Lo vogliamo dire una buona volta che le vittime dell’olocausto nazista ne stanno infliggendo uno, ancora più feroce, ai palestinesi che dura da mezzo secolo?


L’Onu, gli Usa, l’Europa, la Russia non intendono mettere fine a questo massacro?
Parlano di bombe palestinesi, fatte in casa, ancora più patetici quando parlano, scrivono di missili fai da te.
Niente a che vedere con le armi che mette in campo Israele, non c’è paragone ma la propaganda mondiale contro i palestinesi domina ovunque.
Stiamo assistendo ad un massacro senza che nessuno muova un dito ed è una vergogna!
E’ inutile organizzare le gite per gli studenti ad Auschwitz, Mauthausen per mostrare loro cosa fu l’orrore nazista, l’abbiamo davanti agli occhi l’orrore quotidiano e nessuno organizza gite per studiarlo o fermarlo.
Nel web ho travoto una domanda: Perchè c’è una guerra tra israeliani e palestinesi? e da quanto dura? chi ha iniziato?

La risposta, che condivido, è questa:
Dopo la guerra mondiale agli ebrei fu assegnata come terra la Palestina penalizzando i palestinesi che da un giorno all’altro si trovarono a dover dare parte della loro terra a un popolo che con loro non aveva nulla a che fare in quanto erano più di 1800 anni che gli ebrei non abitavano più quelle terre.
nel 1948 il 67% degli abitanti erano arabi e il 32% ebrei, l’1% cristiani.
I palestinesi non accettarono il fatto che, oltre a vedersi sottratta parte della loro terra, dovevano vedersi penalizzati anche dal punto di vista della proporzionalità nella spartizione e mossero guerra agli ebrei insieme agli altri paesi arabi che come sai per religione non tollerano che in quell’area vi siano popoli di religione diversa dalla loro, soprattutto se ebrei.
In seguito ci sono state altre guerre che Israele ha sempre vinto grazie all’aiuto degli americani, espandendo il suo territorio, salvo poi restituirlo conformemente al diritto internazionale che non ammette l’occupazione militare di un territorio. Attualmente Israele è in pace con Egitto e Giordania, mentre gli altri Stati della zona non ne riconoscono la legittimità.
La situazione attuale è questa: Israele è uno Stato su standard occidentali per livelli di benessere e democrazia solo nei confronti della popolazione ebraica, anche se c’è una forte influenza politica dei rabbini che da un punto di vista religioso lo rende abbastanza simile all’Italia con l’unica differenza che in italia chi non è cattolico praticante odia i preti, la no. I palestinesi al contrario sono in condizioni economiche e umanitarie disastrose, specialmente a Gaza dove, per impedire il riarmo di Hamas (che a Gaza sono al potere in forza di libere elezioni) c’è un blocco totale da parte degli israeliani che impediscono persino l’arrivo di medicinali o di andare negli ospedali alle donne incinte. sono 40 anni che i palestinesi vivono un regime di apartheid con gli israeliani che sparanano contro ragazzi che tirano i sassi contro le camionette blindate, qualche soldato preso dai rimorsi ha confessato che lui e i suoi commilitoni spesso giocavano al tiro a segno con i palestinesi. sono 40 anni che il mondo non muove un dito contro il nuovo olocausto perpetrato nei confronti di un popolo che come unico mezzo di difesa ha qualche mitraglietta e dei razzetti fatti con il detersivo di casa. nell’operazione piombo fuso gli israeliani hanno persino usato le armi chimiche contro i palestinesi, il fosforo bianco(cerca su internet gli effetti che fa sulle persone), con prove ben documentate.
Fatto sta che ad oggi la palestina è considerata territorio occupato da un invasore che continua a lasciar construire insediamenti abusivi radendo al suolo con le ruspe le case dei palestinesi rimasti, che cerca ogni scusa per sparare contro i civili.
L’avatar dell’autore indica: Il partito di Dio.
In un altro commento uno ha tirato in ballo addirittura Giosuè.
Questa mattina nella posta mi è arrivato un messaggio: rabbini ebrei antisionisti. Molto interessante.
La storia siamo noi, diceva De Gregori, impediamo che chi governa Israele riscriva sotto ai nostri occhi la storia peggiore che il mondo abbia mai vissuto. Lo sterminio di innocenti, donne, bambini.

Missili su Gaza, uccisi tre bambini
Israele: pronti a estendere l’attacco

Fermiamoli o saremo tutti responsabili.


Annunci

14 Risposte

  1. Reblogged this on i cittadini prima di tutto and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

  2. Riconosco il problema ma mi sembra che la ricerca sull’articolo e’ stata insufficiente e l’argomentazione non e’ oggettiva. L’autore dell’articolo usa la polemica come l’istrumento fondamentale. Non e’ un masterpiece del giornalismo, mi dispiace!

  3. Ma cosa c’entrano le vittime dell’olocausto con la lobby massonica sionista che decide le sorti dell’universo?? Ma lasciateli riposare in pace!!!

    • Ho solo fatto un paragone tra l’ococausto subito e quello inferto.
      Non sono io che strumentalizzo l’olocausto, sono altri.
      Ho scritto di vittime e tutti sono vittime, allora e adesso.

    • Chi l’ha vissuto sulla propria pelle, sulla propria storia, dovrebbe essere più sensibile di chi ne ha sentito dire. O letto sui libri.

  4. Sono oltre 50 anni che lo scrito! Oggi posso solo aggiungere che gli USA, anche quelli di Obama, e l’Italia di Monti sono corresponsabili e nel mio post che scriverò, dirò anche perchè.
    Israele ha vissuto di rendita sull’eccidio degli Ebrei e sulla cattiva coscienza degli Stati europei e dell’inservibile ONU dei “grandi” con diritto di veto!

    • § SARA: credo che tu debba STUDIARE LA STORIA DELLA NASCITA E DELL’ESPANSIONISMO DI ISRAELE che ha vissuto di rendita sugli Ebrei morti nei campi di concentramento approfittando dell’ignoranza (nel suo significato etimologico corretto!) di molti che scrivono come te in buona fede.

    • Ogni volta che tocco questo argomento sollevo un vespaio. Quando fanno un monumento a Graziani non succede niente.
      Lo immaginavo, me lo aspettavo. Nel sito di IxR hanno scritto di tutto.

      • io la penso come te..in tutto.hai il mio appoggio in tutto… oramai l’irreparabile fu già fatto nessuno stato del mondo ha interesse nel dire agli ebrei di smettere questo nuovo olocausto…forse se trovano il petrolio in palestina la cina e la russia scendono in campo in loro aiuto per modo di dire, nel frattempo penso che verrano sterminati a poco alla volta tutti quanti…stesso stile dei loro carnefici..

  5. caro slasch, smettiamo di tirare la Storia per la giacca piegandola ai ns. desideri. Ebrei in Palestina ce ne sono stati nei 1800 anni che dici tu, basta studiare. Minoranza, come cattolici e ortodossi, reietti come in tutti i regimi musulmani a forte impegno religioso si conosce la prassi. E che le migrazioni dei popoli esistono anche oggi, te lo dicono le carrette dei mari e i documenti falsi con cui entrano i cinesi in Italia: perchè gli ebrei della diaspora, avendo anche la capacità economica di farlo al contrario delle migrazioni dei poveri ma arrabbiati dei secoli passati, dovevano non spostarsi? Fra l’altro vi hanno portato una civiltà che non c’era e svegliato lo spirito di emulazione dei locali verso la modernizzazione … Certi argomenti “storicistici” fanno solo ridere. La verità è che due gruppi di potere contrapposti in Hamas e Israele vivono la loro personale guerra sulla pelle della gente comune che cerca solo di vivere meglio, quando non sopravvivere. Sono tanti anni che, periodicamente, Israele invade Gaza per distruggere arsenali di missili: conta quante volte è successo, fino al punto di occupare militarmente il territorio. Ma poiché i costi del governare Gaza si sono fatti proibitivi, hanno preferito ritirarsi e lasciar scornare i palestinesi armati tra di loro. Nei periodi di tregua, Hamas non fa altro che riempirsi un’altra volta di missili. E puntualmente quando si ritiene che ne abbiano messi da parte abbastanza per ritornare a distruggerli, ricomincia la giostra. Gliene fanno sparare qualcuno, giusto per dimostrare che l’arsenale è pieno e che i nuovi missili possono arrivare dappertutto. Quanto succede e quanto, da tutte le parti, si dice in questi giorni è un drammatico deja vù. Poi tra i missili (di tutte e due le parti! non prendo le difese di nessuno) e i bersagli c’è la popolazione: ovvio. Fa ciccia nell’era della comunicazione di massa, in altre epoche ci sarebbe stato un tempo per sgombrare il campo di battaglia dai civili. E’ la Storia, caro mio!

  6. si può dire e come no! finché Israele si trova in quella posizione strategica per gli interessi Usa e dei suoi alleati, temo per la sorte dei Palestinesi. Ma finché non si definirà una volta per tutte il loro diritto ad esistere, non solo non vivranno tranquilli gli Israeliani, ma nemmeno i paesi occidentali europei e amici. Tutta la ‘fratellanza musulmana’ in giro secondo me ha origine da qui..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: