Nel Tg3 di ieri sera ho visto una scena agghiacciante, oggi la riporta l’Unità a pag. 30, ‘ndrangheta, la retata delle donne.


Una di esse è ritratta in mezzo a due carabinieri che sorride e saluta come se uscisse dalla casa del grande fratello, come non vedesse l’ora di essere intervistata dalla Marcuzzi, certamente si sente una protagonista, certamente è diventata famosa ed invece di vergognarsi si comporta come se fosse a Cannes come protagonista di una sceneggiata che sceneggiata non è.
A Reggio Calabria sono state arrestate 18 persone ritenute affiliate alla cosca Condello di Reggio, accusate di avere agevolato la latitanza del boss Domenico Condello, condannato all’ergastolo e ricercato dal 1990.
Fra gli arrestati ci sono anche sei donne: compagne, madri, suocere e cugine di boss di primo piano.
Non è la prima volta che vengono coinvolte le donne nella malavita, basti pensare a cosa succede in certi quartieri di Napoli quando la Polizia fa delle retate e scendono in strada le donne per fare intralcio e casino per dar modo ai ricercati di scappare.
Molte volte gli arrestati per mafia, camorra, ‘ndrangheta sono strafottenti, più spesso si coprono il volto e cercano di non farsi riprendere dalle telecamere.
Non che questa, tardiva, vergogna tolga qualcosa alle nefandezze di questi delinquenti ma almeno si ricordano di essere umani con un minimo di dignità e di pudore.
La tipa in questione no, saluta e sorride come se fosse passata alla cronaca per un atto di eroismo o di civiltà e non fosse accusata di associazione a delinquere.
Chissà se prima che le mettessero le manette ha chiesto un attimo di tempo per truccarsi e non apparire sbiadita alle telecamere?
Che cosa ci può essere nella testa di certe persone per arrivare al punto di sorridere e di salutare con la manina, nonostante le manette, e chissà se qualcuno dei compaesani le ha chiesto l’autografo?
Mi ha fatto venire i brividi, non per il gesto in se di una povertà culturale miserabile ma per quello che c’è dietro ad un atteggiamento del genere. 

Annunci

12 Risposte

  1. […] come protagonista di una sceneggiata che sceneggiata non è… Continua a leggere la notizia: Nel Tg3 di ieri sera ho visto una scena agghiacciante, oggi la riporta l’Unità a pag. 30, &#8… Fonte: […]

  2. probabilmente l’ estensore dell’ articolo guarda solo Telekabul e le gge solo la Pravda nostrano, ovvero l’ Unita.
    Se usasse un po il telecomando e cercasse almeno un pochino di capire anche le ragioni del prossimo, si sarebbe accorto che tutti, dico tutti, i telegiornali hanno diffuso questa notizia e video
    Ed oggi è riportata su tantissimi quotidiani.
    Ma l’ ottusità comunista è dura da morire.

    • Vedo che non hai capito un cazzo di quello che ho scritto, vuoi solo fare della polemica perchè sei un cretino.
      Non ho scritto che gli altri non hanno dato la notizia ho scritto che il sorriso dell’arrestata mi sembra fuori luogo.
      Come il tuo commento, da imbecille.

  3. Che spettacolo …

  4. Anima, confermo.

  5. Sorride, è serena, forse sa già che la farà franca….
    tutto ciò , quasi (e lo sottolineo), mi fa rimpiangere il Codice di Hammurabi (occhio per occhio, ecc.)

  6. Teatrale, l’uscita da casa è teatrale.

  7. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: