Oggi è di moda essere contro, si pensa che per essere protagonisti basta essere contro. Oggi tocca alla No Tem.


Chi non è di Milano deve sapere che tutto il traffico proveniente dal sud Italia, se non tutto l’80%, arriva a Melegnano e tutto il traffico destinato a Bergamo, Brescia, Verona, Vicenza, Venezia ecc. ecc. si immette nella tangenziale est.
Una lunga carovana di tir, autocarri ed automobili che paralizza perennemente la tangenziale est.
Ben venga la nuova tangenziale che baypassa la est e collega l’A1 con l’A4, liberando la tangenziale esistente che oramai fa parte integrante della città.
Si può evitare di costruire altre autostrade? Certo, se cambiamo modo di vita, se la smettiamo con il capitalismo ed il movimento delle merci su gomma. Prima però delle proteste dobbiamo trovare quelli disposti a cambiare modo di vivere, sapere rinunciare allo stile di vita che il capitalismo ci ha imposto.
Non si può fare la battaglia contro l’inquinamento e poi accettare che migliaia e migliaia di tir, autocarri ed automobili viaggino, inutilmente, in una tangenziale che nel 1973 era praticamente all’esterno della città oggi ne è parte integrante.
E’ un discorso di logica e le merci che viaggiano in questa tangenziale non ci viaggiano solo per i milanesi, anzi per il 60% viaggia per tutto il nord est, compresi i paesi che si oppongono alla nuova tangenziale che hanno un sacco di aziende interessate.
Cambiamo stile di vita e potremmo dire di no, non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.
Abbiamo voluto il capitalismo? Ci si prende anche gli annessi e connessi, cercando il male minore.
Lo so che essere contro paga, come immagine e come propaganda, io sono contro il male minore in attesa che tutti insieme si sia contro il male peggiore, l’unico. Il capitalismo economico finanziario parassita dedito solo al profitto e non agli interessi ed alla salute del popolo.
Quando tutti avremo capito questo saremo sulla strada giusta, aspetto da 55 anni, posso aspettare ancora.

About these ads

4 Risposte

  1. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. [...] la tangenziale est. Ben venga la nuova tangenziale… Continua a leggere la notizia: Oggi è di moda essere contro, si pensa che per essere protagonisti basta essere contro. Oggi tocca … Fonte: [...]

  3. forse è il caso di iniziare a dire (ogni tanto non sempre) dei no!!!
    basta con le tangenziali, autostrade le terze quarte corsie ect…
    io abito vicino a vimercate, e circa 40 anni fa hanno costruito la tangenziale est fino a carnate perche c’era tanto traffico e intasamenti pertanto, tutto doveva scorrere più veloce e…. eccoti ….qua una bella tangenziale.
    va bene se serve…..
    a distanza di anni gli stessi problemi di ripropongono la tangenziale est è piena, percui rivediamo la viabilità…. come? ma con una bella pedemontana, un’altra opera faraonica
    dove vogliamo andare? ci rendiamo conto che il consumo della terra non è illimitato, vogliamo proporre un’altro modo di vivere più consapevole?
    e allora iniziamo a dire di no no no
    ciao
    ornella

    • Sono d’accordo ma, prima, di deve impostare una economia alternativa altrimenti moriremo di inquinamento o di fame senza un lavoro. Va cambiata la nostra vita in modo totale, non a zone, altrimenti si ferma tutto e gli ultimi saranno i primi a soccombere.
      Gli alimentari e tutte le materie prime, i prodotti del lavoro passano tutti di li. Prima di spegnere il forno perchè inquina dobbiamo dare un lavoro a chi è in acciaieria altrimenti come farà a mangiare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: