L’evasore di Cortina sta all’Italia come la mafia sta a Palermo, entrambi portano benessere e, certa politica, ci tiene al benessere dei cittadini.


Cortina, la Costa Smeralda, ed altri posti che non conosco, stanno all’Italia come il tubetto di concentrato sta al pomodoro.
Sono il concentrato dell’Italia peggiore, intesa come cittadini, evasori, finti poveri, esibizionisti di ricchezza peggiori dei calciatori, almeno a quelli le tasse vengono trattenute alla fonte.
Il sindaco di Cortina è intervenuto per denunciare lo Stato di polizia come se un vigile urbano mettesse in discussione che con il rosso ci si deve fermare.
Non sono solo i falsi poveri di Cortina i banditi che hanno ridotto l’Italia in queste condizioni, che hanno costretto i poveri a pagare le loro truffe e le loro malefatte per salvare l’economia nazionale, il prezzo delle loro ruberie e speculazioni per pagare le quali il governo complice ha massacrato economicamente milioni di italiani.
Il ricco evasore porta ricchezza e quindi spinge all’evasione anche il gioielliere, l’albergatore, chiunque abbia un’attività a Cortina cerca di evadere quello che può prendendo esempio dai furbastri con la Porsche che denunciano 30 mila euro lordi di redditi all’anno.
Ed io sono il più fesso? Si chiede il venditore di legna per i loro caminetti, mi faccio pagare in nero anch’io.
La legna da camino a Milano costa come il filetto, ma ti rilasciano lo scontrino.
Quindi l’evasore e l’evasione a Cortina è ben accettata anche dal Sindaco, che si scaglia contro lo Stato di polizia. Persino la Guardia di Finanza si è risentita dell’intrusione da parte dell’Agenzia per le entrate: lavoriamo sul territorio da anni collaborando con tutte le istituzioni locali ha detto il Comandante o quello che è, colonnello, maresciallo, non lo so so.
Ed allora come mai gli aumenti del 400% sugli incassi sono emersi solo con la visita, di cortesia, dell’Agenzia delle entrate?
Se lavorano, indefessamente, nel territorio da anni doveva emergere prima.
Badate bene che è lo stesso principio in base al quale a Palermo, ed altrove, accettano, sopportano e giustificano la presenza della mafia, lo stesso principio in base al quale a Napoli, in Campania, accettano la presenza della camorra: distribuisce ricchezza, produce posti di lavoro illegali ma pagati profumatamente, si sostituisce allo Stato ed agli imprenditori nel fornire ai concittadini quello che serve per vivere, mandare a scuola i figli e crescere i futuri mafiosi o camorristi.
Gli evasori e la malavita organizzata ammazzano lo Stato, fanno chiudere le fabbriche, ma è innegabile che essi stessi producono ricchezza, distribuiscono ricchezza e lo dimostrano le interviste rilasciate in televisione dal popolino della strada nelle zone dove è presente la mafia o la camorra. Vanno dalla negazione dell’esistenza stessa delle  associazioni a delinquere all’elogio diretto della camorra perchè offre un lavoro, un reddito. Stipendio non si può dire perche non esistono contributi e contratti.
Cortina è governata da una lista civica, il sindaco stesso è espressione di una lista civica non specificata, potremmo battezzarla noi ora che sappiamo: lista civica per la libertà ed il diritto all’ evasione. Sottotitolo: affanculo Roma ladrona, lo Stato di Polizia.
Portare alla fame pensionati, disoccupati, precari, giovani, donne, non danneggia l’economia, tanto non possono spendere faticano a fare la spesa, ma colpire gli evasori, disturbare  gli imprenditori che hanno ville e fuoriserie e denunciano al fisco 30 mila euro lorde all’anno, non bastano nemmeno per la benzina, danneggia l’economia perchè “questi banditi” possono spendere e spandere arricchendo tutti a cascata e muovono l’economia dei ristoranti, hotel, gioiellerie, boutique, negozi di prodotti locali e sculture in legno del luogo.
Insomma se l’Agenzia delle Entrate fa quello che è in suo dovere di fare per conto dello Stato e quindi di tutti noi cittadini contribuenti diventa il nemico dei cortinesi e di tutti quelli come loro, compresa la Costa Smeralda.
La  politica che dovrebbe appoggiare ed applaudire i protagonisti di questo miracolo economico cortinese, è grazie a loro che gli incassi sono aumentati del 400%, si scaglia contro di essi come se non avessero fatto il loro dovere.
Un po’ come fanno quando la giustizia colpisce qualcuno della casta, come un solo uomo si ergono a difesa del malcapitato e ricordano a tutti che esistono tre gradi di giudizio e prima di emettere sentenze si deve aspettare 10,20, 30 anni, con dei buoni avvocati ci si riesce, prima che si emetta la sentenza, se non va in prescrizione.
Più o meno la stessa cosa che faceva Maroni e tutta la lega, quando le forze dell’ordine arrestavano qualche boss della mafia o della camorra, andava in televisione e si faceva intervistare dai giornali rivendicandone il merito, subito dopo andava nel suo ufficio e tagliava i fondi ai Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza, lasciandoli senza soldi per la carta, la benzina o senza computer.
Così imparano a fare il loro dovere e danneggiare l’economia.
Il sindaco di Cortina, invece di accusare lo Stato di Polizia, avrebbe dovuto ringraziarli per avere fatto il loro dovere e ricordare agli ospiti della sua città ed ai suoi concittadini che esiste un articolo della Costituzione che recita: ognuno deve dare secondo le proprie possibilità. Inteso come tasse, partecipazione alle spese dello Stato.
Probabilmente il sindaco di Cortina, quando è in campagna elettorale, gira casa per casa dei cortinesi garantendo una modifica dell’articolo della Costituzione che ho citato prima: ognuno può rubare in base alla proprie capacità.
Non per niente è diventato sindaco,  il motore dell’economia cortinese contro lo Stato di Polizia.
Però non ha detto Roma ladrona, evidentemente lui sa dove sono i ladri, ma non lo dice.
Combinazione nel cercare una foto del sindaco di Cortina ho trovato questa, insieme a Lele Mora, penso che sia la più adatta al post. Spero piaccia anche a voi, se leggerete.
Per la cronaca, Berlusconi non ha fatto mancare il suo sdegno ” una campagna d’odio che può portare a una pericolosa deriva”. ma forse si riferiva ai pensionati, quelli privilegiati che hanno conservato l’adeguamento della pensione.
Se volete ridere, o incazzarvi, a seconda di come vi siete svegliati qui troverete un servizio sulle varie reazioni. Compresa quella di Cicchitto alquanto nebulosa:

‘Miracolo’ a Cortina: ora esplode la polemica.

 

Annunci

16 Risposte

  1. Questi sono anche i guasti non solo economici ma anche morali che Berlusconi e la sua banda di delinquenti ha prodotto all’Italia. Non ci possiamo dimenticare che fu lo stesso “figuro”, presidente del consiglio, che teorizzò il DIRITTO all’evasione fiscale quindi nella mentalità degli aderenti alla sua cricca, compreso il piduista capogruppo alla Camera del Pdl ed il sindaco di Cortina, lanciano alte grida nel momento in cui, una volta tanto, gli organi dello Stato hanno esplicato il loro mandato, hanno fatto il loro dovere e si permettono di parlare di stato di polizia. Se mi si passa la provocazione, i mafiosi, nel momento in cui vengono acciuffati dalle forze dell’ordine, dimostrano di avere molta più dignità, congratulandosi con chi gli mette le manette, di tanti “nostri” politici!
    La cosa più grave ancora resta la lamentela espressa dalla Guardia di Finanza sul territorio che, poverini, hanno sottolineato la loro sorpresa per il fatto che siano intervenuti altri, l’Agenzia delle Entrate, dove loro, da sempre, hanno sonnecchiato. O sono stati complici?
    Credo che sia proprio la Guardia di Finanza sul territorio a doversi vergognare, e me ne dispiace perchè mio padre era un agente della Guardia di Finanza e si girerà nella tomba. Credo che il presidente del Consiglio con l’interim del ministero del tesoro e finanze non solo dovrebbe trasferire tutti gli uomini della guardia di fianza presenti su quel territorio, per evidente sospetto di collusione, ma dovrebbe addirittura metterli sotto inchiesta, non solo disciplinare per il loro comportamento.
    Da oggi in poi, secondo la mentalità espressa da tutti codesti signori i ladri sorpresi in fragranza di reato avranno lo stesso diritto del sindaco , albergatori, ristoratori, gioiellieri ed altri negozianti di Cortina ad urlare le loro contumelie contro lo Stato di Polizia.
    Penso che questo episodio dovrebbe fare aprire gli occhi a tutti i cittadini onesti e far loro comprendere che la delinquenza non è solo quella che spara, rapina e ruba. Spesso viaggia in Ferrari e dichiara all’erario meno di 30mila euro lorde di reddito! E magari amministra molti comuni italiani!
    Ciao, Nat. Scusa se ti ho rubato molto spazio. Ma sono furente di fronte a certe facce di bronzo indegne di essere definiti cittadini!

  2. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. ho 62 anni, ho lavorato per 37 anni in una fabbrica, ho fatto 18 mesi di servizio militare, ho sempre pagato le tasse e continuo a pagarle, compreso tutti i balzelli comunali, regionali, provinciali, enti di comunità etc etc., pago le tasse piene per far studiare le figlie all’università, pago il canone tv, non ho occupato aree demaniali oggi date gratuitamente agli occupanti, la pensione ” giustamente ” non viene adeguata perchè supera di poco i 1550 euro e quindi sono un ricco, insomma mi sono reso conto che sono stato proprio un fesso. Certo è che se la finanza e le agenzie delle entrate e le varie corte dei conti, anzicchè inseguire i poveri cittadini avessero perso più tempo dietro sti banditi , l’Italia oggi non si troverebbe in questo stato. Quante volte pure sulle strade assistiamo che la polizia ferma le macchine di piccola cilindrata, magari alla guida un povero cristo che si ritira dopo una giornata di lavoro, e lascia passare i bolidi sicuramente guidati da questi mascalzoni. Comunque preferisco rimanere, pure se fesso, nella categoria di cittadini ove sono stato educato da mio padre.

    • Giovy, se ti può consolare, io ho 63 anni da pochi giorni ho lavorato 43 anni ed ho pagato tutto il pagabile. Siamo almeno in due, siamo molti di più. Anche la mia pensione è da ricco e quindi è bloccata.
      Mio figlio è una P.I. individuale, praticamente un dipendente senza diritti e con un cappio al collo, se vuole lavorare.

  4. […] è intervenuto per denunciare lo Stato di polizia come se… Continua a leggere la notizia: L’evasore di Cortina sta all’Italia come la mafia sta a Palermo, entrambi portano beness… Fonte: […]

  5. ciao Nat Auguri !!!
    non c’è bisogno che dica che condivido post e Cordialdo a proposito.
    Volevo solo aggiungere un particolare che spesso sento da parte di questi imprenditori senza vergogna,come giustificazione al loro comportamento tanto da farlo sembrare lecito, che li dovremmo anche ringraziare perchè loro creano lavoro, pertanto, come dire è giusto che si chiudano entrambi gli occhi davanti alle loro evasioni.
    MA LA COSA CHE MI FA PIU’ INCAZZARE È CHE SPESSO SONO LE PERSONE COMUNI A SOSTENERE QUESTA TESI, PERCHÈ LORO CREANO LAVORO E RISCHIANO DEL LORO(RISCHIO DI IMPRESA) E UNA MISSIONE PER SALVARE I POVERI !!!!

    • Se non fosse per il fatto che i poveri sono sempre più poveri e che i ricchi siano sempre più ricchi potremmo anche crederci.
      La sveglia la suonerà la fame, intanto ci tocca pagare le loro speculazioni e le loro ruberie.
      Ciao ed auguri.

  6. Essere o non essere, questo è il problema. Oppure meglio dire, scagli la prima pietra chi è senza peccato!
    Questi ladri di denaro pubblico sono senza dubbio da condannare e sopratutto c’è da dire che non è possibile che esistano ancora evasori totali, come se ne conoscono tanti e si fa finta di niente.
    Il problema oggi è il messaggio dei Giornali e della Tv. Bisogna trovare il modo che il messaggio venga percipito come dovere civico e non come terrorismo popolare. Conosco persone che non muovono più un centesimo perchè hanno paura anche della loro ombra e per me questo è sbagliato. Se vogliamo che l’Italia riprenda la sua marcia verso la crescita bisogna ridare fiducia a tutti, operai, imprenditori, massaie ecc.
    Non possiamo continuare a guardare i telegiornali che ogni giorno spalano negatività e fanno vivere una situazione globale insostenibile e di decisa depressione. (leggere i giornali oggi deprime)
    Bisogna creare coesione sociale e ridare fiducia ai consumi. Allo stesso tempo, si devono trovare delle strategie propositive per combattere l’evasione, ma con messaggi positivi e non sempre tutto negativo. L’Italia sta vivendo nell’emotività collettiva, il decennio peggiore in assoluto dalla storia conosciuta. Tutti si sentono senza futuro e vedono nera la situazione economica loro e globale. Dobbiamo creare un clima più favorevole, rilanciare la voglia di fare che credo sia ai minimi storici. Parlate con qualsiasi imprenditore e vi dirà che non ha più entusiasmo, voglia di lavorare e soldi da investire. Parlate con un Operaio e vi dirà che ha paura del futuro e non è motivato a lavorare con passione. Parlate con la casalinga e vi dirà che acquista solo lo stretto necessario per far campare la famiglia e questo non gli piace.
    Vi sembra buono questo?
    è senza dubbio giusto che l’Agenzia delle entrate abbia fatto questo controllo e che abbia fatto emergere queste irregolarità, ma guardiamo al film di Christian De Sica Vacanze di Natale a Cortina. Tutti vorrebbero avere qualcosa in più e vivere con dignità prosperosa. Christian ha dichiarato in una trasmissione tv che quest’anno hanno scelto di fare il film a Cortina per ridare slancio al nostro paese e pubblicizzare il territorio Italiano, cercando di dare lustro alle nostre località. Evidentemente ci è riuscito attirando i così detti ricchi ma poveri o poveri ma ricchi. Altri cercano di fare una pubblicità diversa, avendone tutti i diritti e onori, ma che cosa producerà realmente? Veramente crediamo che continuare a terrorizzare chi spende, risolviamo la faccenda dell’evasione? Il problema oggi è che nessuno spende più, evasori o non.
    Magari forse è meglio produrre dei vantaggi per chi paga regolarmente e in modo onesto?. La violenza porta violenza, la negatività porta negatività, il terrorismo mediatico porta al terrore collettivo. Un atteggiamento più positivo e propositivo cambierebbe le cose, senza nolla togliere a nessuno.
    Basterebbe che nella manovra due del Governo ci fossero provvedimenti a costo zero per le casse dello stato ma che infondino positività e voglia di investire da parte di tutti, Imprenditori e Operai. Che le banche tornassero a fare il loro lavoro distribuendo i mutui per le case e per le aziende. Che chi produce decida di investire nella ricerca e innovazione piuttosto di evitare addirittura le manutenzioni ordinarie per risparmiare, perchè non sono sicuri del futuro. (tutti cercano di salvarsi le “chiappe”)
    Molti negozi in questi giorni stanno facendo i saldi, saldi veramente importanti, fino all’ 80%. Ma se notate, ci sono metà commesse, l’ambiente è poco riscaldato e la merce sembra scadente. Perchè? Forse perchè manca il potere di investimento?
    Io non sono nessuno e ho espresso alcuni pensieri per il gusto di farlo, ma credo che se da parte di chi governa ci fosse un messaggio non terroristico, forse è meglio. Basterebbe una proposta economica che dice: investi subito nella tua azienda e dal prossimo anno riceverai agevolazioni fiscali. Mica il governo deve darle subito le agevolazioni, ma se riesce a rimettere in moto gli investimenti, credo che tutto riparta. Per quanto riguarda gli evasori, sarebbe semplice dire alla gente. Richiedete tutti la ricevuta fiscale perchè così avrete la possibilità di risparmiare sui tiket sanitari e potrete scaricare la spesa nei redditi con una percentuale anche se minima, comunque incoraggiante.
    L’Italia è grande! e deve uscire da questa situazione subito!
    Fai della tua speranza un Credo e Credi sempre nella speranza.
    Tutti devono pagare secondo le proprie possibilità, ma se le possibilità crescono per tutti, tutti ci guadagnamo. Se tutti siamo poveri, la cosa non quadra.
    Scusatemi se ho detto cose che non condividete, magari vedendole da un’altra prospettiva la penserei diversamente. Grazie

    • Non ti devi scusare di niente, hai espresso educatamente il tuo punto di vista ed hai diritto di farlo.
      E’ vero che leggere i giornali o seguire un Tg deprime, ma ti mette di fronte alla realtà. I ladri, gli evasori, sono molti di più di quello che immaginiamo noi altrimenti, guardandoci intorno nella nostra via e nella nostra vita, certe cose non si spiegherebbero.
      Troppi disoccupati con la Bmw, almeno a Milano.
      Ciao Giuliano e grazie a te.

  7. Auguri di Buon anno iniziato!
    vedo che la fibra è sempre quella tenace di sempre.
    Bene.
    Forse le cose stanno un po’ cambiando nella percezioen della gente se anche il rapresentante dei comemrcialisti è d’accordo con il blitz di cortina…
    Saluti e buone feste!

  8. Perche´un piccolo paese come Cortina? E perche´non la capitale della corruzione Roma? Avevano paura di pescare troppa gente bastarda di governo? Cortina é un paesino di ca. 6.000 abitanti – ma é logico si comincia sempre dai piccoli, i piccoli si impiccano e i grandi vengono premiati

    • Cortina perchè fa notizia, riempie la pancia degli indignati a ore. Queste operazioni dovrebbero essere il lavoro quotidiano del finanziere da Roma a Milano, da Cortina a Lampedusa, dalla borsa alla grande speculazione. Tra l’altro, da vicino, potrebbero rendersi conto se l’evasore lo fa per sopravvivere o lo fa perchè non è mai sazio.

  9. gli evasori non sono il principale problema, al meno secondo me, il vero problema e´il governo dei ladri,compresa la mafia, abbiamo 1.000 deputati, ne basteranno 20, abbiamo il lusso dei governi regionali, quelle provinciali , comunali e mille altre organizzazioni che non servono a nulla, auto blu, Mensa quasi gratis , viaggi su strada, aereo, marittimo, e ancora cento altre cose, la corruzione politica che includi anche i familiari fino al quarto grado, amici e tant´altro. Non ci possiamo permettere und banda di politici che pensano che i nostri soldi sono il Self Service per loro. L´evasione di pagare le tasse sara´ormai legittima difesa, i signori politici rubano gia adesso le pensioni dei nostri figli e nipoti

    • Sono d’accordo su quasi tutto quello che hai scritto ma c’è un problema.
      O diamo la possibilità a tutti di evadere, e non è possibile, oppure prendiamo gli evasori. Questo si può fare. Il governo dei ladri è consono al capitalismo finanziario e parassita, se lo abbattessimo sparirebbe anche il governo ladro.

  10. ecco,dopo 2 anni, lo scandalo dei vigili ladroni !!! il berlusconismo a cosa porta !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: