A noi comunisti, degli anni 70, gli estremisti di sinistra non sono mai piaciuti ma non è singolare che molti di loro siano finiti a destra. Gli estremi si toccano ed oggi tocco Lanfranco Pace.


E’ un giornalista italiano noto, ai bene informati, per la sua appartenenza negli anni di piombo ai movimenti della sinistra extraparlamentare che tanto infastidiva il Pci ed i sui dirigenti ed iscritti, ci ha pensato la storia a rilevare l’autolesionismo di questi movimenti.
Qui lo vediamo negli anni gloriosi della rivoluzione dei movimenti negli anni 70 con un altro rivoluzionario della domenica, tale Marco Pannella, il rivoluzionario del libero mercato all’americana.
L’avrà confusa con l’amatriciana.
Pietro Calogero, sostituto procuratore di Padova, ne ordinò l’arresto il 7 aprile del 1979 e sarà per questo che il Che Guevara di Senigallia se ne andò  in Francia dal 1984 al 1997, Paese che in quei tempi era molto più democratico del nostro, ed è stato pure giornalista a Libération.
Come è successo a tanti sessantottini di successo come Ferrara , quello con i capelli lunghi e ricci che parla di Juventus, Red Ronnie ed altri con la scoperta del casmere e l’abbandono dell’eskimo si sono spostati, decisamente, all’estrema destra.
Il viaggio non è molto lungo e sofferto, gli estremi sappiamo tutti che si toccano, è bastato passare da Libération al Foglio ed a La 7,ed il gioco è fatto.
Non mi prende molto scrivere di personaggi del genere, cambiare idea è un segno di intelligenza e noi, di una certa età, sappiamo che si nasce incendiari e si finisce pompieri.
Ho detto pompieri, non pompinari del regime, comunque vi metto una intervista che ha rilasciato ad un giornale libero, Panorama.
Se riuscirete a capire l’evoluzione del suo pensiero vi faccio i complimenti anticipati, io non ci ho capito niente salvo che vuole sgonfiare, sminuire la protesta degli studenti.
Spero solo che abbia torto, il suo atteggiamento più che un segno di intelligenza  mi sa di opportunismo.

Lanfranco Pace: “Io, reduce del 77, vi dico: la protesta degli studenti si sgonfierà”

 

Annunci

11 Risposte

  1. Credo che opportunista lo fosse già allora, andava di moda l’estremismo e lui si arruolò. Quanto ai contenuti della sua intervista attuale credo che potrebbe essere stato tranquillamente un allievo di una certa scuola che a noi non è mai piaciuta allora e non può piacere adesso perchè frutto dello stesso modo di pensare. Infatti, lo hai detto. Gli estremismi sono sem.pre continui; si toccano e, qualche volta, si abbracciano e si fondono.

  2. Nanni in Vespa si ferma ad un semaforo e incomincia a parlare con un tizio in una cabriolet, che non sembra dargli molto ascolto

    – Sa cosa stavo pensando? Io stavo pensando una cosa molto triste, cioé che io, anche in una società più decente di questa, mi troverò sempre con una minoranza di persone. Ma non nel senso di quei film dove c’è un uomo e una donna che si odiano, si sbranano su un’isola deserta perché il regista non crede nelle persone. Io credo nelle persone, però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre a mio agio e d’accordo con una minoranza…e quindi…

    Nanni risponde idealmente ai personaggi di un “film italiano”, che piangono stancamente sui loro errori di gioventù e sembrano demotivati e falliti anche ai giorni nostri

    – VOI gridavate cose orrende e violentissime e VOI siete imbruttiti. IO gridavo cose giuste e ora sono uno splendido quarantenne.

    • Io non mi pento di niente, sono orgoglioso del mio passato e dell’impegno profuso, non sono imbruttito ho solo perso un po’ di capelli. La materia grigia, la solidarietà, gli ideali, l’amore per l’equità e la giustizia, il 25 aprile e la Costituzione sono intatti.
      Sono invecchiato io ma loro sono nel pieno della forma.

      • Scusa Nat,
        ma non mi riferivo a te, è che proprio ogni volta che penso ai Ferrara, ai Lanfranco Pace, ai Sandro Bondi, ai Liguori, etc che sputano sul ’68 mi viene in mente quella scena di Caro Diario….
        Sono loro i falliti che vorrebbero insegnare agli altri il oro fallimento.
        Sbaglaivano allora e sbagliano oggi…
        Saluti

    • Bene, se non altro ho marcato le distanze da questi parassiti.

  3. […] dei movimenti negli anni 70 con un altro rivoluzionario della… Continua a leggere la notizia: A noi comunisti, degli anni 70, gli estremisti di sinistra non sono mai piaciuti ma non è singolare… Fonte: […]

  4. Si gli estremi si toccano spesso, ma forse simpatizzavano già prima. Di P2, P3, P4 ce ne sono state tante in Italia e tutti fratelli erano! E dentro c’era sempre di tutto! Quindi! Meglio io con le mie idee sempre confuse, ma almeno sono stato ondeggiante sempre a sinistra! Ma oggi con i piedi per terra perchè ho avuto sempre presente quel piccolo volume di Lenin, breve e limpido, che molti dovrebbero davvero leggere per capire cosa significa fare politica e come si dovrebbe fare politica. Mi riferisco a “L’estremismo malattia infantile del comuinismo”. E non l’ha scritto un socialdemocratico, ma proprio Lenin! Ma tanti non sanno più neppure questo!

  5. Ciao Nat…e mentre lui dichiara che il movimento degli studenti si sgonfierà, la mia voglia di gonfiare lui risorge, a conferma di quanto dici, si invecchia ma le idee viaggiano con noi, lo volevo gonfiare negli anni 70 assieme a Ferrara che capeggiava i duri e puri della FIGC con il bastone in mano dando la caccia a noi studenti che occupavamo Palazzo Nuovo…Salvatore, ci andrei cauta con Lenin e la sua dichiarazione “sull’estremismo”, mi pare che preso il potere di vendette personali ne ha attuate a carrettate, provengo dalle fila dei movimenti di sinistra e posso assicurarti che non ho mai amato “i rivoluzionari armati di mitra e disarmati dell’analisi delle conseguenze della loro rivoluzione”, hanno solo rotto le scatole alla sinistra e del decennio migliore dal punto di vista delle riforme sociali, si parla solo come “gli anni di piombo”.

    Buona domenica Nat ;-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: