Al Fatto sono stakanovisti nel rivoltare il letame alla ricerca di qualche verme da mettere, di nascosto, nel piatto di qualcuno. Adesso sono impegnati con Bersani.


Tutto un discorso basato sulle allusioni e sulla scoperta dell’acqua calda, le Coop rosse sono vicine al Pd detto in modo ambiguo come se fosse una novità.
Le Coop bianche erano vicine alla Dc e quelle rosse al Pci, Bersani era nel Pci se non ricordo male e non trovo nulla di strano se tra i suoi amici di vecchia data ci sia anche Giorgio Vittadini fondatore della Compagnia delle opere in Emilia.
Anch’io a 8 anni andavo all’oratorio ed a 22 mi sono iscritto al Pci ed allora? Come la mettiamo?
Non sputavo mica negli occhi degli ex compagni di oratorio quando li incontravo.
Ho fatto anche di peggio io, la mia famiglia era fascista mio padre aveva la mezza faccia del duce in casa ed io da ragazzino gli sono andato pure dietro.
Ricordo ancora le parole che mi disse la prima volta che vidi, insieme a lui, la Stazione Centrale di Milano: questa l’ha fatta il duce.
A 13 anni, anche per via dell’educazione cattolica che si affida ai miracoli, ero convinto che bastava mettere a capo di uno Stato una persona perbene e tutto sarebbe andato a posto. Avremmo avuto 10, 100 stazioni come quella di Milano.
Sappiamo che così non è, sappiamo che un uomo solo al comando non è democrazia e, se deve essere dittatura, è meglio che sia quella del proletariato.
Il fatto passa le giornate a fare propaganda esplicita, e subliminale, per il Movimento 5 Stelle cercando disperatamente di trovare inghippi, bubboni puzzolenti e marci da addebitare a tutti i partiti che non siano il movimento della Casaleggio Associati o di Grillo come lo vogliamo chiamare.
Non potendo fare un editoriale sulla traversata dello Stretto, sulla falsariga di quelli sul duce o di Mao sul fiume Giallo, fa un articolo insinuante su Bersani.
Il linguaggio è lo stesso usato dai Grillini, fanno tutti schifo esclusi loro.
Il mio amico Zecchina era fascista, giovanissimo partecipò alla Repubblica di Salò, eppure giocavamo a scopa d’assi insieme e c’era pure il mio amico Gino, il compagno che mi iscrisse al Pci.
Cosa dovevamo fare dopo che siamo cresciuti insieme? Prenderci a coltellate?
Ovvio che quando toccavamo la politica si litigasse ma, dopo tutto, eravamo  come Don Camillo e Peppone , qualche obiettivo comune se pur con strade diverse.
Il compromesso storico, l’unione tra le masse  cattoliche  sane e le masse di sinistra , lo propose Berlinguer sul piano politico non certamente per fare una fusione di cooperative.
Comunque al Fatto c’è qualcuno che è peggio di Sallusti e Belpietro, almeno quelli sono talmente spudorati da sparare le loro cazzate, le loro,  bugie in televisione e sui loro giornali. Spalano e schizzano fango senza nascondere la mano senza insinuare ma pieni di certezzze spudorate.
Qualcuno, al Fatto, insinua, schizza, propone, istiga ma tutto di fioretto. Mette in fila notizie per farti arrivare alla conclusione che vogliono loro, ma senza metterci le palle come fanno Sallusti e Belpietro.
Sono andati persino a Bettola, credo sia il paese natale di Bersani, ad intervistare il cugino meccanico arrivando al punto di fare un paragaone tra il terremoto reale e quello politico: La natura ammonisce, e giusto qualche giorno fa c’è stato il presagio che si ballerà alla grande. Una scossa di 4.5 della scala Richter ha fatto tremare tutta Bettola: nessuna crepa per fortuna, ma qualche preoccupazione sì. Anche Pier Luigi si è incupito.
ma non sdono andati con il gommone e le telecamere a riprendere la traversata del santone? O intervistare i suoi amici d’infanzia, la ex morosa magari?

Bersani, parte la corsa alle primarie. Grandi sponsor: Cl, Prodi e le Coop (video)

Questo non è giornalismo, è uno schifo.

Annunci

18 Risposte

  1. Secondo me il Fatto Quotidiano lavora benissimo e no fa alcuna propaganda”MOLTI ALTRI SI “!!!!!

    • Io ho espresso il mio punto di vista e tu il tuo, con tutti i libri che ho comprato di Travaglio e compagnia potrei essere azionista de Il Fatto.
      Ma il punto non è questo, non mi piace il servizio impostato in questo modo.
      Ciao.

  2. Scusi, comprendo il maldipancia del credente, ma le malefatte del Fatto di cui lamenta dove sono ? sarebbero i toni irridenti ? Lei non vede le collusioni, le mazzette (Penati), le incertezze, i conti spaventosi lasciati da Chiamparino, la follia della corsa alla TAV (Coop rosse alé), non parliamo della tratta Bo-FI, la Finocchiaro (ha fatto forse 3 comizi, in Sicilia per non disturbare Lombardo-con cui poi sono andati “a letto insieme…” metaforico) col marito indagato per un’attività sanitaria, le caxxate con le finte primarie…il peggior presidente che ricordo ? ecc.ecc. Non sarebbe meglio prendere atto del marcio e fare bella pulizia (se l’idea di fondo tradita altamente si ritiene valida ?)? prima però passate Renzi ai raggi X !

    • Intanto sono ateo. Per quanto riguarda il Pd ed i suoi esponenti non avrei un blog se non li avessi criticati, quasi, giornalmente.
      Penati lo conosco di Persona e gli ho dedicato 2 o 3 post senza mai prendere le sue difese, argomentando.
      Detto questo non mi piace il giornalismo che insinua, allude, come fa questo articolo al quale mi riferisco. Non è informazione, non è giornalismo.
      Capisco che per portare acqua al mulino di Grillo, perchè di questo si tratta e non di informazione, non sanno più che cosa inventarsi ma si attengano ai fatti e non alle supposizioni. L’antipolitica a tutti i costi.
      Non ho la pretesa che Lei mi legga tutto il blog, ci mancherebbe, ma pretendo di essere libero di esprimere il mio pensiero come tutti.
      Noto che da qualche tempo a questa parte come si toccano i grillini viene fuori il vespaio. Non è il caso, tanto su Grillo non cambio idea.
      Grazie del commento.

  3. […] e non trovo nulla di strano se tra i suoi amici di vecchia… Continua a leggere la notizia: Al Fatto sono stakanovisti nel rivoltare il letame alla ricerca di qualche verme da mettere, di nasc… Fonte: […]

  4. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  5. Tu, come me, sai che nel panorama della stampa italiana non esiste niente peggio di Sallusti e Belpietro! E sai anche che, se per te scomodi, al Fatto Quotidiano c’è giornalismo. Io lo leggo quotidianamente, non solo quello, e non mi risulta che facciano propaganda per Grillo o per il Movimento cinque stelle.
    Non pensi che dovresti essere un po’ più obiettivo e non vedere fantasmi tutte le volte che le tue idee non collimano con quelle degli altri?
    Tu sai che non è affatto vero che il “compromesso storico” di cui parlava Enrico Berlinguer con Aldo Moro non prevedeva affatto “L’UNIONE”, l’ammucchiata tra cattolici comunisti ma riguardava cosa ben diverse: la stesura di un breve programma che contemplasse
    una convergenza politica, conservando ciascuno i propri cromosomi, una tregua ideologica per realizzare quel programma con possibilità di proroga alla luce del sole e nell’interesse di tutti i cittadini italiani.
    Bersani, invece, tradendo ciò che postulava Berlinguer, ha voluto, lui sì, unire gli ex comuncsti con gli ex democristiani che non hanno mai avuto un programma politico comune ed i risultati li abbiamo visti. Tutte le volte che ci sono da fare scelte politiche sgradite al Vaticano, gli ex democristiani si distinguono e tornato ad indossare ipocritamente il cilicio. A volte mi dai l’impressione di averlo indossato anche tu forse per convertire al comunismo la Binetti.
    Non si può addomesticare la storia e non ci possiamo vantare di ciò e di chi è successo dopo Berlinguer, l’ultimo comunista presentabile nel panorama politico italiano.
    Riflettiamo su di noi non su Travaglio ed il Fatto Quotidiano e facciamo autocritica. Ti manderò appena possibile uno scheletro ciclopico che tu sicuramente non conosci del quale credo che la storia ci chiederà conto. Il Fatto non lo ha ancora usato contro di noi ma se lo facesse tu cosa risponderesti?
    Io sono comunista almeno quanto te, forse un po’ di più perchè sono più vecchio e conosco cose che tu non sai!
    Ciao e non afidare gli avversari politici o, comunque, quelli che non condividono le tue idee.

    • Ciao Cordialdo, la considerazione che ho del compromesso storico è identica alla tua, infatti considero una anomalia che nel Pd ci siano ancora residui di margherite o ex democristiani.
      Sul Fatto non sono d’accordo, la linea editoriale è per il movimento di Grillo. Detto questo contesto, provocatoriamente citando Sallusti, il modo di insinuare, lasciare intendere, ammiccare a certe situazioni senza affondare e dire: è così e così. Lascia che lo pensi il lettore.
      Posso dire che non mi piace? A me non piace questo modo di informare.
      Non cerco consensi ma dico quello che penso in una situazione ingarbugliata della quale non ne vedo il capo e la coda.
      Mi infastidisce l’antipolitica in toto, senza politica saremmo finiti.
      La politica è nobile e non basta qualche migliaio di banditi che la praticano per discreditarla.
      Compromesso tra le parti sane dei cattolici e dei laici di sinistra per salvare un Paese destinato alla rovina.
      Non ho la verità in tasca ma non ammicco lasciando intendere quello che non c’è, se c’è lo denuncio chiaramente. Di Bersani in se non me ne frega niente, mi ha infastidito quel modo di insinuare, fare intendere, ammiccare. Quel detto e non detto che mette sempre al riparo da tutto.
      E’ questo che sta avvelenando gli italiani, tutti al di sopra a giudicare gli altri, specialmente la stampa che ci sguazza e ne esce sempre intonsa e vincitrice.

      • Quella che tu non cogli che L’ANTIPOLITICA LA STA PRODUCENDO CHI APPOGGIA QUESTO GOVERNO ED IL CODAZZO DEI LADRI!

        Se mi citi Sallusti, scusami ma mi fai vomitare!

        Io ho un concetto diverso di che cosa sia giornalismo. Ricordati, tra poco sarà ufficiale, che i partiti del governo Monti-Napolitano-Bersani.erlusconi (questa è la corretta denominazione del governo in atto stanno cercando, in barba all’art. 3 della Costituzione, di salvare il “soldato Sallusti” dalla galera per farlo diventare più odioso di quanto già è quando scrive o parla.
        A me è questo giornalismo che fa schifo, quello che lecca il culo del padrone che lo paga profumatamente e getta fango sulla magistratura con dei falsi e per questo è stato condannato. Ma il governo farlocco dei “NOMINATI” TUTTI: Napolitano è diventato presidente della Repubblica ma in Parlamento c’era perchè senatore a vita nominato da Ciampi (gli elettori non lo avevano più eletto! te lo ricordi?); Monti è presidente del Consiglio perchè Senatore a vita nominato qualche giorno prima da Napolitano; i deputati ed i senatori che votano la fiducia a Monti sono stati tutti NOMINATI dai rispettivi segretari di partito con la legge elettorale VERGOGNA della porcata leghista..
        Questa è ANTIPOLITICA, queste porcate!!!
        Tu naturalmente sei liberissimo, ci mancherebbe altro, di accontentarti di questo modo fi fare politica e di governare ma non attribuire responsabilità ad altri per lo schifo, per il fetore, che emana da questa politica, da questi partiti, da questo governo e non solo!

        Poichè mi sembra che i lunghi mesi intercorsi dal nostro ultimo dibattito sono passati inutilmente, presumo che sia meglio che io ritorni a non commentare i tuoi post come, del resto, fai tu con i miei. Ma mentre io il confronto lo cerco, questo vuol dire politica, dibattere alla ricerca di una sintesi possibile, tu sei restio ad accettare che gli altri esprimano la idee diverse dalle tue e tifi per Sallusti ed il suo giornalismo.

    • Cordialdo io non riesco a capire come fai a non renderti conto che citare Sallusti e Belpietro è una provocazione. Ma veramente pensi che che quando scrivo sono contro l’antipolitica intenda difendere questa massa di banditi?
      Il mio modo di scrivere lascia sempre spazio alla satira, allo sberleffo esagerato e cito Sallusti proprio perchè è la cosa più lontana da un giornalista normale.
      Se vuoi imputarmi qualcosa te lo do io l’argomento, ho difeso il governo Prodi perchè mi sembrava l’unico che potesse arginare il piduista.
      Se leggi cosa ho scritto sul passo indietro del puttaniere capirai che questa classe dirigente fa schifo pure a me.
      Mi prendi troppo sul serio, Cordialdo, io immergo nella satira e nell’ironia l’amarezza che provo da trent’anni a questa parte. Per salvarmi il cervello.
      I grillini sostengono che destra e sinistra sono concetti superati secondo me no. Il vero problema è capitalismo si o capitalismo no e mi sembra che anche la “sinistra” abbia accettato di giocare la partita nel cortile del capitalismo. Sino a quando suonerà la campanella della preghiera.
      Su Penati ho scritto, ma per sputare su Penati non sputo addosso a tutti quelli che hanno creduto di cambiare il mondo.
      Mi riesce impossibile pensare che siano tutti marci e tutti corrotti, sarò un illuso ma ci sono milioni di italiani che sono persone oneste, anche se non la pensano come me.
      O io non mi rendo conto di quello che scrivo oppure tu mi metti in testa cose che non penso nemmeno. Qualcosa non quadra, ci sono centinaia di persone che hanno capito le mie provocazioni.
      Anni fa, ad una persona che mi faceva la radiografia, ho detto: non prendrmi sul serio, non lo faccio nemmeno io.
      Il sottotitolo del mio blog era: satira da salvataggio.
      Come fai a pensare che io stimi, minimamente, Sallusti?
      Mi offendi, quasi, è evidente che quello che scrivo è sopra le righe e tu, navigatore preparato ed esperto, avresti dovuto coglienre il senso per primo.
      Ciao.
      Una cosa è certa, non abbiamo più speranza e lo dico seriamente.

  6. Faccio una fatica tremenda a scrivere ma domani rileggo prima che abbia schiacciato qualche tasto sbagliato.

  7. Destra e sinistra esistono ancora ma ho dei cazzo così seri per la testa che non me nefrega più un cazzo, questa è la vera antipolitica. A questo mi hanno, ci hanno portati. Il 50% non ne vuole sapere più un cazzo, altro che Sallusti.

  8. La tua esperienza avrebbe potuto aggoungere un po’ di leggerezza a queste “riflessioni” ma vedo che sei più realista del re. Ho visto un re, che piangeva e bagnava anche il cavallo.

  9. E’ vero che c’è un 50% che non ne vuole sapere più della politica e la responsabilità è anche nostra e dei tanti Sallusti.

    Mi spiace di non aver compreso la tua satira. Ma io sono abituato con la politica ad essere estremamente serio e documentato proprio perchè è una materia da trattare con cautela.

    Io non credo affatto che destra e sinistra siano la stessa cosa.
    Penati non l’ho nominato e per farlo dovrei conoscere gli atti e le imputazioni di cui dovrà rispondere. Certo che il Pd e lui stesso non hanno dimostrato molta serietà restando al suo posto in regione per non parlare della barzelletta dell’ausospensione dal partito. In queste cose seguiamo le tracce dei berluscones, tutti innocenti sino a quando non gli mettono le manette.
    Il Pd ha dimenticato che non esiste solo l’aspetto giuridico in casi del genere. Esiste, grande come una casa, anche l’aspetto morale, quella cosa di cui parlava Enrico Berlinguer che aveva capito per tempo ciò che sarebbe successo. Ti garantisco che mi manca molto la sua dirittura morale. Tutti insieme i dirigenti attuali del Pd non hanno il credito che aveva Berlinguer nella base del partito anche quando non parlava e lo esprimeva con il suo sorriso triste!
    E adesso puoi darmi del “vetero comunista”. Ma la politica non si può fare diversamente.

    • Cordialdo siamo sulla stessa linea, io cerco di salvarmi con un po’ di satira e di paardossi, ma in giro vedo solo gentaglia parassita ed opportunista.
      Penati lo conosco dagli anni 70, eravamo nel Pci di Desto S. Giovanni insieme e lui faceva parte dell’altra anima, come dicevamo noi.
      Mi devo salvare la testa per questo abuso dell’ironia.
      Nessuno ha il carisma di Berlinguer e nessuno sa scaldare il cuore ed alimentare i cervelli come faceva lui.
      Confesso che vorrei staccare la spina e disinteressarmi del tutto della politica, poi mi basta leggere un giornale qualsiasi e non riesco a farlo.
      W i vetero comunisti!
      E questa volta non è satira. A me danno del sorpassato tutti i giorni ma noi ci arrivavamo per ideale loro ci arriveranno per fame.

  10. P. S: Non vedo l’ora che il risultato dell’intervento si stabilizza per fare gli occhiali, giusti, e tronare alla luce. Faccio una fatica boia e non dovrei leggere e scrivere. ;a come si fa?
    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: