La palla colossale che il debito pubblico sia l’eredità della prima Repubblica e non la responsabilità diretta dei governi fasciopiduisti e nazileghisti della seconda Repubblica.


Tutto si potrà dire di Oscar Giannino fuorchè sia un filo comunista o un simpatizzante della Cgil, se non altro con questa analisi si dimostra un giornalista onesto che riconosce, persino stupendosi lui stesso, di chi sono le responsabilità.
Da ascoltare attentamente quando l’analisi tratta i governi di centrosinistra il cui comportamento ha meravigliato persino l’autore.
Il più grande statista che l’Italia abbia mai avuto, i suoi fedeli servitori ed i Scilipoti dell’ultima ora non passa giorno senza che ci dicano che la situazione attuale è diretta conseguenza degli sperperi della prima Repubblica corrotta e clientelare. La seconda Repubblica, governata per la maggior parte dai fasciopiduisti e dai nazileghisti, il governo del bravo imprenditore e dei denuncianti di Roma ladrona, i leghisti paladini del buon governo nell’interesse del popolo. All’interno di questa analisi ci sono pure i governi di sinistra a partire dal governo D’Alema sino ai governi Prodi. Una analisi accurata ed approfondita fatta da un giornalista di destra, dichiaratamente schierato ma, che onestamente, qui si limita a fare il suo mestiere. Devo dire molto, ma molto bene e gli vanno i miei complimenti. Oltre al conflitto di interessi del premier qui è in risalto l’incapacità del bravo imprenditore a gestire, prima le sue aziende, e poi lo Stato senza ricorrere a corrompere e agli sperperi. In questa disamina l’unica cosa positiva che emerge è che oltre agli sprechi dei governi Berlusconi-Bossi non abbiamo dovuto, fortunatamente, pagargli anche le puttane. Anche se qualcuna è stata piazzata in Parlamento, altre al parlamento Europeo ed altre ancora nei consigli regionali e comunali. Questo video dovrebbe essere trasmesso nelle scuole, negli uffici, nelle fabbriche ed inviato alle famiglie italiane alle quali, in questi tempi, è stato presentato il conto. Il delirio dell’onnipotente bravo imprenditore, unito al Bossi avvinazzato e rovinato dalla mangiatoia, ci ha ridotti in queste condizioni. E’ bene che gli italiani lo sappiano, la propaganda non è ancora sopita o sconfitta ed una bagno nei dati reali, nella matematica pura può, spero, far ragionare anche chi in buona fede ha votato questi banditi per vent’anni. Buona visione.

Annunci

6 Risposte

  1. Oscar Giannino, queste cose avrebbe dovuto scriverle molto tempo prima quando governava il suo amico Berlusconi.
    Io sul mio blog gli stessi dati li no pubblicati molto tempo fa quando nè la Confindustria nè, tanto meno, il Corriere della sera, dopo che avevano fatto la propaganda elettorale all’ultimo CaiNano continuavano a stare zitti. Quando ormai la barca stava per affondare, finalmente, la Confindustria se n’è accorta.
    Francamente, Giannino è di una noia mortale! L’unica cosa positiva è che si sia accorto anche lui delle balle raccontate dai catto-fascio-piduisti e dai nazi-leghisti-razzisti. Meglio tardi che mai.

  2. […] ha meravigliato persino l’autore. Il più grande statista… Continua a leggere la notizia: La palla colossale che il debito pubblico sia l’eredità della prima Repubblica e non la respo… Fonte: […]

  3. Certo, siamo in buona compagnia, grazie.

  4. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: