Due lauree buttate via, quando si scambia la memoria con il merito. Cosa servono la laurea alla Cattolica e quella alla Bocconi quando si arriva a dire: “Non c’è nessun atto di giunta in cui è prevista la ‘ndrangheta“


Lara-comi-servizio-pubblico-770x429Va bene essere spudorati e sentirsi intoccabili ma cosa pretendeva la Comi che Formigoni mettesse all’ordine del giorno ed in votazione: delibera di autorizzazione alle mazzette per movimento terra ed edilizia all’ndrangheta?
Oppure: stanziamento fondi per acquisto di voti all’ndrangheta?
Lista degli appalti affidati all’ndrangheta per l’Expo 2015?
Lara Comi si è laureata con lode in economia dei Mercati internazionali all’Università Cattolica nel 2005. Ha conseguito la laurea magistrale in economia dei mercati internazionali e delle nuove tecnologie all’Università Bocconi di Milano nel 2007. Ha ottenuto borse di studio per meriti scolastici, ha effettuato un tirocinio presso il consolato dell’Uruguay.
A giudicare da come ragiona si direbbe che la sua famiglia ha buttato via i soldi che hanno speso per farla studiare, fortunatamente ci ha pensato il Pdl a salvarla se avesse dovuto lavorare e mettere a frutto le sue lauree, con quella testa, sarebbe morta di fame.
Lei fa il compitino, l’avvisano degli argomenti in discussione a Servizio Pubblico e qualcuno le prepara i soliti slogan da ripetere in continuazione accompagnati da una serie di smorfie da mettere in atto ogni volta che parlano gli altri.
Sa di essere piaciona, si presenta con scarpe da tennis e jeans ed un sorriso da pubblicità del dentifricio e ripete quello che le hanno inculcato nella testa senza nemmeno rendersi conto di quello che dice.
Appena esce dal binario della memoria ci regala delle perle di alta comicità come quella dei probiviri del Pdl che hanno ripulito il partito lombardo dagli inquisiti, condannati o di quelli che parlano male del piduista.
Evidentemente Arcore non è in Lombardia, deve essere sotto la giurisdizione di Antigua, ed i probiviri non hanno potuto intervenire.
Ho solo la terza media ma ho sempre pensato che per riuscire negli studi si deve essere di due categorie.
La prima è dotata di intelligenza, costanza, applicazione. Impara quello che studia e ci ragiona su con competenza aggiungendo qualcosa di suo attraverso la ricerca.
La seconda è formata da quelli che io chiamo “vasi vuoti” dentro i quali ci puoi mettere qualsiasi cosa  tanto il risultato degli studi si basa tutto sulla memoria, ripeteranno per filo e per segno quello che hanno imparato a memoria senza capirne il senso o il fine.
Lei deve essere una della seconda categoria, un vaso vuoto di una certa bellezza che puoi riempire di cioccolata o di merda tanto per lei non farà differenza.
Guardate che la Comi è una delle migliori giovani leve della politica, con incarichi importanti in Europa ed in Lombardia basta dare una occhiata a Wikipedia.

Lara Comi si è laureata con lode in economia dei Mercati internazionali all’Università Cattolica nel 2005. Ha conseguito la laurea magistrale in economia dei mercati internazionali e delle nuove tecnologie all’Università Bocconi di Milano nel 2007. Ha ottenuto borse di studio per meriti scolastici, ha effettuato un tirocinio presso il consolato dell’Uruguay[il consolato d’italia in uruguay o il consolato dell’uruguay in italia?] ed ha lavorato come brand manager per Beiersdorf e Giochi Preziosi[mi sembra strano che una neo-laureata sia “brand manager”, non ci sono altre fonti?].[1]

Portavoce di Forza Italia a Saronno dal 2002 al 2005, diviene assistente di Mariastella Gelmini e nel 2004 a 21 anni coordinatore nella regione Lombardia di Forza Italia Giovani.[2] Alle elezioni politiche italiane del 2008 è candidata alla Camera dei Deputati nel collegio Lombardia 1, risultando terza non eletta. Alle elezioni europee del 2009 è eletta nella circoscrizione Nord-Ovest per il Popolo della Libertà con 63.158 preferenze.

Ha registrato il 90.05% di presenze nelle sessioni plenarie (430-esima su 754 deputati)[3]. La più giovane parlamentare italiana del Ppe, nel gennaio del 2010 è stata nominata coordinatrice dei giovani deputati del Partito Popolare Europeo[4].

Dal 2009 al 2012 è stata vicepresidente della commissione IMCO (mercato interno e protezione consumatori) del Parlamento Europeo. Lara Comi è membro effettivo della commissione IMCO e membro sostituto della Commissione ITRE (industria, energia e ricerca). È membro della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Messico, della Delegazione all’Assemblea parlamentare euro-latinoamericana e della Delegazione alla commissione di cooperazione parlamentare UE-Russia.[5]

È stata relatrice del Regolamento sulla denominazione dei prodotti tessili, della ricerca, sulla sicurezza generale dei prodotti e sicurezza dei dati, e sulla Standardizzazione Europea [6] È vicepresidente del working group E-commerce e ha fondato il working group On the beach, sul tema delle concessioni marittime del demanio [7]

È stata nominata nel 2011 presidente del gruppo “Donne del PDL” della provincia di Varese[8]. Vicecoordinatore PdL della Lombardia, a marzo 2012 è stata eletta coordinatore PdL della provincia di Varese.

È il primo coordinatore donna della Lombardia [9]. Nel 2012 è stata premiata con un MEP Award come miglior europarlamentare sulle tematiche del mercato interno e protezione consumatori. La giuria, costituita da altri europarlamentari, l’ha preferita a due colleghi.[10]
Una domanda sorge spontanea, se i migliori sono così stupidi perchè ci meravigliamo che l’Europa, l’Italia, vanno male?
Forse perchè non c’è nessun atto nel parlamento europeo o nel Pdl lombardo in cui è prevista l’intelligenza.
Almeno sino al terzo grado di giudizio.
Ambrosoli, Meloni e Vendola hanno parlato di politica, tutti con argomenti interessanti, lei ha ripetuto i soliti slogan ed ha dovuto scusarsi per la cappella della puntata precedente.
E’ una bella ragazza, ha un sorriso smagliante, se stesse zitta sarebbe perfetta.

Lara Comi e la figuraccia sulla ‘ndrangheta in Lombardia

 

 

Annunci

19 Risposte

  1. io penso che Lara Comi non sia st5upida semplicemente ha trovato un lavoro e se lo tiene stretto. Però dire che lei è una giovane insultata perchè appassionata di politica è una bestemmia e vorreitanto potereglielo dire in faccia. In quanto alle donne del pdl non ho parole abbastanza vicine al vero e brucianti per definirle perchè a loro che usano la neolingua non gliene frega niente di niente

  2. LARA COMI E’ UNO DEI TANTI CADI DI BRLUSCASALESI E DI TUTTI I PARTITI ASSOCIATI – DA 20 NNI DI GOVRNO NON HANNO SAPURO FARE UN CAZZA, LITIGARE SU COME ADDESTRARE I CANI INSRENDO UN DISCO DEGLI ANNI 60 – PAROLE,CAZZATE E PAROLECAZZATE BUFFONATE E CAZZATE- DOA 20 ANNI IL SOLITO COPINE DA CIRCO CON I CANI ADDESTRATI, E DOMESTICATI – VOGLIAMO FUORI TUTTI VIO INDAGATI PER INNUMEREVOLI REATI – VOGLIAMO MONTI CHE NIìON HA NULLA A CHE FARE CON VOI TUTTI CAMORRISTI E MAFIOSI ASSOCIATI – SOLO MONTI RUISCIRA’ A BUTTAVINEL CARCERE A VITA . MOMTI IN UN N SOLO ANNO HA SISTEMATO COSE CHE VOI IN 20 NON AVETE AVUTO TEMPO DI FARE, AVEVATE LE PUTTANE DA SISTEMERE E COLLEZIONARE TUTTI I REATI CHE AVETE COLLEZIONATO- GENTE COME TE E TUTTI VOI PDL, LEGA, SORELLE D’ITALIA ETCC. ETCC. IL SOLO POSTO CHE VI MERITATE E QUELLO DI FARE I NETTURBINI PER PULIRE LE PIAZZE DALLE CAGATE DEI CANI – NOI TITTI VITIAMO MONTI.

  3. IO VOMITO. IO VOMITO E BASTA .

  4. Scusami ma non la conosco. Ma ho sempre avuto la convinzione che dietro la bellezza si celasse il nulla. Tranne qualche eccezione è sempre stato così e non mi stupisco per quel che presenti. In genere preferisco valutare da me. Ma conosco la politica ed i politici molto da vicino per averci lavorato insieme per il mio passato di sindacalista. In genere i politici, tranne qualche rarissima eccezione, si circondano di cervelli vuoti che sappiano ripetere a memoria le solite cose e riescano sempre a sorridere, soprattutto quando il loro benefattore racconta le solite cazzate. Ma c’è un vecchio detto latino che suona pressappoco così: “Risus abundat in ore stultorum” (il riso abbonda sulla bocca degli stolti). Penso valga sempre ed in ogni latitudine. E di te mi fido anche!

  5. […] per l’Expo 2015? Lara Comi si è laureata con lode Continua a leggere la notizia: Due lauree buttate via, quando si scambia la memoria con il merito. Cosa servono la laurea alla Catt… Fonte: […]

  6. sottoscrivo in pieno! peccato per la chiusura un pochino sessista.. cmq hai la mia stima!! 😉

  7. E’ un altra triste fotocopia , plurititolata e molto pilotata . Poveretti noi !

  8. Due lauree? Guarda che ne ha una sola: la laurea magistrale è un corso di 2 anni che completa la mini-laurea di tre…..prima di scrivere cose così, informiamoci. Le lauree magistrali sono chiamate “a ciclo unico” e sono solo quelle di medicina, veterinaria, farmacia, ctf…..professioni dove non puoi spezzare il corso di studi, uno studente NON è un medico dopo soli 3 anni di studi =)

  9. solamente piena di arie e priva di contenuti -i suoi interventi sono la fotocopia delle sciocchezze-scambia l’etica e la morale con i biscottini del mulino bianco -poveraccia

  10. C’è preoccupazione per la fuga dei cervelloni all’estero perché la crisi economica nel nostro Paese non dà ormai possibilità di lavoro neppure ai laureati più brillanti.
    Ma nessuno si preoccupa che rimangono in Italia quei laureati dalla “testa bacata” che poi andranno ad occupare posti di prestigio come consiglieri regionali, dirigenti, deputati, senatori ecc. ecc. dimenticavo anche professori, persone ideali per governare il paese.
    Lara Comi anni 30, è in politica pagata dai contribuenti dal 2000, cos’altro c’è da dire!!!!!

  11. ‘ndrangheta, sostantivo femminile si scrive la o delle ‘ndrangheta

  12. Ha avuto 63.158 preferenze, se avesse avuto altrettante ore di studio tra l’asilo e la laurea, probabilmente non si sarebbe nemmeno candidata, avrebbe avuto i neuroni così allenati da capire da sé… e fare altro nella vita, piuttosto che farsi mantenere dallo Stato (NOI) con i contributi le indennità e gli stipendi da parlamentare. Peccato che esistano così tanti “elettori” da credere di aver davvero votato e di aver davvero scelto una persona meritevole. Tanto meritevole che sul tema delle delibere di giunta relative alla ‘ndrangheta questa “europarlamentare” si sente in dovere di rassicurarci sul fatto che nessuna delibera in tal senso è mai stata adottata. A questo punto vorrei vedere se nelle commissioni europee di cui ha fatto parte le abbiano mai fatto votare un provvedimento relativo alla mafia russa in veste di componente della Delegazione alla commissione di cooperazione parlamentare UE-Russia o un bel provvedimento sul narcotraffico in qualità di componente della Delegazione all’Assemblea parlamentare euro-latinoamericana. Magari lo ha anche votato, ma a sua insaputa. Ma quando potremo vedere persone seriamente competenti e veramente interessate al bene dell’Italia e dell’Umanità intera, quando ci libereremo da queste figure di merda che facciamo in continuazione con il mondo? Tra l’altro, se posso dirlo, sotto un profilo puramente estetico (e quindi puramente soggettivo) dalle mie parti c’è un detto: “meglio di questa qui le abbiamo anche buttate nella spazzatura” (traduzione dal dialetto) il che, per chi non recepisce al volo, vorrebbe dire che non mi pare tutta ‘sta gran fotomodella… Con ciò volendo anche significare che anche quando avesse fatto carriera per motivi estetici (e del resto non mi pare che rimanga altro da considerare, visto l’exploit sulle delibere sulla ‘ndrangheta) il suo “dominus” non è che ci abbia comunque fatto un affare… diciamo che sarebbe stato un “dominus” di bocca buona: proprio un bel binomio, un povero represso ed una decerebrata… e se così è, allora davvero fare il politico è diventato il mestiere di chi proprio non è buono nemmeno a raccogliere la cacatine dei cani per la strada. Poveri noi… Povera Italia, e poveri Italiani.

  13. IO DIREI CHE NESSUNO SI POSSA PERMETTERE DI DARE UN GIUDIZIO SUI SUOI GENITORI NE’ TANTO MENO SU LEI, L’ERRORE CHE SI STA FACENDO ULTIMAMENTE E’ QUELLO DI DARE SOLO GIUDIZI SULLE PERSONE IMPEGNATE IN POLITICA, DOBBIAMO INVECE VALUTARE LE PROPOSTE E VERIFICARE POI SE VENGONO MESSE IN ATTO,CI DOVREBBE ESSERE UN ORGANO DI CONTROLLO PER QUESTO, POI QUESTI GIORNI ABBIAMO VISTO PROGRAMMI TELEVISIVI DOVE VENGONO ATTACCATE LE PERSONE……. MA LE PROPOSTE DOVE SONO????? NOI ORA VOGLIAMO SOLO RISOLVERE IL GRAVE PROBLEMA CHE AFFLIGGE QUESTA NAZIONE VEDIAMO CHI SARA’ CAPACE DI QUESTO……..

    • chi si mette in gioco è soggetto a giudizio “solo politico”, visto che da noi è pagato.
      l’organo di controllo sono i contribuenti, daranno il loro giudizio il 24 e 25 p.v.

      • l’ho sentita ieri sera a ballaro’ e francamente mi sembra una scema che sa solo ridere, fare battute e dire slogan. E’ vuota, quando in una trasmissione c’e’ lei mi diverto a guardarla tanto qualche czzata prima o poi la dice!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: