Le cose vanno malissimo, per noi, ma siamo i primi responsabili della situazione. Non è la politica il nemico ma il cattivo, incapace, politico. Apatia autolesionista.


Dire che la politica fa schifo perchè qualche politico è incapace, ladro, opportunista o corrotto è come dire che la pittura fa schifo, la musica fa schifo, perchè il pittore o il musicista è un incapace.
L’apatia, il disinteresse che sfocia nell’astensione è la causa maggiore del cambiamento che non arriva mai, tutto il resto sono chiacchiere finchè la democrazia non inventa qualcosa che sostituisca la politica, questo non avverrà mai in democrazia.
Le discussioni all’interno dei partiti lasciano il tempo che trovano, le esternazioni di Veltroni hanno mosso un vespaio creando solo confusione ed ulteriormente aumentato il distacco dalla politica di troppa gente, solo un coglione con visibilità nazionale e, qualche, responsabilità politica può lasciarsi andare a dichiarazioni del genere sull’ art. 18 sapendo quanto brucia sulla pelle dei lavoratori.
Adesso si difende peggiorando la situazione: Governo Monti? Fa cose di sinistra. I vecchi compagni come Pertini, Pajetta, Berlinguer no perchè era troppo educato ma Di Vittorio lo farebbe, uscire dalla fossa per prenderlo a calci nel culo.
Morti di Reggio Emilia uscite dalla fossa fuori a cantar con noi Bandiera Rossa. Momento di nostalgia.
Che Monti non sia Berlusconi l’ho capito anch’io, altro stile, educazione, ma per i lavoratori,i giovani, i pensionati, non credo faccia differenza se ad imporre sacrifici anticostituzionali  sia un pedofilo puttaniere o un rappresentante del sistema capitalistico finanziario parassita che viene dalla Bocconi, cambiano i fattori ma il prodotto non cambia.
Perchè li ho chiamati sacrifici incostituzionali? Perchè la nostra Costituzione dice che ognuno deve dare in base alle proprie possibilità e questo non avviene altrimenti la metà della manovra finanziaria avrebbe dovuto essere a carico del 10% di italiani che posseggono il 50% della ricchezza nazionale.
E’ vero che rispetto al bandito puttaniere e piduista promette una caccia agli evasori più seria, anche il capitalismo, se non è mafioso, odia e punisce gli evasori ed è per questo che in Inghilterra, Germania e negli Usa se uno evade lo portano via in manette.
Ciò non toglie che i suoi primi interventi sono stati contro le fasce più deboli, attacca i lavoratori, non ha ancora fatto niente per i giovani ed i disoccupati, anzi i giovani dal governo dei professori sono stati presi in giro.
Ha fatto scendere lo spread, e gliene do atto, ma per far scendere il prezzo del gasolio e della benzina cosa intende fare?
Questo si chiama sparare nel mucchio perchè i prezzi dei trasporti alimentari e non toccano tutti anche chi non ha l’automobile e la merce nei supermercati, pur diminuendo alla produzione, aumenta per via del trasporto e questo significa tagliare stipendi, pensioni che per un borghese investitore e parassita non cambiano la vita ma per il disoccupato, il precario ed il pensionato si finchè qualche scienziato non scopra un modo di sopravvivere senza fare la spesa.
Alla fine mi trovo sempre a fare il solito discorso, da decenni. E’ la nostra insipienza di elettori distratti o affascinati dal flauto magico del puttaniere,( neanche fossimo tutte orgettine con la carta di credito da caricare), attraverso l’astensione o i finti movimenti di protesta e votando i banditi della P2 e la lega che ci troviamo in queste condizioni, non dimentichiamo che ancora pochi mesi fa il bandito diceva che la crisi era alle spalle, superata, che il vero problema era la giustizia ed i suoi processi che lo vedevano come protagonista e tutti gli italiani gli sono andati dietro, chi per difenderlo e chi per attaccarlo, mentre la crisi che era alle nostre spalle si trasformava nell’ombrello, celeberrimo, di Altan.
Solo che non è l’ombrello da passeggio è un ombrellone da spiaggia, da mercato rionale, quello che si è infilato nel retto del 90% di italiani che non fanno parte della fascia protetta, quelli che hanno il 50% della ricchezza.
Anche se la propaganda di regime insiste sul fatto che sono tutti uguali guardate che Prodi, pur venendo dalla stessa categoria di Monti, rispetto a Monti è uno Chavez, l’unico che ha alzato le pensioni minime con la quattordicesima, anche se  qualche pensionato rincoglionito mi ha detto che è stato grazie a Berlusconi.
Non sono uguali e con questo non voglio dire che il centrosinistra non ha problemi o parassiti al suo interno, ci mancherebbe altro, ma non sono uguali e se avessimo lasciato governare Prodi non saremmo in queste condizioni.
Purtroppo l’autolesionismo è un male endemico del popolino sia che sia istruito o analfabeta finisce sempre per farsi del male da solo.
Guardate la Spagna dove ha stravinto la destra mentre gli indignati occupavano le piazze chiedendo una redistribuzione dei redditi più equa, senza mai citare Marx o il comunismo per carità perchè la politica fa schifo, infatti adesso sono in piazza a manifestare contro il governo di destra che li sta massacrando. Ma mi raccomando state lontani dalla politica perchè la politica, come ironizzava il grande Giorgio Gaber, è schifosa e fa male alla pelle.
E’ quello che il sistema globale vuole che voi pensiate della politica, così vi estraniate e loro possono pensare ai loro profitti, allo sfruttamento, senza pensieri che derivino dalla democrazia e dalla partecipazione.
Ma queste cose la stampa, l’informazione, non ce le diranno mai.
Sempre da Giorgio Gaber qualche riga dedicata alla stampa, all’informazione:
Io se fossi Dio,maledirei davvero i giornalisti e specialmente tutti, che certamente non son brave persone e dove cogli, cogli sempre bene. Compagni giornalisti avete troppa sete e non sapete approfittare delle libertà che avete, avete ancora la libertà di pensare ma quello non lo fate e in cambio pretendete la libertà di scrivere, e di fotografare immagini geniali e interessanti,di presidenti solidali e di mamme piangenti. E in questa Italia piena di sgomento come siete coraggiosi, voi che vi buttate senza tremare un momento: cannibali, necrofili, deamicisiani e astuti, e si direbbe proprio compiaciuti.Voi vi buttate sul disastro umano col gusto della lacrima in primo piano. Sì vabbè lo ammettola scomparsa dei fogli e della stampa sarebbe forse una follia,ma io se fossi Dio,di fronte a tanta deficienza non avrei certo la superstizione della democrazia!
L’Unità ha 47 pagine è la metà di Repubblica costa 1,20 ed ha problemi economici. Repubblica è un libro, più che un giornale, e costa 1 euro, non ha problemi economici e la metà delle pagine è pubblicità.

Dice niente questo?


Chiudo con la Grecia, tutti sappiamo come sono ridotti e perchè sono ridotti così, il governo della destra ha rubato, evaso, falsificato i bilanci dello stato e adesso la Grecia è in ginocchio, sul baratro e cosa si prospetta?
Le
elezioni, pare che ad aprile la Grecia vada a votare ed i sondaggi vedono in testa la destra, la stessa destra che ha rubato, evaso, falsificato bilanci, tagliato stipendi e pensioni, licenziato.
Temo, a questo punto, che il problema non sia la politica di destra o di sinistra, il problema siamo noi, i cittadini elettori, il nostro masochismo e la passione, irrefrenabile, per l’autolesionismo.
Noi non abbiamo un Chavez che ce lo spiega con poche parole ma efficaci, ci dobbiamo arrivare da soli.
Così è anche se non vi pare, non è la prima volta, purtroppo, che mi trovo a dire: ve l’avevo detto. E’ capitato anche con le elezioni della Sardegna, non mi hanno ascoltato ed hanno eletto Cappellacci, il burattino del piduista puttaniere.
P.S. La battuta di Altan mi fa venire in mente la Zanicchi anni ed anni fa, quando sulle sue televisioni ripeteva: votiamo Berlusconi, se poi non andrà bene gli daremo un calcio nel culo e lo manderemo via.
Sono passati 18 anni, forse è andato via, ma il calcio nel culo non l’abbiamo dato noi, anzi se proprio dobbiamo dirla tutta oltre all’ombrello nel solito posto, ce lo siamo presi il calcio nel culo.

Annunci

2 Risposte

  1. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. […] mai, tutto il resto sono chiacchiere finchè la democrazia… Continua a leggere la notizia: Le cose vanno malissimo, per noi, ma siamo i primi responsabili della situazione. Non è la politica… Fonte: […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: