La Parodi che fa da badante/difensore di Sgarbi. Come se ne avesse bisogno. Il tutto per mettere in secondo piano le domande scomode su Berlusconi, come utilizzatore finale.


Sgarbi sa tutto sull’arte, sa parecchio anche sulle notti di Arcore ma non fategli domande nel merito perchè, come al solito, perde la testa oltre alla  memoria. Il solito modo per svicolare dalle questioni scottanti.
La Parodi lo difende invitando il “provocatore” Sloan a sedersi ritenendo la sua domanda sulle notti di Arcore provocatoria.
Sgarbi ha scomodato Moravia, Chaplin, Pasolini, Albertazzi, che da anziani si sono accompagnati a giovanissime/i, come tutti sappiamo.
Sgarbi ha ripetuto, urlando, almeno 40 volte al malcapitato: vai a letto con qualcuno? Ripetuto in modo ossessivo, come il suo stile.
La Parodi, educatamente e gentilmente spudorata, ha avuto il coraggio di riprendere John Peter Sloan invitandolo a sedersi e marchiando la sua domanda come provocatoria.
Il buon Sgarbi ha dato della capra a Sloan e la Parodi, serafica, ha detto: te la sei un po’ cercata la capra.
E’ evidente che il critico d’arte più amato dagli italiani, e dalle italiane, deve avere un lasciapassare televisivo che gli permettere di offendere chiunque senza essere contraddetto, anzi trova pure la badante/avvocato che lo difende.
Intanto vorrei far notare che nessuno dei personaggi sopra citati, frequentatori di carne fresca per dirla alla Sgarbi che quando gli conviene mette tutti sullo stesso piano, non hanno mandato in Parlamento o fatto eleggere da qualche parte le loro compagne. Non risulta che avessero papponi in servizio permanente per procurare loro delle ragazze e men che meno che le pagassero con un vitalizio prima che andassero in tribunale a testimoniare per loro.
L’unico vivo, dei personaggi citati da Sgarbi, è Albertazzi non credo proprio che il paragone gli sia piaciuto, sempre che ne sia a conoscenza.
Sgarbi non ha capito, finge di non capire, che un conto è accompagnarsi a donne più giovani altro è andare a puttane, comprarle.
Non è la stessa cosa anche se nell’arte, da sempre, puttane, cortigiane e concubine hanno avuto un ruolo primario alla pari se non superiore a quello delle madonne.
D’altronde fra le protagoniste del vangelo oltre alla Vergine Maria c’è pure la Maria Maddalena.
Tutto il casino perchè Sloan ha fatto ironia sulla probabile condanna di Berlusconi nel processo in questione.
Tra i due “litiganti” chi ne è uscita peggio è la Parodi, che ha perso l’occasione di stare zitta o di mettere un freno al logorroico urlatore quando è a corto di argomenti.
Sarebbe interessante che la Parodi, invece di censurare le domande, ci raccontasse quello che in tanti anni di frequentazione Mediaset è venuta certamente a sapere.
Si sa che Radio Scarpa ne sa più dei tribunali.
Che faccia parte anche lei delle Amazzoni di Berlusconi? In incognito, ovviamente, la faccia ce la mette la Biancofiore.

Scontro acceso tra Vittorio Sgarbi e John Peter Sloan


Annunci

8 Risposte

  1. Reblogged this on dawnotdown.

  2. Reblogged this on i cittadini prima di tutto and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

  3. Leggo preconcetti e “avverto” che tu l’intervista non l’abbia ascoltata tutta per intero ed abbia compreso soltanto ciò che fa piacere alla tua mente. Sviante!

  4. L’ho seguito tutto in diretta,ma non mi interessa quello che ha da dire la Parodi…ho ascoltato il ragionamento di Sgarbi e per me filava dritto alla grandissima!

    • Io la diretta me la sono persa, volutamente, mi informo su internet.
      Se per te filava dritto è questione di gusti.
      Io non la penso così. Fate confuzione.

      • Certo, anch’ io mi informo prettamente su internet infatti è stato un caso averlo beccato in diretta, detto questo sarà questione di gusti come dici tu, però fino a un certo punto, poi oltre quel punto,a casa mia, viene quell’obbiettività che va oltre le opinioni personalistiche e che ti fanno ritenere corretto o sballato quel determinato punto di vista su quella determinata cosa indipendentemente dalla stima o dal ribrezzo che si può provare verso la persona che lo esprime…e mi riferisco a Sgarbi, non alla Parodi sia chiaro.

  5. Vedo che abbiamo una cosa in comune, il ribrezzo per il personaggio in questione. Resto della mia idea, i paragoni tra gli anziani citati ed il depravato non stanno in piedi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: