Roma, i black bloc rompono le vetrine di una banca e bruciano 3 auto di lusso. Il corteo li emargina dalla manifestazione. Le forze dell’ordine stanno a guardare, non vorrebbero trovare sorprese o hanno avuto l’ordine, dall’alto.


 Spero che, questa volta, ne arrestino qualcuno così sapremo chi c’è sotto quelle maschere e quei caschi neri che impediscono il riconoscimento.
Hanno bruciato tre auto di lusso ed infranto le vetrine di una banca, ma la stragrande maggioranza dei manifestanti è a viso scoperto e manifesta pacificamente.
Il corteo ha dovuto scacciare gli incappucciati per manifestare pacificamente e, guarda caso come a Genova, l’ordine l’hanno dovuto imporre i manifestanti e non la polizia.
I manifestanti non possono fermare ed identificare i black bloc ma le forze dell’ordine si, sarebbe pure utile che lo facessero sulla pubblica piazza o in Via Cavour, dove hanno dato fuoco alle auto.
La polizia, per ora sta a guardare e sono certo che prima di sera troveranno il capro espiatorio, arrestare i black bloc e farli fotografare dai manifestanti pacifici potrebbe essere controproducente per il sistema.
Ebbene si, lo scrivo chiaramente, non mi fido perchè non è la prima volta che le forze dell’ordine usano degli infiltrati per creare disordine e screditare le manifestazioni pacifiche, comprese quelle per il 25 aprile di Milano per non parlare di Genova.
Il corteo è immenso, grandissimo, partecipato e non basterà tutta la propaganda del ministro del terrore, Maroni, o del governo per delegittimarlo.
Gli irresponsabili che ci governano che pensano solo ai problemi giudiziari del piduista che li guida devono rendersi conto che la gente, la massa, i giovani, gli anziani, precari, disoccupati ecc.ecc. non ne possono più, stanno perdendo la pazienza.
Non basteranno tutti i telegiornali del regime mediatico controllato dal piduista, chiuso e protetto nel bunker del potere dai suoi deputati a pagamento, per delegittimare il diritto di manifestare ed il valore che ha questa protesta globale.
Nel corteo ho visto un manifesto con scritto: La crisi va pagata da chi l’ha procurata. Giusto, perfetto, sacrosanto per i credenti.
Ad un certo punto si è affacciato al corteo Marco Pannella, è stato subissato, coperto, massacrato da insulti ed ha dovuto levarsi dai piedi. Una buona notizia da aggiungere alla grande partecipazione di popolo che la manifestazione globale degli indignati ha mobilitato in tutto il mondo.
Persino Draghi ha detto che capisce l’indignazione, augurandosi che non succedano incidenti. Ma questo invito andrebbe rivolto al ministro degli interni.
Mi auguro di sbagliare, e se nel caso mi fossi sbagliato, non ci penso minimamente a scusarmi sia chiaro.
Troppe volte ho visto infiltrati delle forse dell’ordine creare, ad arte, casini per giustificare poi interventi durissimi e da assassini contro i manifestanti pacifici.
Genova è stata insanguinata da rappresaglie contro cittadini inermi ed indifesi, quello che è successo alla Diaz è uno scandalo che grida ancora vendetta ed anche se questa è una guerra tra poveri, alludo alle forze di polizia ed ai manifestanti, è vergognoso che chi dovrebbe difendere i liberi cittadini siano scagliati contro di essi scatenando una repressione di tipo fascista.
Nessuna propaganda, nessuna promessa, nessun voto di fiducia di mercenari che si sono venduti l’onore, l’etica e la dignità riusciranno a fermare la doverosa protesta di chi si vede rapinare i presente ed il futuro da parassiti della finanza, della politica e del potere del capitalismo globale.
Noi italiani siamo messi ancora peggio, abbiamo un governo di banditi, indagati, condannati, collusi e corrotti, che si sono venduti al piduista principe, il presidente del consiglio.
Per oggi hanno bruciato le auto lussuose ed infranto le vetrine blindate delle banche non escludo che in Italia e nel resto del mondo prima o poi si dia l’assalto alle diligenze, le ville bunker dei parassiti che hanno fatto miliardi sulla crisi mondiale.
Intanto il nostro capo del governo, per pagare le sue mazzette ai deputati che ha corrotto per avere la fiducia, ci ha messo sul groppone altri due viceministri e due sottosegretari da mantenere.
Mentre taglia i fondi alla scuola, sanità, forze dell’ordine, servizi, comuni e tutto quello che sappiamo ci mette in conto da mantenere le sue puttanelle, i suoi deputati mercenari, il figlio di Bossi e tutti gli altri derelitti che sostengono il sistema.
Le forze dell’ordine si limitano a chiudere le vie laterali limitrofe al corteo impedendo, se succedesse qualcosa  di grave, ai manifestanti di mettersi in salvo.
Di sicuro non arrestano i black bloc. Mi sembra la stessa strategia di Genova.
Alle ore 16,22 è intervenuta la polizia con i lacrimogeni, tentando di isolare i violenti, ma se le vie laterali sono  blindate come fanno a togliersi di mezzo i pacifici?
Ore 16,40 i manifestanti applaudono la polizia. 

Annunci

3 Risposte

  1. Pannella non meritava quel trattamento!

  2. […] gli incappucciati per manifestare pacificamente e, guarda… Continua a leggere la notizia: Roma, i black bloc rompono le vetrine di una banca e bruciano 3 auto di lusso. Il corteo li emargina… Fonte: […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: