L’elezione diretta del Presidente della Repubblica sarebbe l’apoteosi della P2, la botta finale. Per farsi eleggere spenderebbe più di quello che ha speso in corruzione ed orgettine. La megalomania non ha limite di prezzo, per chi può.


Per il segretario del Pdl Angelino Alfano quella proposta oggi “è la più grande modernizzazione del sistema istituzionale italiano. Dobbiamo fondare la Terza Repubblica, che non può fondarsi sulle alchimie della Seconda.
I tempi per la riforma, sostiene Berlusconi, sono maturi. “Bisogna profittare della prossimità della fine legislatura; della scadenza di un eccellente presidente Repubblica; e terzo della riforma della costituzione dalla prossima settimana in Senato. Ci sono i tempi, noi presenteremo l’articolato all’aula del Senato come emendamento”.
Per rendersi conto che è solo uno degli obiettivi che si proponeva la P2, raggiunti nella maggior parte grazie al popolo italiano che lo ha votato per vent’anni, basto osservare che anche in questa proposta, indecente, c’è la bugia in bella evidenza, il voltafaccia che prova la malafede.
Ha sempre detto delle bugie, le dice talmente convinto che ci crede anche lui e Montanelli , che lo ha avuto come editore per 15 anni lo ha descritto così:

“Silvio Berlusconi è un mentitore professionale: mente a tutti, sempre anche a se stesso, al punto da credere alle sue stesse menzogne”.
Una pulsione incontenibile e irrefrenabile, quella del presidente del Consiglio italiano verso la menzogna. Persino in Tribunale. Infatti, il 22 ottobre 1990, la Corte d’Appello di Venezia l’ha riconosciuto colpevole di aver mentito ai giudici sotto giuramento: “Il Berlusconi – si legge nella sentenza – deponendo avanti il Tribunale di Verona, ha dichiarato il falso, realizzando gli estremi obiettivi e soggettivi del contestato delitto”: cioè la falsa testimonianza, a proposito della sua iscrizione alla loggia massonica P2. Il reato, accertato, fu dichiarato estinto grazie a una provvidenziale amnistia approvata nel 1989.
Ricevuta alla mano della sua iscrizione alla P2 con la tessera 1816 ha negato l’evidenza.
La prova che anche questa volta mente spudoratamente, scusate la cacofonia, è in queste parole: della scadenza di un eccellente Presidente della Repubblica.
Ognuno di noi ha la sua opinione su Napolitano, massacrato da destra e da sinistra come piace all’italiano medio ed al suo populismo intrinseco che passa dall’adulazione all’impiccagione nello spazio di un mattino, ma tutti noi ricordiamo gli attacchi, vigliacchi e ripetuti che Berlusconi e la sua banda hanno messo in atto contro Napolitano, è perlomeno singolare che oggi diventi eccellente, all’improvviso e, forse, nel suo momento peggiore per la responsabilità che si è preso nell’affrontare la crisi economica affidandosi ad un uomo della finanza legato alla Goldman Sasch.
Sappiamo tutti che il presidenzialismo è un pallino della destra, Casini si è smarcato per sopravvivenza e Bersani come al solito, invece di invocare il rispetto per la Costituzione e la sua applicazione completa, mai avvenuta, pur di mostrarsi moderno risponde che non è un tabù ma non ci sono i tempi.
Non riusciamo ad eleggere i deputati che vorremmo, grazie al porcellum, ma vorrebbero darci la possibilità di votare l’uomo forte, quello solo al comando, con più poteri in nome della governabilità ed il centrosinistra si lascia cadere, in pieno, nelle sabbie mobili del regime.
Va tutto male, siamo rovinati, ma potremo votare direttamente il nostro duce guidati da una propaganda totale sgorgante come acqua di fonte da televisioni, giornali, radio e manifesti.
Già il grillismo non mi piace, per via dell’uomo (solo?) che fa e disfa o che fa e vorrebbe disfare, figuriamoci se posso essere d’accordo con l’ennesima furbata del piduista.
Per arrivare allo scopo e soddisfare la sua megalomania sarebbe disposto a spendere più di quello che ha speso per corrompere magistrati, testimoni, acquistare deputati e pagarsi concubine, puttane per i leghisti ed i semplici d’animo come me. Escort non rende l’idea per la mia generazione.
In questo gioco al massacro dove tutti fanno schifo, tutti sono ladri, tutti sono uguali, tutto è da demolire possibilmente con un nuovo capo unico e carismatico, voglio spendere due parole per la Magistratura.
Viene attaccata da tutte le parti, da destra e da sinistra, le si imputano tutte le colpe.
Persino la versione maschile della Santanchè, l’ ex vice direttore dell’Unità Piero Sansonetti, che interrompe e parla sopra gli altri, ha voluto dire la sua sulla magistratura.
Che la magistratura non sia intonsa l’abbiamo visto in episodi legati alla mafia, l’abbiamo visto con la sentenza che ha regalato la Mondadori a Berlusconi, l’abbiamo visto con Corrado Carnevale ed in tante altre occasioni ma, la Mogistratura, è l’unica che quando ha scoperto reati ha perseguito e condannato gli stessi magistrati.
Non mi risulta che la politica abbia fatto altrettanto.
Sul fatto, prettamente italiano, che i processi durino molto, troppo, più del necessario la maggior parte degli italiani ignora, o non ricorda, che al destra di governo ha promulgato centinaia di leggi per intralciarne, rallentarne, rendere impossibile il lavoro, come ci ha ricordato Travaglio, arrivando addirittura alla depenalizzazione dei reati che riguardavano il piduista, come il falso in bilancio.
Vogliamo dire qualcosa sulle scadenze in prescrizione? Ne cito solo uno, Andreotti, colluso con la mafia siciliana sottoposto a giudizio per associazione a delinquere, “reato concretamente ravvisabile fino alla primavera del 1980”  ed estinto per prescrizione.
I tempi sono talmente grami che la tentazione dell’uomo forte, l’uomo guida, il faro della giustizia e della democrazia prende sempre più piede, sia che esso sia un comico che si è dato alla politica, dello sfascio, o un ex cantante da crociera iscritto alla P2 che è arrivato a fare il Presidente del Consiglio per 15 anni su venti.
Se l’uscita dalla situazione disperata nella quale ci troviamo è questa se non sarà fascismo sarà un’evoluzione dello stesso.
Altro che potere trasferito al popolo, populismo puro, peronismo puro all’italiana. Quindi ancora peggio dell’originale.
Il piduista, Berlusconi tessera P2 N° 1816, non aspira più alla presidenza del consiglio, si accontenterebbe di fare il Presidente della Repubblica sempre che il suo partito gli chieda di candidarsi. Scilipoti, a nome del Movimento di responsabilità Nazionale, sarà tra i primi a proporlo come candidato.
Come se avesse chiesto ai dipendenti Mediaset chi è il padrone.
Cari italiani, cari compatrioti, come diceva Pertini. Restiamo uniti e vigili contro il terrorismo, gli anarchici, la mafia perdente, mentre loro portano a conclusione il progetto, tutti uniti corriamo a votare l’uomo solo al comando, il leader, il salvatore della patria.
Questo Pertini non l’avrebbe detto, ce lo dicono loro.

Annunci

3 Risposte

  1. […] eccellente presidente Repubblica; e terzo della riforma della… Continua a leggere la notizia: L’elezione diretta del Presidente della Repubblica sarebbe l’apoteosi della P2, la botta… Fonte: […]

  2. Il grande Giurista alla fin fine, rottosi i marroni zittì con un terribile e poderoso grido che immantinente subissò l’ignobile spaccamontagne, il Leguleio Magliaro, rozzo e volgare: “Taci, Emerito IGNORANTE !!!”.

    Questo disse fra l’altro, in Aula d’Udienza l’Avvocato al miserabile P.M.
    sostituto d’aula (il potentissimo e Fetentissimo VERME, brillante astro di tutti i vili Giudicioni del poi; e questo pur nel pericoloso pullulare dei
    grandi Ratti, della Fogna di Torino); il quale Scellerato, come da triste
    consuetudine di quel Luogo Immondo, pubblicamente e senza vergogna, con ALBAGIA e Ludibrio, e specie coi Poveri Cristi (“sfortunati” … ) barbaramente perseguitava e molto oscenamente infieriva, defecando impunemente sulla LEGGE; e fu con questa ennesima figura di merda, che iniziò la superlativa e grassa
    carriera in tutti gli intrallazzi della Confraternita, dei redivivi e riorganizzati Magliari, degnamente rappresentata dalla Giudiceria dei Cialtroni; riuscendo così ad impestare anche e perfino l’Antimafia, questo grandissimo e riverito Criminale, indefesso capozona di Felloni e Usurpatori; sempre pronto, in ossequio alla reciproca e MAFIOSA omertà coi suoi abbietti Compari, feroci Gendarmi e Associati vari; tutti uniti dal pastone del pingue truogolo e sempre pronti a Terrorizare, Calunniare, Sequestrare e Macellare la gente per bene e Incensurata,
    continuando così con sadica turpitudine a spargere il sangue Innocente dell’Oltraggiato POPOLO “Italiano”.

    Puah, alla faccia di questi abbietti e velenosi Serpentoni; infami e Disonorandi Empi del triste e vile GIUDICIUME e dei loro miserabili Manutengoli !!!

  3. Il vile Giudiciume col Canagliume politico, oggi e malgrado tutto impesta meno di ieri, grazie al Web che li tiene d’occhio …; dalla scellerata Mafia di ignoranti e Criminali magistrati e dei loro associati Sbirri, sbocciò e si alimentò il folle Terrorismo “Piemontese” di abnorme reazione.
    —–
    Cerea nèh; a proposito e grazie a questo terribile “Pascalon r’o Tribunal”, che con questi chiari di luna, si sollazza ancora nel cercare di acchiappare i moscerini, ho sognato e mi ricordo con tristezza del Grande ENZO TORTORA, Uomo e Gransignore, paziente e sapiente Santo, nel ventinovesimo anniversario del suo MARTIRIO, avvenuto con Barbarie, da Impure ed Empie mani di grandissimi Scornacchiati, in Criminale simbiosi con spregevoli e Turpi individui, che hanno continuato impuniti e Premiati a fare la loro normale, IRREFRENABILE ed Eccelsa Carriera, nell’Italico GIUDICIUME dei Cialtroni; mi sovvengo anche dell’Assioma che per primo lo confidò padre Dante al prode Masaniello, al tempo in cui il Popolo tumultuava perché, il frigorifero era chin’e vacantarja (vuoto) e la bolletta salata; ma poi questo lo confermò pure il buon Nerone, alla sua Antimafia del tempo, la “Santa” Inquisizione, allorchè disse che non la Strega, ma bensì era stato un vile Giudicione la causa del BUBBONE; per cui subbet chiammajn a Lanz e Chiarulanz, i Luminari coevi i quali nulla potettero conto quella mortifera Peste; Vergognatevi, e preparatevi a pagare il fio delle vostre Scelleratezze, triste genìa di disonorandi Sobillatori della Pace.
    —–
    Certo che se questa moderna Barricata della Libertà rappresentata dalla Rete, ci fosse stata prima, chissà quante vili Macellazioni di esseri Umani, si sarebbero potuto evitare; ma Boija fauss, miinchia; chissà cosa direbbe il grande Totò, Principe e benefattore, in questi tempi di Faraonici Sprechi da parte di stupidi Dissacratori e ladroni Corna-copiae, considerando che giustamente si lamentava anche per qualche piccola spesa inutile o eccessiva: “e io pago, e io PAGO !!!”. Ma è mai possibile, che pur trovandoci sul limite di un terribile BARATRO Sociale senza uscite, questi senza Legge e senza Dio del reazionario Terrore “Legale” e della grande e raffinata Lota tribunalizia, in combutta con un’accozzaglia di Emerita Gentaglia, senza Dignità e senza Onore debbano continuare così Vigliaccamente e perennemente a fare il loro porco, comodo seviziando la GENTE che non è di loro gradimento, alla faccia dei Codici, del Governo e dello Stato che è, seppure in buona compagnia, sulla strada della Bancarotta; tutti questi sublimi sperperi che continuano a dissanguare l’Erario Pubblico, che si fanno senza freni per il profondo e vorace pozzo dell’Assassinata Giustizia, fanno pensare che solo una Saetta dal Cielo ci potrà salvare da questa LEBBRA (Amen !).
    —–
    Costoro che con gran disinvoltura TRAMANO in dispregio dell’enorme moltitudine delle Famiglie bisognose e dei poveri Cristi che a stento riescono ancora (ma solo i più “Fortunati” e fino a quando ?) a comprare oltre al pezzo di pane quotidiano, il latte ai Bambini (e ai Nonni …) e un poco di companatico; queste sono delle magnifiche persone che finora soffrono con Umiltà e non Osano lamentarsi, ma non ce la fanno più a sopportare questi rabbiosi Cani (chiedo scusa ai nobili animali per l’accostamento), questo disumano e triste ciarpame di improvvisati Magliari (con tutto il rispetto per l’estrosa categoria); e pensare che la Gente è ulteriormente tormentata pure dall’infausta e Nefasta Equitalia, che purtroppo e seppure nell’adempimento del suo Dovere per il recupero di Tasse evase (Possesso, Ici, Tarsu , Rai …) opera spesso con superficialità e approssimazione, per cui certi suoi macroscopici e spinosi errori sono quasi impossibili da correggere o più costosi degli stessi in termini di tempo, di pazienza e di soldi; da parte di chi sovente è costretto a subirli passivamente; ragion per cui se ci fosse stato maggior giudizio o disponibilità nel mettere una pezza a qualche involontaria “svista”, a quest’ora i vecchi Chiajesi non piangerebbero la perdita di un caro amico, in una difficile ma spensierata Infanzia; ciao Pierino, a presto e salutaci il grande Paganelli, il mago dei motori e valente pilota nelle Competizioni Automobilistiche del tempo che fu.
    —–
    Chissà perché mai, il sovversivo Giudiciume Politico, quello “Piemontese” d’assalto, che da Pinerolo, a braccetto di un Sindacato non Bisognoso … e del defunto Partito dei Lavoratori, passando da Airasca giunse nella “bela Turin” e la sommerse di Mal Franzese, per poter meglio accalappiare proditoriamente con miserandi sotterfugi non solo i pesanti voti dei loro sprovveduti o distratti colleghi Magistrati, ma anche i voti dei bravi Sumà delle Officine, delle Fabbriche e dei Barot, gli ingenui villici degli ubertosi campi; questa laida Setta Fuorilegge che è tanto Mandrogne quanto Mona, cerca sempre di prendere la vacca per le balle, calunniando, minacciando e SEQUESTRANDO i TESTIMONI, come fece l’illustre clan Bischero/Piemontese, ben dotato di conclamati Ignoranti, in squallidi ma anche pubblici “Spettacoli”, che pusillanimemente e molto Infingardamente, colla Farsa-Tragedia del “Processo” alla buonanima di Mario Longobardi l’assessore Socialista di Orbassano (ed a seguire, altri Macellati a Cumiana, Piossasco …), nostalgica anima “Guzzista della Stradale”, Operaio a Mirafiori e Rivalta e (stimato R.S.A. Fiat, emigrante e MERIDIONALE …) a cui capitò la Disgrazia somma di finire nel trappolone delle Infamie, ordito dagli ancora impuniti, ma sempre Premiatissimi Grandi Ratti della Cloaca di Torino, figli di putrefatte Topone di fogna e zelanti protettori di falsi Pentiti di comodo e di compiacenti e malvagi Sbirri.
    —–
    Fetentoni e Carognoni dicevo io; Crinass e Tamagnun, così invece li nobilitava l’Urs il grandioso ORSO BRUNO, Redoglia il fondatore del Circolo Operaio di None, battagliero Compagno indigeno, che ben li conosceva e li Sputtanava (svergognava) ad ogni occasione; ma quand’è che finalmente metterete la testa a posto, finendo così di mandare in MISERIA il derelitto Popolo Italiano, che è ritornato a camminare colle scarpe rotte e colle pezze al culo, per le vostre barbare colpe nella copiosa proliferazione di sciagurati e calunniosi Processi (a vuoto) o quando e ancora peggio, riempite le orrende Carceri con un’alta percentuale di povera gente INNOCENTE, solo perché la vostra stronza Superbia, blasfemo retaggio di assassini Conquistadores, si offende per un tardivo scappellamento o per un mancato inchino alla vostra Fetentissima Signoria; e questo rappresenta un grave Flagello dissanguatorio per la Nazione; a cui si aggiungono le altre SPESE da PAZZI che fate in continuazione; a cominciare dalle stupide e pruriginose Intercettazioni Abusive, per continuare colle tante inutili e costosissime “Perizie”, spesso di comodo e in società di Mariuolaggine e Furfanteria coi vostri degni Compari (per finire (?)) coi “COLLAUDI” e via dicendo.
    —–
    Chissà quand’è che vi metterete a Lavorare Coscienziosamente, trafficoni e intrallazzatori, DISONESTI e Immorali; in modo da non rovinare più la reputazione alle persone per bene e così non romperete più le balle neanche alle brave Ragazze da marito, ispirando e fomentando con cattiveria subdoli pettegolezzi pseudo-scandalistici, che continuamente cercate di elevare al rango di reato con disgustanti diffamazioni e CALUNNIE; ma vi rendete conto che siete scesi al di sotto della più meschina e abbietta Servitù del passato, che tanto si compiaceva e si alimentava con questi Ludibri, ma che comunque essa se anche non giustificata, era almeno attenuata dal fatto che questo malcostume l’aiutava a vivere e la distraeva dal pensiero della sua esistenza grama e in Miseria, diversamente da voi CAPORALI che sguazzate e vi rimpinzate con lauti e Rubati Stipendi; e speriamo che finalmente troverete il tempo di scrivere qualche Sentenza seria ed anche per andare a sentire i poveri Cristi che languono e muoiono in orrende Carceri, dove il più delle volte qualche pregiata Tenia, della vostra nobile famiglia dei Vermi, con forte Istinto Criminale e con usurpata toga di Giudicione, li tiene iniquamente e volutamente in dimenticato “ARRESTO” da troppo lungo tempo.
    —–
    A proposito dell’incommensurabile SCHIFO che si è fatto a danno del povero Papy, oscenamente perseguitato da interessati Pennivendoli da strapazzo e da viscidi Legulei da quattro soldi, ai tempi della dissacrazione della piccola Noemi e che qualcuno sta facendo ancora e seppure in parte, col pretestuoso e laido “processo Ruby” infestando così certi pericolosi e noti Tribunali della MAFIA Giudiziaria; ma non vi Vergognate, perfide Jene e infidi Sciacalli; ma come vi permettete di Violare, Violentare e Coartare così barbaramente la personalità e la riservatezza del Popolo Sovrano, che in ossequio alla chiamata della Legge si presenta spontaneamente a deporre in un’Aula d’udienza del “suo” Tribunale e che da quel momento, diventa un Pubblico Ufficiale che rappresenta lo STATO ed ha il Diritto di essere TUTELATO in modo particolare, onde evitare a chi, fortemente disgustato da qualche vostro pregiato e abbietto prurito di Corna, si rifiuta di assoggettarsi ai Masnadieri, che pretendono di estorcere fantasiosi fatti di malsana immaginazione e viene preso a pesci in faccia con sciagurate minacce e Banditesche Coartazioni, miranti a rubare notizie della propria intimità personale, anche con Terroristiche Imposizioni da parte di un guittesco, grottesco e disgustante Tribunale Speciale, dove un’allegra brigata di Briganti, in buona compagnia di associati Compari, defeca allegramente sui sacri Libri del Diritto …
    —–
    Ma non lo sapete, perfidi Cialtronacci che i fatti Personali sono SACRI e nulla hanno a che vedere coi vostri Ribaldi comportamenti, da ignobili Grassatori di strada e che il Popolo Sovrano ha il sacrosanto Diritto (ma sopratutto il DOVERE …) di opporsi in ogni modo alle vostre Ignominiose e vili azioni, di cui sarete chiamati a rendere conto; evidentemente cercate di acquisire in questo modo qualche punto di merito, che purtroppo e solo nella vostra vile Confraternita di Bravi assicura grandi Carriere, come capitò al potente SUINO della Fogna di Torino, che tanto brillò di Scelleratezza, colla benedizione di una Corte di eccelsi Buffoni che lo aiutò così coll’Alto Tradimento del proprio Mandato, a percorrere poi fino all’apice, tutte le più agognate Carriere nel mestiere dei Miserabili Felloni che razzolano e spesso INFETTANO le Istituzioni, come ad esempio CSM, Antimafia, ANM e via dicendo; mentre invece in tutte le Arti e le Professioni Oneste, dove normalmente non vige la regola della reciproca Omertà in Fellonìa e si opera sotto il manto della Legge, anche una sola di queste vostre Blasfeme Turpitudini, rappresenterebbe un valido motivo di immediata cacciata a calci in culo, dal posto che si occupa indegnamente (e spesso abusivamente, con reconditi accordi infra Vos …), per Manifesta INFAMIA.
    —–
    Fate attenzione, Serpentoni della GIUDICERIA Politica Organizzata; pentitevi fitusissimi Grulli e ingordi Vampiri del sangue della Gente; scostumati mascalzoni e farabutti, che sfacciatamente, sfaccimamente e impunemente, inquinate e ammorbate la (fu Gloriosa e Laboriosa) Magistratura Italiana, assassinando lo sventurato Popolo di questa infelice Nazione; riguardatevi, perché il Governo, su saggio consiglio del Cavaliere del LAVORO, nel doveroso intento di attuare una profonda e garantista RIFORMA della Giustizia e di alleviare in parte anche la dilagante disoccupazione giovanile, ha intenzione di riaprire per vostro esclusivo uso, un magnifico e ben sorvegliato Manicomio di prima classe per i più Coltissimi Azzeccagarbugli che più hanno illustrato negativamente la Patria e la Società e per sistemare così e per sempre l’ingorda Banda dei “Magistrati” più abbietti e Carognoni in una robusta Camicia di Forza e farli riposare tranquilli in comodi posti letto di Contenzione; ed è auspicabile che questo avvenga al più presto, onde evitare che qualche povero Cristo possa passare un ulteriore guaio a causa di un Ciclopico Sputo, che potrebbe sempre sfuggirgli, suo malgrado e procurare un involontario annegamento di qualche Pregiatissimo Corna-Copiae.
    —–
    Questo lodevole proposito, permetterà così di rivalutare anche la mai dimenticata categoria dei benemeriti Infermieri dei Folli, alias i Mastuggiorgi; quei bravi Marcantoni che già alla prima chiamata arrivavano in un lampo e se proprio era necessario, allora come per incanto tiravano fuori a Raggiòn (il randello) e subito calmavano e facevano ritornare il senno anche al più PIRLA e furioso dei PAZZI, che stranamente e immantinente, diventava una mansueta pecora; speriamo che da Lassù, l’Onnisciente ENZO TORTORA possa fare qualcosa in tempo, Lui che ha ben conosciuto e descritto i feroci Adepti delle recondite Confraternite della Magistratura Canaglia, ispirata e votata anima e corpo a servire a puntino e fedelmente quel cornuto di Satana, così come avviene col Prete sull’Altare; auguriamoci in nome dell’Innocenza dei Pargoli e dei Derelitti, che Lui possa almeno intercedere presso nostro Signore, per cercare di ottenere un Rinsavimento generale delle Masse, a cominciare ovviamente dagli Scellerati per chiara Fama, e faccia in modo da evitare che questa irresponsabile e pustolosa Degenerazione dei comportamenti, trascenda ancora oltre e ci faccia fare una brutta fine a TUTTI; asibiri da Zione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: