissioni parlamentari in attesa di un nuovo governo, criticata dai dirigenti del Movimento e l’accusa di Lombardi ai “Questori Pd e Pdl della scorsa legislatura che hanno fatto dei soldi pubblici quello che hanno voluto”
L’accusa sulla scorsa legislatura lascia il tempo che trova, dicano che governo vogliono proporre, anche provvisorio, per fare i 4, 5 punti essenziali a partire dalla nuova legge elettorale perchè se insistono a votare esclusivamente i loro non andranno da nessuna parte.
Non hanno il senso della situazione e nemmeno quello dello stato in Parlamento si vota a maggioranza e su proposte costruttive che raccolgano almeno la maggioranza degli eletti.
Dati i numeri è ovvio che l’unica strada è il compromesso ed è grazie a loro che per la prima volta potrebbe essere un compromesso di alto profilo.
Lei non è in grado di sostenere il ruolo che le avete dato, purtroppo non è la sola perchè un’altra deputata ha dimostrato che non è all’altezza del ruolo parlamentare se non altro per l’educazione che i rappresentanti del popolo dovrebbero avere, e tenere, nelle istituzioni.
Comicio a capire perchè Grillo li tiene al guinzaglio, pensavo fosse una manacanza di democrazia  ma ho cambiato idea, conosce i suoi polli e sa che appena aprono bocca, o scrivono, dicono solo cazzate.
Dovrebbe filtrare anche i loro post sui blog o su Facebook si risparmierebbe di leggere elogi al lato buono del fascismo.
Penso che nel M5S ci siano personaggi di spessore maggiore, mandare avanti quelli perchè i primi sono venuti male. Politicamente.
Non so da dove vengono e nemmeno dove vogliono andare ma ho l’impressione che non lo sappiano nemmeno loro.
Fategli un corso intensivo di democrazia, educazione, modestia e delle regole democratiche del funzionamento delle istituzioni.
Tenete i partiti per le palle, non buttate via l’occasione per ottusità e masochismo.
Sembra la mestrina più stupida della scuola. Ed ogni scuola ha la sua.
Ultima ora!

Roberta Lombardi : “Il Movimento 5 Stelle è primo per numero di voti per questo chiediamo ufficialmente un incarico di governo”.
Certamente, nulla in contrario, però prima bisogna farlo un governo che abbia due voti di fiducia alla Camera ed al Senato.
Lo dice la Costituzione. Se vuoi te ne mando una copia.

 

Annunci

44 Risposte

  1. Peccato che anche voi che scrivete non capite niente. I compromessi costruttivi li dovevano fare negli anni passati, ora se m5s fosse arrivato per fare compromessi a quest’ora probabilmente non c’erano Grasso e Boldrini alle presidenze e così via. Se la politica rinnova è anche al muro alzato giustamente dal m5s, loro sono la frangia di elettorato che non ne può più del mal governo e vogliono che se ne vadano. Penso che l’elettorato se avesse creduto nella vecchia politica e nei vecchi compromessi non avrebbero votato il movimento

    • sono pienamente d’accordo

    • E’ vero quel che dici tu, ma è altrettanto vero che nel M5S ci sono teste non pensanti, o meglio, mal pensanti che non hanno avuto, nel migliore dei casi, una maturazione politica che chi va goveranre (perchè è di questo che si parla) deve avere!
      Tutto il resto torna ad essere muffa come quella c’era prima.
      Ad majora

      • E’ più testa pensante quella che rimane negli schemi o quella che sa anche uscire dagli schemi?
        Quella che oggi è chiamata politica in realtà è ridotta a fare politica per il 3% e per il 97% a fare amministrazione di qualcosa che chiamano economia ma che di economico non ha proprio nulla, ma è l’essenza stessa del decadimento umano globale.
        Temo sia il problema ed il motivo per cui Grillo li chiama morti, non ce la fate nemmeno a capire.
        La politica attuale, dentro gli schemi, non risponde alle richieste del popolo, ha fatto più politica Grillo in due anni che il PD dalla morte di Berlinguer.
        L’amministrazione la si fa con dei computer e non con il federalismo o con i litigi di cani che non vogliono mollare l’osso.
        La politica la si fa con proposte che risolvono problemi e trovano soluzioni per il popolo.
        Non c’è nulla di più importante del popolo, ne le banche, ne i partiti, ne l’industria, ne la religione.
        Come ha ben detto Papa Francesco ai potenti, il potere è per servire, non per servire la famiglia propria, quello è stile mafioso, ma per servire il popolo e guidarlo senza danni all’ambiente.
        Non ho votato M5S per inciuciarsi con chi non ce la fa nemmeno a capire.

      • Caro Hipnosis Vulgaris Therapist, non è uscire il problema, è che quando esci devi sapere dove andare.
        Il popolo, quello importante come lo definisci tu, deve arrivare in fondo al mese e deve anche capire come farlo.
        Proteste si, ma anche proposte che diano certezze praticabili.
        In Italia di uomini “salvifici” che si affermano con novità populiste ne abbiamo avuti in tempi addietro e recenti, e guarda caso durano più o meno ventanni …
        Spero di sbagliarmi in questo e di vedere più teste pensanti, (provocazione) perchè altrimenti ci vada direttamente Grillo in parlamento e ci faccia risparmiare lo stipendio dei suoi eletti … ah, dimenticavo, questo l’aveva detto anche il signori Berlusconi riguardo ai suoi capogruppo …
        Storia e ricorsi storici …

    • Scusa se mi permetto di farti notare che la tua analisi pecca molto di ingenuità. Oppure ti affidi eccessivamente a quanto dichiara Grillo e tralasci di riflettere. Non la prendere come un’offesa però…. anche perché neanche tu ci vai “leggero” in quanto a complimenti verso chi scrive.

      Intanto ti ricordo che l’elettorato a cui ti stai riferendo e che ci rammenti “…non credeva nella vecchia politica…” è, percentualmente, il 25,55% alla Camera ed il 23,79% al Senato. Lo so che Grillo spaccia questi dati per “maggioranza” nel Paese ma non è così, sia se li guardi confrontandoli con le percentuali di preferenza delle altre coalizioni o partiti sia in termini matematici nudi e crudi. A me, hanno insegnato che in matematica il principio di maggioranza si comincia a realizzare dal 50% + 1 di voti e, lo capirai anche tu credo, il 23 – 25% è parecchio lontanino da questo numero!!

      Non siete neanche il “primo partito” come afferma Grillo perché alla Camera il solo PD (quindi non la coalizione di centrosinistra) ha ottenuto il 25,42% di voti mentre al Senato il solo PD (quindi non la coalizione) ha ottenuto il 27,43%. Come vedi, lo sareste solo alla Camera, secondo il ragionamento di Grillo. Purtroppo per voi, comunque, il PD si è presentato in coalizione e la coalizione, secondo i numeri, HA LA MAGGIORANZA.

      Sono il primo ad ammettere, seppur in maniera critica, che il M5S è sicuramente una forza capace di rinnovare la nostra politica. Purtroppo, state sbagliando tutto e state consegnando ancora una volta il Paese alle destre e questo, carissimi, l’elettorato non ve lo perdonerà.

      Dovrei ricordarti cosa significa fare politica, veramente. Ma sarebbe lunga e non voglio abusare oltre di questo spazio!

      Ciao e stammi bene!

      • c’è un po di confusione di dati definitivi, in base alla fonte ovviamente…

        Coalizione di centrosinistra, Pierluigi Bersani: 29,5% – 340 seggi. Di cui: Pd 25,4% – 292 seggi; Sel 3,2% – 37 seggi; Centro Democratico 0,5% – 6 seggi; altri 0,4% – 5 seggi.
        Coalizione di centrodestra, Silvio Berlusconi: 29,1% – 124 seggi. Di cui: Pdl 21,6% – 97 seggi; Lega Nord 4,1% – 18 seggi; Fratelli d’Italia 2% – 9 seggi; altri partiti tra lo 0,6 e lo 0,1% – nessun seggio.
        Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo: 25,5% – 108 seggi.
        Coalizione di centro, Mario Monti: 10,5% – 45 seggi. Di cui: Scelta Civica 8,3% – 37 seggi; Udc 1,8% – 8 seggi; Fil 0,5% – nessun seggio.

      • Senato

        Coalizione di centrosinistra, Pierluigi Bersani: 31,6% – 123 seggi. Di cui: Pd 27,4% – 105 seggi; Sel 3% – 7 seggi; Centro Democratico 0,5% – nessun seggio; Lista Crocetta 0,4% – 1 seggio.
        Coalizione di centrodestra, Silvio Berlusconi: 30,6% – 117 seggi. Di cui: Pdl 22,3% – 98 seggi; Lega Nord 4,3% – 17 seggi; Fratelli d’Italia 1,9% – nessun seggio; Grande Sud 0,4% – 1 seggio.
        Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo: 23,8% – 54 seggi.
        Coalizione di centro, Mario Monti: 9,1% – 19 seggi.

      • quello che affermi in fondo al tuo ragionamento “state consegnando ancora una volta il Paese alle destre” è vero soltanto se non facciamo lo sforzo di capire che il significato più grande del risultato elettorale, non sono le percentuali, ma piuttosto l’evidenza che siamo usciti dalla terza repubblica quella che istituzionalmente verrà descritta come bi-polare in costante tensione tra dx e sn, governabile soltanto con l’alternanza, regolamentata da “convergenze” (inciuci?) per le cariche istituzionali, ma ben adagiata sulla perdita di sovranità a favore degli organi di controllo della finanza privata, mascherata sotto la bandiera dell’Europa.
        in questa ottica (e devi fare lo sforzo di capire che è l’ottica del M5S), il paese può essere governato soltanto da una “coalizione dei vecchi partiti” oppure dal M5S, ma mai e poi mai insieme. Ecco perchè la proposta di Bersani sta naufragando e al suo posto il capo dello stato (e non il M5S), in saggia(?) tutela conservatrice, cercherà di affidare un incarico ad una coalizione più ampia(inclusiva di monti e di qualche “prestito” della dx), lasciando al M5S un giro di opposizione in cui disveli la quadratura socio-economica insita alla sua vocazione di rinnovamento (quella tanto omaggiata dall’ambasciatore americano) oppure si riveli la creatura di ferneticanti “dittatorelli” come i vecchi pertiti si affannano a descriverlo.
        Il risultato è epocale, vedere il M5S come la costolona urlante della sinistra progressista, senza notare che le questioni dirimenti siano il MES, il fiscal compact, i trattati internazionali e la diversa risposta socio-politica alla possibilità di sopravvivere come stato è, a parer mio, superficiale oppure frutto di una “sana” cecità conservatrice,

      • ancora una volta ci si perde in chiacchere e invece di agire e non perdere l’occasione per cambiare le regole avendone la possibilita’ si consegna il paese a berlusconi. grazie speravo di meglio . una commerciante

      • @@ ANTONIO C. @@

        Antonio C., onde evitare di continuare a fare confusione, ti consiglio di andare a leggere i dati elettorali definitivi sul sito del Ministero dell’Interno e non su “Style.it” perché, come appunto mi ricordi, la fonte fa la differenza. Soprattutto di ciò che si vuole affermare.

        @@ALBERTO PIETRA CAPRINA@@

        Alberto, io posso fare qualunque sforzo per capire l’ottica del M5S ma rimane la sostanza dei fatti, confermata dal leader di questo Movimento. Conferma che arriva dritta dritta da un’intervista rilasciata da Grillo al Sunday Times e “ricomprata” dal settimanale di gossip “Chi” di casa Berlusconi.

        Grillo, nell’intervista afferma che “…Non mi interessa quel che pensa la gente, mi interessano quelli che ci hanno votato e quelli del Movimento…”

        Ecco, questo vi mette contro tutti coloro che non lo hanno votato, semplicemente perché in una Repubblica Democratica tutti hanno il diritto di essere rappresentati e ASCOLTATI da chi governa il Paese. Il Paese intero e non solamente i grillini. Quindi se anche una parte del Paese non vi ha votato, si attende risultati e non i soliti strilli o la propaganda di piazza. Grillo fa lo stesso discorso che faceva Berlusconi e ne pagherete le conseguenze.

        Peraltro, vi mette contro anche buona parte di chi vi ha votato perché cambiare le regole ed il sistema lo si fa entrando nelle stanze dei bottoni e cominciando a governare per cambiare regole e sistema. Quello che il Movimento non vuole fare, per attendere un ipotetico plebiscito futuro.

        Nessuno vuole vedere il M5S come la costolona urlante di noi progressisti. Nel Pd ci sono degne persone che vi potrebbero ascoltare, Renzi ma pure Civati. Lo stesso dicasi di chi milita tra le fila di Sel, come me che ho approvato e votato un programma di governo in tutto simile a quello del M5S. Tutto questo merita attenzione e non urla. C’è da “fare” e non fare muro perché mentre Grillo continua a giocare al patreterno, il Paese affonda! Stavolta, anche per colpa sua.

  2. “La politica è compromesso” …ok, se lo dici te, ci credo e allora dai sono pronto a leggere un post equilibrato, di compromesso, che apre al dialogo: “cretina.. grullini .. arrogante … presuntuosa … stordita ..prosopopea … assurde … demenziale .. non hanno il senso dello stato … Grillo li tiene al guinzaglio … polli …dicono solo cazzate .. ottusità .. masochismo”

    Come invito a compromettersi non è male, dai.

    • Michele leggilo tutto il post, anche i lati positivi.
      E’ una occasione più unica che rara e la sprecano per questioni di principio, resto dell’idea che la capogruppo della camera non è all’altezza. O si crede troppo superiore agli altri ed è giusto che qualcuno le dica che non è vero. E’ di livello inferiore.

      • ahia, da quando ti leggo non ho mai avuto una sensazione così netta di lontananza. Questa tipa, per quanto possa essere ignorante come tu dici, è di sicuro 200.000 volte meglio di Bersani, Berlusconi e compagnia bella.
        Proprio non riesco a capire questa tua arroganza nel appiopparle dell’inferiore. Inferiore a chi?
        Ma chi è superiore a questa qua?
        Chi sono questi politici di razza che tanto ammiri? Questi paladini della bella politica?
        Fammi i nomi così mi do una regolata pure io.
        A me è sempre piaciuto Follini. Come politico.
        Quello è un politico. Fini mi ha sempre fatto cagare. D’Alema l’ho sempre considerato un grande oratore.
        Berlusca è sempre stato un grandissimo comunicatore (una volta ho ascoltato un suo comizio e mi aveva quasi convinto! Poi sono rinsavito).
        Quali doti mancano a questi di m5s? L’arte del compromesso?
        E con chi? Con questi furfanti matricolati che presidiano le istituzioni da 40 anni come fosse un bunker? L’hanno minato e si sono chiusi dentro, protetti da ogni ridicola forma di immunità, mentre con i loro altoparlanti mediatici diffondono ninne nanne per tenere addormentate le persone.
        Poi le purgano con imposte dirette e indirette invece di fare pulizia dei loschi traffici in cui sono impelagati fino al collo.
        Si sono resi impermeabili alla volontà popolare refenderaria che aggirano con una leggina il giorno dopo. STAVANO PER FARE CENTRALI NUCLEARI IN ITALIA PER INGRASSARE I PORCI FRANCESI DELLA BNP PARIBAS!
        Oramai non possono neanche girare per strada senza scorta altrimenti li prendono a duomate, uovate, o a ogni tipo di insulti.
        A breve saremo messi come la Grecia.
        Urge onestà. Semplicemente.
        E l’onestà impone di non mischiarsi e collaborare con la precedente “gestione”.
        Non è antipolitica. Se la politica è rappresentanza la vecchia guardia ha fallito completamente. Monti è stato l’apoteosi della politica fallimentare della vecchia classe politica. NESSUN ITALIANO SI RICONOSCE NEL GOVERNO MONTI. NESSUN IMPRENDITORE, NESSUN LAVORATORE, PENSIONATO, DISOCCUPATO. NESSUNO CHE SIA CAPACE DI INTENDERE (I GIRI DI DENARO) E VOLERE (SPERANZA) PUO’ VOLER VOTARE MONTI.
        M5S è la nostra unica via di scampo.
        Se adesso pensi: “allora siamo spacciati” posso anche essere d’accordo con te.
        Se pensi che esista di meglio tra la vecchia classe politica: NON SONO D’ACCORDO.
        L’UNICA SOLUZIONE E’ ABBANDONARE ONGI IDENTITA’ POLITICA DEL PASSATO, ENTRARE TUTTI NEL M5S E PARLARE CON I GRULLINI MANIPOLATI E FARLI RAGIONARE.
        CON LA FORZA DELLE IDEE E NON CON LA PROSOPOPEA DELLE IDEOLOGIE.
        QUESTA E’ L’OCCASIONE DA COGLIERE.
        RIDEFINIRE IN TOTO LA CLASSE POLITICA.
        (scusate il maiuscolo, ma l’enfasi non si può trasmettere altrimenti via chat).

      • Andrea, tu hai ragione, la penso come te ma nello stesso tempo ho paura che non avremo una seconda possibilità. Non so se grillo stia sbagliando o meno, ma so che oggi potremmo fare molto e , con intelligenza e astuzia, portare questi ladroni a scoprirsi sempre di più.. dimostrare al popolo che razza di mascalzoni sono. Non lo so. in realtà non abbiamo informazioni sufficienti per capire dove sta la scelta migliore, io almeno credo. Dovrebbero usare l’astuzia, portare nel campo minato sti ladroni e poi proporgli una partita a calcio tra belrusca e bersani…

    • Sono con te, Michele: cioè è incredibile quanto sia esagerato e sproporzionato sto post!!!! …oltre che, infatti, gratuitamente offensivo.

    • Se dovessi elencare gli insulti che raccolgo io, compreso un invito al suicidio, passerei per martire.
      Rendo, in piccola parte, la stessa moneta.

  3. Un’analisi cosi orribile, non l’avevo mai letta!! biggup per il coraggio 🙂

    • Stiamo, stanno, perdendo un’occasione più unica che rara. La capogruppo non è all’altezza, non è modesta ed ha troppa considerazione di se.

      • ma se questi commenti fossero stati fatti anni addietro….!

      • Capisco i vari analisti improvvisati, hanno un bersaglio enorme da colpire, a botte di qualunquismo e insulti, ma per carità, con questa analisi, caro slasch, l’hai fatta fuori dal vasino eh!!

  4. ridicola analisi

  5. l’aver terminato con ” ogni scuola ha la sua” sia la sintesi di un pensiero distorto e di parte. Comunque continuate pure così senza considerare che un po di gente, per mille motivi, si è svegliata. E per voi sarà una risata che vi seppellirà. (intanto non capisci non conoscendo la storia)

  6. Ungersi con gli altri?!? Ungersi con quelli che combatti, con quelli che ritieni colpevoli dello schifo che ci sommerge?! Mio caro leggi bene tra le righe, capisci prima quello che il M5S vuole ed in che modo vuole che avvenga, poi magari improvvisati “giornalista” e scrivi l’articolo.

  7. Un articolo da Pulizer… Cretini, grullini, arroganti, presuntuosi, politica come compromesso” Meno male che ci sono questi blog di sinistra che ci spiegano tutto…dovreste andare solo voi del PD a governare che negli anni in cui avete avuto la maggioranza avete fatto tanto bene (io sono uno di quelli che ha sempre votato a sinistra e che si sente preso in giro da 20 anni). Ma fino a quando le opinioni della sinistra italiana saranno come quelle dell’autore dell’articolo la stessa non volterà mai pagina, non farà mai un passo avanti e continuerà ad essere sempre la solita, ambigua e inconcludente. ùmai che si assume una responsabiltà, negli anni la colpa è stata di prima di Rifondazione, dei No Global, poi di Di Pietro ora del Movimento 5 Stelle, invece il PD (con i suoi tanti nome) non ha mai colpe…

  8. La democrazia ha delle regole che vanno rispettate, almeno finché non vengono cambiate. L’adeguarsi ad esse non sminuisce le motivazioni per cui parte del popolo ha votato il M5S. Il compromesso è necessario quando ci si può trovare in una fase di stallo come quella di oggi. Dare un governo e far funzionare la democrazia è l’impegno primo di tutti gli eletti. Dopo, democraticamente se hanno voglia e capacità, possono proporre cambiamenti che tutti ritengono giusti, necessari ed impellenti. senza le offese l’articolo sarebbe molto condivisibile. l’offendere gratuitamente non porta da nessuna parte e, soprattutto, offende la democrazia in nome (?) della quale si scrive.

    • perchè si continua a parlare di compromesso? il vocabolo stesso da il senso di porcheria… ma quando cominceremo a parlare di “concertazione”, “accordo” “trattativa” “collaborazione”? come si può giudicare male tutti gli altri a priori senza accettare il confronto sui temi veri che riguardano tutti i cittadini e non solo una parte? quando ci ricorderemo che con i NO non si costruisce niente?
      Buon lavoro… perchè è quello che TUTTI sono chiamati a svolgere.
      p.s. anche l’uso di un linguaggio più consono e rispettoso aiuta, quantomeno a non scendere agli stessi livelli di chi si sta criticando.

      • Cambiamo pure il vocabolo mi stanno bene tutti. Io parlo di compromesso ad alto livello, potremmo chiamarla trattativa.
        Resta il fatto che agendo in questo modo si sperca un’occasione unica per cambiare la politica.
        E’ vero che il mio linguaggio è carente, un po’ è dovuto al dna ed un po’ al fatto che chi mi critica parla e scrive peggio di me.
        Se offende Grillo è un genio, se usa il sarcasmo pure, se lo uso io sono un pirla. Un maleducato come la padovana.

  9. Andrea è èeggio di quello che crede di essere. Tutto qui, non di questo o quello.
    E’ di una presunzione senza fine.

    • Posso dirti sinceramente che anche tu sei un po’ presuntuosetto? Amici non siamo e lo so, ma io te lo dico come te lo direbbe un amico. . 8)

      • Hai perfettamente ragione, se non fossi presuntuoso non avrei il coraggio di scrivere quello che penso.
        Mi confronto, alle volte sfido con il mio pensiero quello degli altri.

    • Mi piacciono i presuntuosi come te. Lo sono anche io. E questo spazio è la mia piccola oasi di dialogo con esponenti del PD. Oramai mi sono prefissato di convertirti al grullismo. E ne somo un tiepido sostenitore (sono piu’ incazzato con la vecchia guardia che altro). So che non ci riuscirò. Come tu non riuscirai a farmi diventare pddino.
      Fa bene confrontarsi col diverso pensiero. Però il mio commento meritava una risposta più articolata. Capisco che non hai il tempo di rispondere a tutti.
      P.s.
      Fregatene dei pirla che ti offendono “aggratis”
      Non permettergli di rovinarti la giornata e l umore.
      Il loro cervello e’ la loro peggiore punizione.

      • Io sono stato attivista ed iscritto al Pci, ho votato il Pd al Senato per non disperdere il voto ed ho disperso anche quello alla Camera.
        Parlo e scrivo molto del Pd perchè è l’unico che ha i numeri utili al M5S per cambiare le cose, se lo volesse.
        Ritengo che l’occasione sia unica perchè mai come adesso il M5S tiene per le palle il Pd condizionando pure l’ala conservatrice ed ex democristiana.
        Sono un orfano del Pci ex quadro nel privato, settore automobilistico, e profondamente anticapitalista.
        Per me la politica deve condizionare l’economia imponendo regole ferree ed in alcuni Paesi lo fanno già. Non è accettabile che sia il capitalismo finanziario parassita a dettare la linea politica.
        Detto questo ci sono solo due strade. Una è il “compromesso” al livello più alto tra le forze che ci stanno e condizionare il sistema, compreso quello europeo. Chiaro che se ci mettiamo a fare gli schizzinosi o l’esame finestra a tutti quelli che ci starebbero perdiamo solo tempo e soldi. E’ un messaggio subliminale.
        La seconda è quella che nel mio piccolo porto avanti negli anni, rivoluzione e ghigliottine in piazza senza ricorrese alla confessione e relativa assoluzione che ci ha rovinato per 2000 anni. Chi sbaglia deve pagare, non basta confessare.
        Ce ne sarebbe una terza, conseguenza della seconda, che personalmente “aborro” come disse un giornalista ex sessantottino il colpo di Stato.
        Ritengo che in Italia, per conformazione mentale maggioritaria, siamo più vicini al colpo di Stato che alla rivoluzione.
        IL colpo di Stato è più comodo, ti affidi all’uomo forte, all’uomo solo al comando e ci pensa lui.
        Sono un orfano della ” via democratica al socialismo” ma è per persone intelligenti e volonterose non per ultrà di un partito, di un movimento o l’altro.
        Passo per Pd perchè sono un pragmatico e faccio questo ragionamento: voti del Pd + voti del M5S si potrebbe realizzare il sogno e dato che il M5S tiene per le palle il Pd, e non viceversa. ritengo che a non volere mettere in atto il sogno sia il M5S.
        Secondo me è pura miopia politica da parte del M5S oppure il suo ideologo ha obiettivi che mi appaiono scuri, inconfesssabili.
        All’interno del M5S qualcuno si è reso conto che si potrebbe fare, senza inciuci, a questo punto rimane da capire chi non vuole cambiare le cose.
        Pensano di arrivare al 51%? Dimenticano una cosa FONDAMENTALE la maggioranza degli italiani sono conservatori di destra o di sinistra al momento buono ritorneranno a casa base tutti i voti di protesta che sono venuti da destra e da sinistra.
        In modo particolare quelli di destra.
        Sono minoranza da mezzo secolo e Berlinguer non mi ha mai impedito di esprimere il mio dissenso.
        Ultima cosa, quando ero iscritto al Pci ripetevo in continuazione: appena saremmo maggioranza di governo passerò all’opposizione per controllare cosa faremo.
        Questo sono io, se pensi che confrontarsi con me sia confrontarsi con uno del Pd temo di non rientrare nella media dei loro elettori, fondamentalmente sono un anarchico anticapitalista.
        Ciao.Sulle ultime tre righe sono d’accordo. Uno che arriva ad offendermi il cane meriterebbe l’affido per incapacità di intendere e di volere.

      • Sei non grullino e non berlusconiano. Lega neanche. Traggo le conseguenze che sei coalizione pd. Ma a parte l etichetta, purtroppo obbligatoria in questo mostro a tre teste che si è creato, un punto lo stai perdendo. Gli italiani erano conservatori.
        1/3 degli italiani si è mosso. E non tornerà indietro.
        Un altro appunto che ti sottopongo è questo.
        Grillo casaleggio non hanno obietttivi scuri e inconfessabili. Forse sono solo dei sognatori.
        Ho la sensazione dubbiosa e stupefatta che siano davvero onesti.
        E che abbiano in mente di cambiare il mondo.

      • Il tuo è un punto di vista, come il mio. Non mi appassionano molto le certezze, mi piacciono i dubbi.
        Hai letto cosa c’è scritto in alto a destra del mio blog?
        Ma non prendetemi troppo sul serio, non lo faccio nemmeno io.

  10. …da sempre tutti i partiti durante le campagne elettorali promettono cose che spesso sono condivisibili dalla maggior parte del popolo, poi puntualmente chiunque sia andato al governo si è preoccupato di “altro” nonostante larghissime maggioranze…ora scopro che la causa è la democrazia fatta di “compromessi”… io povero stupido che ho sempre pensato male di chi diceva una cosa e poi ne faceva un’altra,di chi ha cambiato casacca ogni volta che si stava per cambiare qualcosa, di chi ha fatto cadere governi per questioni personali,di chi pensava ai giovani disoccupati in TV e poi si votava l’aumento dello stipendio in parlamento…ora grazie a questo illuminante articolo capisco che gran parte di questi parlamentari sono stati solo dei martiri della democrazia, hanno messo in dubbio la loro integrità morale solo per raggiungere un “”obbiettivo più grande e più nobile”” rispetto alle esigenze di pancia del terzo stato al quale appartengo…””obiettivo”” che però , nonostante l’interessante lezione sulla democrazia e i compromessi, ancora mi sfugge!!!!

  11. Ciao Slasch. Purtroppo, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Stiamo, anzi stanno sprecando un’occasione unica e sono convinto che a parte i talebani, gran parte dell’elettorato che ha votato M5S non perdonerà agli stessi gli errori “tattici” che stanno commettendo.

    In quanto ai commenti in questo blog, quando si disconosce cosa significa fare politica per il Paese, tutto è possibile e tutto si può affermare. Anche che un groppuscolo si arroghi il diritto di decidere per tutto il Paese. Che intanto, anche grazie a loro e non più solo a PdL e PD, sta affondando!

  12. Non che le dichiarazioni di Grillo siano improntate alla responsabilità e al senso democratico. “Voglio il 100% del Parlamento” l’ha detto lui, “O noi o la violenza per le strade” pure, l’apertura a Casa Pound è stata fatta da lui. Se Grillo è il leader del Movimento e di conseguenza è anche il personaggio di spessore maggiore, come dici tu, non mi pare che si possa stare tranquilli.
    Perdipiù la linea politica del partito è dettata da Grillo e Casaleggio, quindi la volontà di non confrontarsi o mediare con gli altri partiti non parte certo dalla Lombardi o da Crimi, i quali sono semplici esecutori di scelte altrui.

  13. rear e secondo te la linea politica del pd-l da chi è dettata?? da bersani o agiscono di propia iniziativa gli iscritti??ma va cac!!! e perchè rimarcate tutto quello che dice m5s e mai niente di quello che fà(vedi regione sicilia e rinuncia ai rimborsi elettorali)
    e vuole fare??

  14. Ci hai provato tu ed hai pestato una merda. Ho lavorato 43 anni, ma quale giornalista in erba. Cretino sei tu che non hai letto.
    Il commento non te lo pubblico, troppo stupido per dargli visibilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: