I bamboccioni e la crisi. Sto cercando alternative alle rapine di Stato ed alla evoluzione della specie, precaria o sotto ricatto. E poi Equitalia.


Tutti tengono alla propria autonomia specialmente i giovani ma quando l’autonomia lo Stato, il sistema, te la fa pagare sino al punto di strozzarti come la mafia è giocoforza studiare strategie nuove.
Due locali a Milano non costano meno di 1.000 euro, poi c’è la luce, il gas, il telefono no, meglio il cellulare, però c’è l’immondizia ed il canone della tv e le spese condominiali. Come tutti sappiamo l’onorevole leghista il canone non lo paga, Ferrara che prende tre milioni per fare il coglione su Rai 1 nemmeno e l’unico pirla che si azzardato a non pagarlo sono io poi Equitalia mi ha puntato la pistola alla tempia ed ho dovuto pagare.
Come ho già detto io il canone non lo pagavo per una questione di principio, pensavo di finire davanti ad un giudice per esporre le mie ragioni ed invece mi è arrivato il sequestro cautelativo dell’automobile, praticamente mi hanno appoggiato la lama di un coltello alla gola dicendo: o paghi o ci dai la macchina. La stessa tecnica che usano i delinquenti, o la bora o la vita.
Tenete presente che ho l’abbonamento a Sky e, quindi, non era un problema economico ma una questione di principio.
Dicevo che tra una cosa e l’altra un bamboccione che vuole uscire di casa con uno Stato come questo, un sistema come questo, una economia in mano ai banditi ed agli evasori è un pirla, ve lo dico io che ne ho l’esperienza.
Luce, gas, affitto, immondizia e spese varie, solo per aprire il contatore della luce, già installato in loco, ti rubano 80 euro, ci vogliono ad andar bene 1.500 euro al mese, poi c’è la macchina, assicurazione, bollo e la benzina per andare a lavorare, diciamo che i primi 2.200 euro se ne vanno in spese fisse.
Ricordati che devi anche mangiare, comprarti una maglietta e fare andare la lavatrice. Quindi, per non avere bamboccioni in casa sino ai 55 anni bisognerebbe imporre uno stipendio minimo di 3.500 euro garantito o da un lavoro o dallo Stato.Se questo non c’è è meglio stare in casa con i genitori, sempre che abbiano lo spazio, le spese fisse verranno eliminate quasi del tutto ed i figli li facciamo fare solo ai borghesi o al 10% di italiani che detengono il 50% della ricchezza nazionale.
Potremmo diventare un popolo di calciatori ma solo quelli di fascia alta perchè, se giochi in serie c, non te li puoi permettere nemmeno tu i figli.Oppure un popolo di nipotine di Mubarak con figliolette al seguito da avviare alla professione della mamma. Candidarli tutti alle regionali in una lista blindata e garantirgli un reddito fisso di 16.000 euro al mese pagato dai coglioni come me.
Forse  è giunta l’ora di mettere le ghigliottine in piazza e dare una bella ripulita, tanto con il futuro che si prospetta per i nostri giovani non rischiano niente, non  perdono niente ed avranno la soddisfazione di tagliare qualche testa prima di prendersi una pallottola in fronte dalla forze dell’ordine che sono più miserabili, economicamente, di loro.
Per me la calma che stiamo vivendo è surreale, come le temperature invernali che sembrano primaverili, e prima o poi arriva una scossa di terremoto che farà crollare il giocattolo ed i giocolieri.
Così non si può andare avanti a meno che tutto quello che ci raccontano non siano delle grandi palle per fregarci ancora una volta.
Questa sera c’è il vertice europeo, temo che mettano una tassa sull’aria che respiriamo.

Annunci

3 Risposte

  1. […] il cellulare, però c’è l’immondizia ed il canone della… Continua a leggere la notizia: I bamboccioni e la crisi. Sto cercando alternative alle rapine di Stato ed alla evoluzione della spe… Fonte: […]

  2. Ben detto, caro Nat. Quella dell'”Abbonamento alla TV” fatta diventare tassa di possesso è sicuramente una legge incostituzione perchè in contraddizione con se stessa nel merito ed illogica nel metodo perchè ci devono spiegare perchè bisogna pagare per il possesso di un mobile, il televisore, e non, per esempio per il possesso di una barca da 16 metri o, perchè no, per il possesso di 10 paia di scarpette rosse di Prada!
    Per me questo è stato l’ultimo anno in cui ho pagato per la TV. Per il prossimo anno invierò disdetta del cosiddetto “abbonamento” che non ho mai sottoscritto e non si illudano di entrare in casa mia per mettere in un sacco sigillato il mio apparecchio. Per entrare nel mio appartamento dovranno essere in possesso di un provvfedimento della Magistratura oppure passare sul mio cadavere. Sono stanco di subire provocazioni dal fascismo di Mussolini in poi sino a quelle di Berlusconi, prima. e di Monti adesso che si distingue dal primo solo perchè si presenta apparentemente meglio ed è accettato dall’Europa deii ladri e degli sfruttatori dove è stato allevato mentre il primo, alla fine, facevano finta nemmeno di vederlo. Personalmente, lo meritava perchè era solo una macchietta. Purtroppo, però, rappresedntava l’Italia e gli Italiani, anche quelli che lo avrebbero volentieri appeso ad un albero per il collo, non a testa in giù!
    Ciao-

  3. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: