Leggo ogni giorno Milano Today dopo che Scalise aveva annunciato che avrebbe elencato le delusioni del M5S riferite a Pisapia. Ho letto solo che Fo ha aderito al movimento, ha la passione per l’estremismo.


imagesFo ha grandissimi meriti, ed il premio Nobel non c’entra niente, ma sin da giovane ha avuto la passione per l’estremismo e si sa che gli estremi spesso si toccano, andando in testa coda.
Quando si esagera, se togliamo i simboli di riferimento/riconoscimento, non si riconosce la destra dalla sinistra e c’è chi usa slogan rivoluzionari di destra credendoli di sinistra.
Se l’estremismo è utile per l’arte o lo spettacolo, esagerare per far comprendere, così non si può dire se lo applichiamo alla realtà, ai fatti.
Tu puoi avere i migliori propositi del mondo ma se i cordoni della borsa dipendono dagli altri puoi fare poco, è già molto positivo se utilizzi al meglio quello che dipende direttamente da te.
Che cercano di dare il meglio di loro stessi ce ne sono e fanno parte di partiti o movimenti diversi, nessuno ha il brevetto depositato.
E’ il segno che il lavoro sotterraneo prima ed esplicito poi, mi riferisco all’ultimo ventennio dove praticamente la P2 ha governato con i fascisti e la lega, la P2 ha ottenuto uno dei tanti obiettivi che si era proposta: fare un casino tale da non poter più distinguere il sano dal malato, la politica buona da quella bacata.
L’omologazione del fango la chiamo io. Spruzza con lo spargiletame e colpirai anche chi è pulito facendo in modo da non distinguerlo dagli altri.
C’è da dire che parecchi a sinistra hanno abboccato al piduista e si sono messi sullo stesso piano, convinti di farlo fuori, ed invece sono caduti nella trappola.
Uno degli esempi più evidenti della sottovalutazione del piduista è stato il conflitto di interessi e la Bicamerale dove chi si riteneva più furbo è stato spiazzato del tutto facendo ritenere che fosse un inciucio e non un errore di presunzione.
L’unica cosa che dovrebbe fare, alludo a D’Alema, è ammettere di avere perso, di essere stato beffato dal piazzista di stato.
Lasci perdere la prosopopea e faccia un atto di umiltà riconoscendo di essere stato un pirla. Non si nasconda dietro al fatto che Berlusconi è inaffidabile e falso perchè lo sapevamo tutti, se non fosse stato presuntuoso e fosse stato più cauto non avrebbe perso la faccia e fatto girare le palle anche a noi.
Fare l’opposizione è sin troppo facile, trovare difetti, mancanze, debolezze, è un gioco da bambini e tutti sono in grado di fare le pulci anche a chi non le ha.
Altra cosa è governare, ne sanno qualcosa tutti quelli che hanno questa incombenza da Pizzarotti a Pisapia passando per Rosario Crocetta.
Certo che c’è modo e modo di governare un comune o qualsiasi altra istituzione, c’è chi toglie la mensa ai bambini e viene candidato al Senato e c’è chi si vergogna di avere un sindaco come quello di Adro. Oscar Lancini.
Per quanto riguarda il tipo di Milano che dovrebbe fare l’elenco delle delusioni di cui è stato vittima da parte di Pisapia deve avere finito la benzina perchè si è fermato pochi metri dopo l’inizio della campagna elettorale.
Dopo la sparata iniziale non si è saputo più niente.
Come ho scritto ieri l’unica cosa che prevedo in queste elezioni è che viaggiamo spediti verso la paralisi, detto questo preferisco essere paralizzato con Ambrosoli che con Maroni se non altro per il fatto che con Maroni non saremmo fermi ma torneremmo al passato xenofobo, razzista e fascista.
Potrei anche considerare la paralisi come un punto di partenza dopo un ventennio dove abbiamo perso terreno sotto tutti i punti di vista, già rimanere immobili vorrebbe dire fermare al deriva indegna dell’ultimo ventennio.
Poi, il fermarsi, vorrebbe dire ripartire e questa volta mi auguro che si parta per una nuova avventura e non dietro ad un flauto magico che ci ha portato alla rovina.
In bocca al lupo a tutti. Ognuno ha diritto ad usare la propria testa, seguire i propri ideali ed i propri sogni sperando di invecchiare bene e non fare la fine di quelli che sono andati in posta o al sindacato con la lettera di Berlusconi per riavere indietro i soldi dell’Imu.
Lavorare 40 anni, chi più chi meno, in fabbrica o altrove per rincoglionirsi a quel livello o per farsi condizionare dalla televisione mette tristezza, significa aver buttato via la vita per niente.
Sin da quando ero ragazzo avevo elaborato una mia teoria.
Un bambino vispo, intelligente, sarebbe diventato un fanciullo intelligente, un uomo consapevole ed un vecchio saggio. Ogni tappa della vita avrebbe portato valore aggiunto alla sua consapevolezza grazie all’esperienza elaborata dall’intelligenza.
Un bambino pirla sarebbe diventato un fanciullo pirla, un adulto stupido ed un vecchio pirla.
Perchè l’esperienza non assistita dall’intelligenza non avrebbe portato nessun valore aggiunto.
Faccio un esempio concreto, per far capire anche al leghista medio cosa intendo dire. Abitavo a Sesto e stavo chiacchierando con un mio coinquilino nel cortile di casa, eravamo vicini alla sua auto e lui mi ha chiesto informazioni su un determinato modello, lavoravo nel ramo, ad un certo punto guardando le gomme della sua auto gli dico: occhio che hai le gomme liscie, sono al limite e se piove è un problema.
Pochi giorni dopo ha piovuto e lui è finito contro un muro, fortunatamente non si è fatto nulla, ma è venuto a cercarmi per dirmi che io porto sfiga.
Io porterò anche sfiga, gli ho risposto, ma il pirla che non ha cambiato le gomme sei tu.
Dovevi almeno stare più attento.
Ecco alle volte ho l’impressione che noi anziani, italiani, più che vecchi saggi siamo vecchi pirla.
L’età sella stupidera, come dicono a Milano, è ammessa solo quando si è giovani, passa subito e dopo non è più ammissibile.
Monti ieri ha detto: “Se gli italiani votano ancora Berlusconi il problema sono loro, non lui”

Io lo dico dal 94 che il problema non è Berlusconi ma chi lo ha eletto anche perchè se non lo avessero votato sarebbe finito in galera da tempo.
Coraggio, domani è finita poi ci sarà la pausa silenziosa. Hanno veramente scassato le palle.
P.S. Dario Fo ha scritto un libro per spiegare le perplessità che nutre in merito a certe posizioni del M5S, il problema è che chi l’ha visto sul palco non lo sa, non ha letto il libro e non sa nemmeno che esiste.
Lo sanno Grillo e Casaleggio, ma lo hanno accolto lo stesso. Non dico caso unico ma caso raro si, è un segnale di democrazia dopo tanti segnali negativi nel merito.

Annunci

7 Risposte

  1. Concordo su tutto,,, analisi lucidissima

    • Commento sulla pagina Facebbok di Informare per Resistere.
      Così Dario Fo, di cui fino all’altro ieri ogni parola era verbo e perfino una mostra di disegni piuttosto insulsi diventava un appuntamento da non perdere, da ieri è “un vecchio rincoglionito”. Così Celentano, il vecchio democristiano che quando monologava strapagato, con effetti soporiferi, contro Berlusconi era il salvatore della patria ora è solo “un miliardario che non ha mai capito niente di politica“.
      Mia risposta:
      Dario Fo ha scritto un libro inerente alle perplessità che nutre rispetto a certe posizioni del Movimento. Grillo e Casaleggio ne sono al corrente ma l’hanno accolto lo stesso, gesto meritevole considerando le ultime espulsioni.
      Per quanto riguarda Celentano, per me, è il solito democristiano di Via Gluk.
      Quanti di quelli che erano in piazza o hanno letto nel web che Dario Fo appoggia il M5S ne sono al corrente?

  2. Non porrei limiti alla provvidenza e all’onesta.
    L’Italia ha solo da guadagnare dal fatto che gente nuova occupi le istituzioni.
    Certo, da guadagnare c’è poco.
    Siamo stretti in una morsa mortale da parte di poteri e lobby sovranazionali. Non c’è molto spazio di manovra.
    Ogni manovra vera contro il sistema, in nome dell’onestà, sarà estremamente dolorosa.
    Ma mi sento più vivo se do fuoco a tutto.
    Che bruci questo sistema. Piuttosto che spegnersi lentamente.
    Non sono così vecchio da sentirmi saggio come te.
    Qualcosa devo fare per i miei figli.
    E non voglio stare ancora con le mani in mano.
    Anche se la tua logica è lucida, io non la posso seguire.
    Perché è una logica da male necessario per tirare a campare.
    io seguirò la mia logica da male necessario per avere la speranza di una vita migliore.
    Non si diventa solo pirla quando si invecchia.
    Si diventa anche cinici.
    Aspettami lì, in questo tuo cinismo lucido e razionale.
    Dopo queste elezioni arriverò lì e ci prenderemo un caffè.
    Ora però, non posso raggiungerti.
    Ciao Slasch!

    • Lo sai che si nasce incendiari e si finisce pompieri.
      Mi sono fatto un culo come una nave, tutte le lotte possibili, ed il risultato è che ho un figlio che ha dovuto andare all’estero.
      Non in vacanza.
      Ciao.

      • Hai ragione su quasi tutto, una dannata e fottuta ragione.
        Condivido il tuo pensiero sulla Lega e su Berlusca, ma proprio per quello smetto persino di scriverci su.
        Non permetto che siano loro a stabilire il mio ordine del giorno.
        Anche quello è fare il loro gioco.
        Non voglio permettergli di utilizzare la mia mente per cassare ogni caxxata che scrivono.
        O per sottolineare ogni sco.ata che si fanno alla faccia nostra.
        Non voglio dare importanza a ogni loro vaneggiamento.
        Sono cadaveri ambulanti. Rosi dal potere. Consunti e schiavi dei loro stessi desideri.

        Ma io dico a te, guardati Slasch.
        La tua prosa è ineccepibile. Ma risulta troppo lamentosa.
        Troppo amara.
        E alla fine, pure tu ti presenti col cane!

        Dai molla tutto!
        E vieni con noi. Le vedi tutte in fila? Le autorità sul palco?
        Abbiamo attaccato una striscia di tric-trac alla tunica del prete, alla fascia del sindaco e a quella del capo dei vigili urbani.
        Vieni a dar fuoco alla miccia!
        A noi ormai ci conoscono tutti e non ci fanno avvicinare.
        Da te non se lo aspetterebbero mai!
        Dai, vieni a far casino insieme a noi.
        Sei ancora troppo giovane per fare il pompiere.
        Vieni a bruciare la mala erba.
        Serve qualcuno con un po’ di sale in zucca per placare questa marmaglia allegra e disordinata che sta invadendo le strade e le piazze.
        Partecipa a questa follia collettiva.
        Questa gente è pazza, ma almeno è viva.
        8)

        p.s.
        mi scuso per la battuta sul cane. E’ stata proprio di cattivo gusto.
        Spero mi terrai lo stesso il posto sulla tua veranda per quel caffé.
        Però di più spero che prima darai fuoco al tric trac!
        8)

    • Pensa… Ogni anno in occasione del 25 aprile vado in piazza a Milano.
      Dato il mio aspetto da pensionato tranquillo mi infilo ogni volta in mezzo alla polizia, prima della manifestazione, per carpire ordini del giorno, strategie, insomma come si preparano alla festa.
      Ogni volta ci trovo quelli in borghese, che magari hanno il ruolo di accendini, provocatori.
      Ce ne siamo date di mazzate anche se negli ultimi anni si sono dati una calmata.
      Comunque i celerini ci sono sempre.
      P.S. Il cane. L’avatar è il musino di Slash, 16 erano i suoi anni quando ho aperto il blog. Adesso ho Lulù meravigliosa.
      Il nik e l’avatar non lo cambierò mai, Slash è stato il mio socio fondatore.
      Non sapendo l’inglese ci ho messo una c in più.
      Marchio di fabbrica.

      • Non sei proprio un bravo ragazzo eh?
        Ti fa onore.
        Sono tempi difficili qquesti.
        Ci sono sempre stati? Certo.
        Peggiori di questo.
        Queste sono ore decisive? Io credo di si. Credo che da lunedì avremo un paese più civile. Comunque andrà a finire non si torna indietro. Fo ha scelto di appoggiare il movimento. Facce nuove. Come dargli torto?
        Di certo da lunedì saranno dolori per tutti.
        Soprattutto per tutti quelli restii al cambiamento.
        Soprattutto, stammi bene, dottor Slasch!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: