Il carroccio a Varese perde le ruote, salva le trote e rimangono i buoi a tirare il carro, della mangiatoia.


  Dice il Corriere, che è come la bibbia, spintoni, insulti e tessere strappate, l’ Umberto impone un suo, si fa per dire, uomo senza far votare la base ed è in minoranza.
Il carroccio perde le ruote ma salva le trote e la mangiatoia fortunatamente, per adesso, non mancano i buoi per tirare il carro delle illusioni e tirare avanti a campare.
La lega è spaccata e non bastano più razzismo e xenofobia, federalismo e secessione, gli “ideali” che tenevano insieme ex democristiani, fascisti e qualunquisti padani che da 25 anni si nutrono di bufale, in senso di bugie, che sono servite solo ad un gruppo di potere che è servito solo a sistemare la famiglia Bossi e qualche sostenitore vicino alla causa privata.
Come ha detto il capogruppo della Provincia c’è differenza tra autorevolezza ed autorità ed Umberto ha perso l’autorevolezza ed usa l’autorità, più o meno come faceva Brezhnev, il capo dei comunisti contro i quali si scagliano i leghisti tutti i giorni, imponendo come segretario un suo uomo in minoranza e senza far votare la base.
E’ la democrazia dei nazileghisti, ogni giorno che passa emerge sempre di più l’anima democristiana e fascista della lega confermata dal fatto che si dividono non sugli ideali ma sul potere.
Alle ultime elezioni locali hanno perso l’8% e Bossi non si rende conto che  questa strada va verso il burrone, lo sfascio della lega e lo ringrazio calorosamente, sapevo che prima o dopo sarebbe avvenuto, avrebbero fatto karakiri ed il segnale della deriva è stata la candidatura del figliolo, incapace, al Consiglio Regionale Lombardo.
Da quel momento in poi è stata solo una deriva, con dirigenti come Cota ed il Trota non vai da nessuna parte.
  Il carroccio perde le ruote ma i buoi sono ancora attaccati al giogo e borbottano perchè la fatica è sempre improba e l’obiettivo sempre più lontano. Non è più il sogno della secessione ma la certezza della demolizione.
L’unica secessione che faranno è al loro interno.
Faranno tutto da soli e finiranno peggio del Pdl, quando l’unione delle masse avviene attorno ad interessi e non a ideali la fine è sempre quella, scannarsi per il potere, contendersi l’osso come cani randagi.
Belle notizie giungono da Varese e se ne attendono altre, aspetto fiducioso.

  Angiolino incontrerà Scajola e Pisano, per ricomporre la frattura, ha promesso a Scajola che gli dirà, finalmente, chi gli ha pagato la casa e quindi a che deve riconoscenza.
Il segretario del Pdl ha dettato la linea: Accantonare Berlusconi? Una soluzione impraticabile.
Ci credo, al povero Angiolino, se togli il puparo come può reggersi il pupo?
A varese hanno esposto un manifesto: Canton è il segretario di nessuno.
Per il leghisti più duri, di testa, nessuno è Umberto Bossi. Il leader.

Annunci

8 Risposte

  1. La lega è arrivata alla frutta..
    ecco eprchè cercano di paizzare mogli, figli, mariti, nipoti… poi il ristorante chiude!

  2. dopo la frutta c’è il conto…
    ora il conto che comincia a venir fuori è quello con i propri elettori

  3. Dopo queste notizie (e il bell’articolo) Bisogna andara a presidiare Fiumicino e Malpensa… non vorrei che scappasse con l’oro come Ghedafi!!.
    Occhio ai voli verso Panama e Santa Lucia.
    Farà la fine di Gaucci…
    (intendo il solito 8° nano).

    Avete ragione, sarà un disasro quando leggeranno i conti “veri”, quì rischiamo di trovarci come Pisapia che scopre i buchi della Moratti.
    Sarebbe da abolire le province subito dopo il cambio della guardia.
    E introdurre il concorso obbligatorio per ogni tipo di servizio pubblico locale e appalto dello stato (per lo meno a partire da ogni nuovo contrato o rinnovo)…
    ..
    Sono un pò preoccupato per i conti “veri” dell’Italia.
    Forse l’idea di una patrimoniale nei confronti degli evasori non è così sbagliata in questo momento. Però poi bisogna “crescere” nuovamente…
    E bisogna introdurre per legge che il costro del lavoro diu un precario sia SUPERIORE a quello di un lavoratore a tempo INdeterminato: la precarietà sarebbe “naturalmente” ridotta ad un livello fisiologico e determinato.A quel punto potrei anche accettarla come “vera” flessibilità di un mercato del lavoro sano..
    Troppe questioni troppa rabbia.
    Ciao.

    • Far costare il precario più di uno fisso sarebbe un bel deterrente ed anche il precario guadagnerebbe di più.
      Ma prima c’è da capire come siamo messi. Ciao.

  4. i leghisti son simpatici,ci regalano dei momenti di allegria,fanno ridere tutta l’ITALIA.Per cortesia,se potete,nn prendete in giro il povero trota che si sta sacrificando per la patria padana,adoperando tutte le sue competenze di grande statista.Smettetela !l’accusate ingiustamente di nn meritare uno stipendiuccio di appena 13000 miserabili euro al mese,confesso la mia ammirazione per la famiglia bossi.sono in attesa di una canditatura da offrire al terz figliolo bossi,alle prossime elezioni,L’umberto ha superato persino i papi nepotisti della peggio specie

    • Giovanni, io devo molto alla lega, sono praticamente dei miei autori, mi propongono migliaia di argomenti per passare dei momenti felici a prenderli per il culo.
      Purtroppo li dobbiamo mantenere, il prezzo per farsi qualche risata senza andare a teatro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: