Una volta io pubblicavo i miei post su Fai Notizia, un sito radicale. Ovvio che le mie critiche abbondavano ed allora hanno fatto una modifica, ma non è censura. No.


Ogni giorno quello che scrivo lo pubblico su Blog News, Informare per Resistere, Nuova Resistenza,
Fai Informazione, Liquida, Facebook, Pubblica un articolo, Digg , te lo dico a Chiarelettere e diversi aggregatori automatici.
Sino a pochi mesi fa pubblicavo pure su Fai Notizia, un sito radicale. Ovviamente scrivevo le stesse cose che scrivo qui, ricevevo dei commenti, e le critiche verso il loro atteggiamento politico e le sceneggiate di Pannella non mancavano mai.
Ma i radicali, sono liberi, come quelli dell’organismo umano non avrebbero mai censurato perchè loro sono quelli delle battaglie di principio in modo particolare quelle che hanno molta risonanza ma non risolvono mai niente. Sapete quando il nulla diventa importante, conquista le prime pagine, muove i commenti dei politici e degli esperti e stimola le analisi dei sociologi più famosi.
Un po’ come i digiuni di Pannella, digiuna da 50 anni e sopravvive andando a cena da Berlusconi che da da mangiare a lui ed anche a Radio Radicale.
Ieri abbiamo visto il risultato di tale politica.
Dicevo che loro non censurano, hanno solo cambiato il metodo e mi hanno tolto la possibilità di pubblicare le mie cose, il blog sopravvive lo stesso, la media delle visite è tornata quella dei bei tempi di Splinder anche se, il cambio di piattaforma in meglio, mi ha penalizzato. Tanti li ho persi per strada, altri li ho recuperati.
Come fanno per impedirti di esprimerti? Hanno studiato un nuovo sistema, questo:
Due modi di fare inchiesta con Radio Radicale. Seguono le istruzioni:
1) Proponi la tua inchiesta
Hai un progetto da esporci? Il tuo lavoro è pronto ma non sai come diffonderlo? Candida la tua inchiesta entrando in contatto con noi. La tua inchiesta verrà valutata e ogni mese pagheremo l’esclusiva dei lavori migliori, saranno pubblicati sul nostro sito con licenza Creative Commons: Attribuzione 2.5 e trasmessi su Radio Radicale nella versione audio.
Compila il modulo in questa pagina o telefona allo 0648878250/209

2) Partecipa alle inchieste in corso
In questo momento sono aperte diverse inchieste. Scegli la tua inchiesta e pubblica il tuo contributo. I lavori più validi andranno a formare l’inchiesta partecipativa che sarà pubblicata sul sito e trasmessa in radio. In questa tipologia di inchiesta saranno pagati solo i contributi scelti e utilizzati nell’inchiesta finale.
Puoi scriverci per descrive anticipatamente il tipo di contributo che vuoi proporre, con una scheda personale.
Ecco i termini economici per tipologie di contributo
– Inchiesta fotografica (minimo 15 foto) 50-100 euro
– Documento di analisi scritta o dossier 50-100 euro
– Interviste audio ad esperti o protagonisti 50-150 euro
– Videoreportage o audioreportage 200-300 euro
Ci sono inchieste aperte. Cosa aspetti?
Io non voglio soldi, non ho inchieste da proporre, volevo solo poter dire la mia sul loro sito libero e democratico.
Così, invece, mi hanno tagliato fuori. Sono un pensionato con la terza media che cazzo di inchieste  devo proporre, quella su Cosentino se deve essere arrestato o no?
A questo ci hanno pensato loro, complimenti.

Annunci

14 Risposte

  1. sempre più bravo

    • Sono i fatti, la sostanza. Come me hanno tagliato fuori tutti quelli che non sono giornalisti o esperti di pc e video.
      Dopo tutto il casino avrebbero comunque deciso loro i promossi ed i bocciati. Alla faccia della libertà di espressione.

  2. Credo che la LEGA sia morta ufficialmente IERI con il voto su Cosentino.
    AMEN. Non ne sentiremo la mancanza.

  3. Il partito radicale, oggi, è il trampolino di lancio per altri lidi (vedi RutelliQuagliarielloCapezzoneTaradashish….campioni coerenza),
    Vive di rendita dei risultati ottenuti negli anni 70….per il resto mi sa di partito farlocco

    Buona giornata

    Stefano

  4. Mah. I Radicali avevano, negli ani Settanta, una loro dignità. Potevano piacere o meno, ma erano tra i più coerenti e portarono avanti battaglie civili importantissime anche se poi scadevano – come ancora oggi – spesso nel folkloristico e nel vittimismo.
    Oggi però sono veramente impresentabili. Sia per questo trasformismo continuo (capisco che devono tenersi a galla ma così sono uguali a Mastella!) sia perché si occupano ormai del sesso degli angeli ma non fanno più le battaglie che andrebbero fatto davvero – ad esempio sul conflitto d’interessi o sui DICO/PACS…

    • Io ricordo che anche sul divorzio sono andati a ruota, la vera battaglia la fece Loris Fortuna, socialista di quelli buoni, doc.
      Pannella ha sempre fatto l’istrione ed un gran casino andando a peggiorare negli anni.
      E’ solo il mio punto di vista ma ogni giorno che passa mi da sempre più ragione.

  5. Io mi sono un pò rotto i c… di questa Classe Dirigente!
    Scusate lo sfogo ma certe volte semplicemente non bisogna argomentere più di tanto, le cose si comprendono in modo empatico.
    Mi sono rotto di tutti questi politici che sembra che stannpo su per impedire a gente perbene di rimettere a posto l’Italia.
    Guardo n faccia i politici e mi accorgo che sono le nostre facce riflesse nello specchio.
    Quanti scilipoti della porta accanto conosciamo?
    Quanti Razzi nostri ci facciamo anche noi?
    E’ ora che cambiamo tutti…
    saluti

  6. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  7. Questo post è un bel modo per sfruttare l’onda delle critiche ai radicali per salire sui ranking di google. A quanto pare non sei così sprovveduto come dici.
    Potresti proporre l’art. 18 per gli utenti dei siti!
    Cmq fainotizia, due mesi fa non oggi…. ha cambiato missione ed è diventato un format. Spero che questo sia leggittimo. Ha però mantenuto la possibiltà di continuare ad usare il vecchio sito che ha semplicemente chiamato blog.fainotizia.it e contina ad essera alto sui ranking. Dunque le possibilità per gli utenti sono aumentate non sono diminute.

    • Io scrivo quello che i va e non per salire sul ranking di google che non so nemmeno cosa sia. Fai notizie può fare quello che vuole ma io non scriverò mai niente che debba passare dalla commissione interna.
      Io sono un naif e nessuno mi ha comunicato che avrei potuto scrivere nel blog che tu citi. Sono vecchietto e certe malizie del web mi sono estranee, è già tanto che abbia imparato ad usare un pc.
      Lo stesso WordPress, dopo che ci ho messo 4 anni per imparare Splinder, lo uso si e no al 30%, quindi valuta tu se sono sprovveduto o no. Di certo, da sprovveduto, ho sempre avuto medie alte di contatti, per uno con la terza media, e questo è dovuto alla sostanza che ci metto e non alla sintassi o alla lingua forbita.
      Detto questo domani andrò a caccia del sito Blog.fainotizia.it per il semplice fatto che le cose mi piace dirle in faccia.
      Grazie dell’informazione e grazie del commento.
      L’art. 18 per gli utenti dei sito andrebbe bene per chi ha le visite contate e rischia il licenziamento.
      Come avrai notato il mio blog non ha pubblicità a pagamento, metto solo i link che interessano a me e gratis.Per quanto riguarda le possibilità degli utenti mi fa piacere che siano aumentate, se fosse riferito alle visite preferirei fare da solo.

  8. slasch16 da tempo ti seguo su fainotizia, essendo te iscritto avrai ricevuto come tutti gli iscritti la comunicazione sulla tua mail di iscrizione. poi sul nuovo sito nella parte “chi siamo” trovi il link al vecchio sito chiamato blog.fainotizia.it

    • Ultimamente ho preso l’iMac e mentre trasferivo i dati dal pc vecchio è morto, mi sono perso qualcosa ed ho dovuto ricostruire tutto. Ovviamente non ho potuto recuperare i messaggi o non li ho visti. Oggi andrò a cercare il sito e, magari farò un post riparatore, intanto ti ringrazio, mi sei stato utile.
      Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: