Io trovo strano, anomalo, che Travaglio passi più tempo a difendere Grillo, ovunque, che a scrivere libri. L’ultima volta se l’è presa con Riotta, poverino.


Ho già scritto diverse volte sul fatto che sul Fatto censurano i commenti,gioco di parole, quasi come al Tg1 censurano le notizie come il famoso vaffanculo day di Grillo.
Ora dal Tg1 ce lo aspettiamo tutti, tolti ovviamente i partecipanti a uomini e donne over 72 che sono ospiti dalla De Filippi e che vengono trasportati con il pullman davanti al Palazzo di Giustizia di Milano a manifestare pro Berlusconi, ma dal fatto no, è il giornale con i giornalisti più liberi e democratici di tutti, non è possibile.
Hanno un setaccio che non fa passare una pulce e bacchettano tutti, escluso uno, vediamo se indovinate chi è.
In questo blog c’è un post interessante: La verità sul Fatto Quotidiano, dove l’autore, che deve essere un bravo navigatore conoscitore di strumenti del web, fornisce le prove del modo di agire che è abitudine de il Fatto.
Più che la censura dei commenti, mi onoro del fatto che mi hanno censurato, mi ha colpito un’altra notizia e cioè che la Casaleggio Associati gestisce anche la parte informatica di Chiare Lettere la casa editrice dei libri di Travaglio.
Sapevo già che gestisce il blog di Grillo, ne ho fatto un post scrivendo che gestiscono quello di Di Pietro e che erano soci della Jp Morgan e mi hanno mandato una email per chiedermi di pubblicare una smentita, a norma di legge, in quanto le due notizie non rispondono al vero, anche se nel web sono riportare migliaia di volte.
Non avendo avvocati ho pubblicato quanto richiesto.

Riporto testualmente dal blog citato sopra:
Prima una premessa: come voi ben saprete, l’editore di Beppe Grillo e del suo Blog è la nota Casaleggio Associati. Questa azienda ha uno strano concetto di “business”, la loro visione la potete vedere in questi filmati, pubblicati sul loro sito internet qui e qui.

Come potete vedere, si evoca un delirante futuro in cui un nuovo ordine mondiale basato su Internet e sulla vita nel cyberspazio sostituirà i governi del mondo. E come si arriverebbe, secondo loro, a questa realtà? Utilizzando i cosiddetti “Influencer” In parole povere, alcuni (pochi) utenti condizionerebbero le masse di fruitori di Internet nelle loro scelte, dal film da vedere nel weekend, fino alla lista da votare alle elezioni. Come si può leggere qui, Casaleggio Associati sta gestendo anche la parte informatica di Chiare Lettere, casa editrice che pubblica i libri del vicedirettore Travaglio, e guarda caso ultimamente sta pubblicando anche Grillo e Casaleggio, ed è di recente entrata nell’azionariato del Fatto Quotidiano.
Può anche darsi che sia una combinazione ma ho fatto notare più volte come Grillo e Travaglio si passino la pallina della propaganda uno con l’altro senza mai commettere un fallo, andare fuori dalle righe.
Intendiamoci è tutto alla luce del sole, succedeva anche su Current Tv dove Travaglio aveva una rubrica tipo quella su Annozero o Servizio Pubblico ma più completa dove, una volta sputtanati doverosamente tutti i politici, tutti i partiti e tutta la politica invitava a seguire il blog di Grillo che, gentilmente ospitava le repliche o le pubblicava, non ricordo bene.
Non riesco a capire tanta passione ed impegno nel difendere Grillo da ogni critica, attacco, da chiunque la veda diversamente da lui, da lui non dal movimento in sè che è pieno di bravi ragazzi. Il suo metodo individualistico di gestire il tutto ha tanto di stalinista, di piduista, di berlusconismo e fascismo, le stesse cose che Grillo imputa agli altri ed in modo particolare alla sinistra.
Perchè tutto questo darsi da fare per la visibilità di Grillo  che è superiore a quella del Papa, è arrivato persino all’estero dove il Time gli ha dedicato un articolo puntualmente tradotto e pubblicato sul suo sito, censurando Pisapia?
Come mai un giorno si e l’altro pure il Fatto pubblica video, articoli, che inneggiano al santone di Genova?
Ho l’impressione che Travaglio passi più tempo a scrivere i peana per Grillo che i suoi libri, dei quali ne ho una collezione, ho contribuito alla grande al suo arricchimento di mia spontanea volontà.
Ad un certo punto, notate certe cose strane, mi sono fermato ed ho cominciato a pormi delle domande, una in particolare, non è che tutto questo accanimento contro la politica, la casta, dove tutte le mele vengono messe nella stessa cesta senza nessuna differenza, senza preoccuparsi del fatto che così facendo il lettore si fa la convinzione che sono tutti uguali?
La risposta potremmo trovarla qui: Gli influencer.
Spero di sbagliarmi, per uno che ha comprato una decina di libri di Gomez, Travaglio e compagnia bella sarebbe una gran delusione. Come il fatto che, si dice,  la Casaleggio Associati è entrata nell’azionariato de Il Fatto Quotidiano.
All’inizio dei miei dubbi ho pensato che tutto fosse dovuto alla mia antipatia per il modo di fare politica di Grillo, non del Movimento 5 Stelle, di Grillo ed anche a quello di Travaglio bravissimo, divertentissimo, coinvolgente e travolgente ma che viaggia sempre nel letamaio. Devo ammettere che non fa differenze tra destra e sinistra, è imparziale, basta che sia il letamaio.
Tutta questa antipolitica, lo smantellamento sistematico del sistema dei partiti, il modo di lavare il cervello alle masse: o con me o contro di me, con una filosofia che mi ricorda molto gli americani e la famosa frase di Giorgio Gaber che diceva: gli americani non hanno dubbi tra chi siano i buoni ed i cattivi, i buoni sono loro.
Adesso il grande Travaglio se l’è presa con quel poveretto di Riotta, come sparare con la lupara ad un pulcino, Riottamazione.
Al solito il servizio di Travaglio è stato sommerso dai commenti dei Grillini, al momento sono 535, un successo come sempre.
Forse non basta la Casaleggio Associati a Grillo, come l’Umberto ha bisogno della badante e, Travaglio, è accorso prontamente, sin dall’inizio.
Dove vi vogliono portare? trovare la risposta sarebbe una bella cosa, importante.
Abbiamo già dato un ventennio al pensiero unico, non vorrei passare dal berlusconismo al grillismo, senza passare dal via.
Ciò non toglie nulla alle iniziative del Movimento ed alle loro proposte, non toglie nulla al buono che c’è tra quello che propongono i lettori in buona fede ma mi domando se le informazioni date in pasto alla massa, facendo passare l’idea che sono tutti schifosi ed il migliore ha la peste, non sia frutto degli influencer.
Non basterà un’aspirina per guarire da questa influencer.
Io la vedo così.
P.S. nei ballottaggi, degli altri, il Movimento 5 stelle non si è mai schierato, vedi Piemonte e Milano. A Parma sono loro al ballottaggio in prima persona, Udc ed il Pdl si offrono, come orgettine, al candidato del movimento.
Sono curioso di vedere come andrà a finire, avere il sindaco a Parma sarebbe una medaglia d’oro, dopo la medaglietta di Sarego.

Annunci

6 Risposte

  1. […] De Filippi e che vengono trasportati con il pullman davanti… Continua a leggere la notizia: Io trovo strano, anomalo, che Travaglio passi più tempo a difendere Grillo, ovunque, che a scrivere… Fonte: […]

  2. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. Trava
    glio sostiene da sempre Grillo, visto che più o meno dicono le stesse cose, io nn ci trovo niente di strano…

  4. Carissimo Nat. Sai che io condivido spessissimo se non quasi sempre quello che dici. anche questa volta anche se devo dire che visto come siamo messi vedere come si muovono altre persone ai posti di comando puo’ essere utile. e condivido moltissimo che sei pignolo nel diffidare e nel cercare il lato negativo , laddove tutti vogliono vedere solo il lato positivo di tutto, senza mai fare ulteriori considerazioni. tutti dovrebbero guardare verificare fare il complimento, e magari subito dopo cercare se esiste la possibilità che ci sia un doppio gioco sulla scelta fatta. ok la fiducia ma con l’occhio sempre attento. ciao nat

    • Noi sposiamo sempre il nuovo e poi ci ritroviamo sempre Casini, anche Berlusconi era il nuovo, l’antipolitica ed abbiamo visto dove siamo finiti.
      Chi tocca le radici, per me, vuole ammazzare la pianta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: