L’uomo è migliorato, prima a villa S. Martino ospitava i mafiosi, Mangano, ora ospita la fidanzata Katarina, montenegrina ventenne.


A Podgorica e Budva la notizia è di dominio pubblico: Katarina è alla villa di Arcore, sta preparando la torta per il compleanni di Silvio Berlusconi, racconta N.S. giornalista di una tv privata in contatto telefonico con la giovane cuoca. E’ ospite da mesi, noi lo sappiamo da mesi confida il giornalista, ed è impegnata nei preparativi per la festa a sorpresa, di domani, dove sarà presente tutta la famiglia  e pochi altri invitati.
Forse in questa occasione verrà ufficializzato il fidanzamento dei due piccioncini, la tenere ventenne ed il duro settantacinquenne.
I piccioni non sono come gli umani, tosti da giovani e molli da anziani, ai piccioni, invecchiando, la carne diventa dura, stopposa e non sono più commestibili.
Ma il piccione in questione è un vecchio innamorato ed intenerito dall’amore.
Amore per il quale ha già sborsato, dicono in Montenegro, 750.000 euro e quindi si smontano le maligne voci che girano in Italia sul fatto che il pedofilo frequenti solo puttane, questo è amore puro, i 750.000 euro lo confermano più di un diamante anche se l’euro non è eterno ed il diamante è per l’eternità.
Io, questa volta, penso che sia amore vero, non come quello con le decine di orgettine che si sono azzuffate per entrargli nel lettone per una busta da 2000 o 5000 euro, qui c’è la sfumatura romantica ed io l’ho colta al volo perchè sono un romantico incallito e credo alle storie d’amore che i 55 anni di differenza  non possono scalfire e nemmeno le maldicenze dei giornali comunisti.
E’ dalle piccole cose che si notano i grandi amori, dal particolare che ai più sfugge perchè non sono romantici e qui devo fare una autocritica. Ci ho messo qualche decina di anni per capire che 5 rose rosse donate ad una donna significano amore, non ho mai regalato fiori ed il mio cuore era indurito dalla giovinezza, i miei sentimenti dominati dal battacchio e la mia mente puntava esclusivamente allo scopo.
Con il  tempo mi sono intenerito, mi commuovo con più frequenza, e noto i piccoli particolari che due innamorati si trasmettono, anche le cose più impercettibili dallo sguardo ad una carezza, un prendersi per mano, mi emoziono persino a vedere i due innamoratini di Peynet. Mi vergogno ad ammetterlo ma con gli anni mi sono  intenerito.
Ed è questo che mi ha permesso di cogliere l’estrema finezza del regalo appassionato che il piccioncino, settantacinquenne perchè l’amore non ha età, ha fatto alla giovane piccioncina ventenne e per cogliere il gesto d’amore ho dovuto rifarmi alle rose, le famose cinque rose rosse simbolo, d’amore tardive nella mia comprensione ma immediate nel riconoscere l’originalità del regalo autentico gesto d’amore che nessuno mai avrebbe immaginato di fare.
Ma l’uomo, si sa, è molto originale, alludo al piduista pedofilo innamorato, ed ha voluto stupirla con effetti speciali, che sono 5 rose rosse per uno degli uomini più ricchi al mondo, ed è lì che il genio del bravo imprenditore, del migliore primo ministro degli ultimi 150 anni ci ha mostrato la sua grandezza.
Se 5 rose significano a m o r e, lui come sempre ha stravolto le regole, la consuetudine ed invece di affidarsi alle lettere si è affidato agli anni, i suoi. 75 anni per 10.000 euro all’anno fanno 750.000 euro, cifra tonda ed enorme come l’amore che lo lega alla fanciulla.
E che nessuno si permetta di dire che lui paga le ragazze, come ha detto a reti unificate pagare una donna per fare l’amore è  degradante, comprarla come una cavalla da corsa no.
Non sono più i tempi che ad Arcore era ospite l’eroe nazionale di Berlusconi e Dell’Utri , il mafioso Mangano, ora è il tempo dell’amore, ma qualcosa del dna rimane sempre ed anche katarina risponde ai requisiti, minimi, per entrare in pianta stabile a villa S. Martino.
Katarina è oggetto di una denuncia penale presentata contro di lei il 9 agosto da Imane Fadil, una concorrente di letto.  Il fratello più grande entra ed esce dal carcere come le ragazze di Giampi entravano ed uscivano da Palazzo Grazioli, le due sorelle maggiori erano “intime” di Ratko Djokic , boss nel traffico di droga ucciso nel 2002.
Certo non ha il curriculum che aveva Mangano, la Katarina, ma nel suo piccolo qualcosa nel suo curriculum ha scritto anche lei, diamole tempo ha solo vent’anni. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: