Damiano Zecchinato sindaco di Vigonovo (VE) rimanda il giuramento, e la cittadinanza, per un marocchino che è in Italia da 21 anni. Non legge bene l’italiano. Con questo metro dovrebbero togliere la cittadinanza a migliaia di veneti e di altoatesini che votano lega nord.


20130130_damiano_zecchinato_municipio_vigonovoIl sindaco ha detto al nostro concittadino da 21 anni: «Ritorni quando avrà imparato bene l’italiano».
Se valesse la regola anche nella lega il 60% dei padani in camicia verde e cornamuniti non avrebbero la cittadinanza, parlano un dialetto talmente stretto che non si capiscono nemmeno tra di loro.
Mettete insieme un bergamasco ed un veneto, o un lombardo-veneto come me, e vedrete che per capirci ci vorrebbe l’interprete.
Ma il punto non è questo, sappiamo benissimo che nel nostro paese ci sono delle sacche dove la gente non sa l’italiano e sa a malapena scrivere, analfabeti che si salvano dal delirio leghista perchè non sono marocchini.
Persone rispettabili e da rispettare perchè non hanno nessuna colpa per le loro condizioni e per la sfortuna di essere nati dove non c’era una scuola.
“Non mancava niente: residenza legale, termini di permanenza in Italia (ben oltre i dieci anni prescritti), un lavoro fisso con un reddito sufficiente, assenza di precedenti penali, una regolare famiglia con due figli che frequentano le scuole elementari del paese, nulla osta della Questura di Venezia, parere favorevole del Ministero degli Affari Esteri di Roma e notifica del provvedimento con esito positivo da parte della Prefettura di Venezia.

Probabilmente la formula del giuramento è scritta con un linguaggio burocratico imcomprensibile anche per noi che abbiamo fatto le medie e letto qualche libro, ma un leghista doc non poteva perdere l’occasione per dimostrarsi xenofobo e razzista come il suo collega che toglie la mensa ai bambini.
Probabilmente se la formula del giuramento fosse stata letta da uno dei suoi due bambini Zecchinato non avrebbe trovato scuse per umiliare il nostro concittadino, originario del Marocco, che come altri migliaia di italiani non ha potuto andare a scuola e quindi ha qualche problema con la lettura ma ciò non gli impedisce di fare bene il suo lavoro di sabbiatore di metalli.
Damiano Zecchinato ha un grado di istruzione, scolastica, superiore ma come essere umano e come sindaco è un autentico analfabeta.
L’ italo-marocchino dovrà ripresentarsi tra sei mesi, il tempo più che sufficiente per prendere una laurea in Albania.
Buttiamola sul ridere perchè questi miserabili leghisti non meritano altro.

«Non sa leggere l’italiano»: sindaco
nega la cittadinanza a un marocchino

P.S: Io sono veneto di nascita e lombardo di adizione. L’ho scritto anche nel post, e riferisco quello che vedo dalle mie parti.
Conosco parecchi italiani che hanno difficoltà a leggere.
Sappiamo tutti che un conto è parlare una lingua, più o meno correttamente, ed un altro è leggerla o scriverla.

Annunci

7 Risposte

  1. Ahahah ma quindi gliela togliamo la cittadinanza al parlamentare o no? 😉

  2. Se vai in Germania o Svizzera tedesca a lavorare devi sapere la lingua correttemente altrimenti rischi di essere spedito al tuo paese.

  3. […] capiscono nemmeno tra di loro. Mettete insieme un bergamasco ed un Continua a leggere la notizia: Damiano Zecchinato sindaco di Vigonovo (VE) rimanda il giuramento, e la cittadinanza, per un marocch… Fonte: […]

  4. condivido quale dovere civico, morale, umanitario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: