Chissà con che orgoglio, che soddisfazione, gira per Lentate al Seveso Innocenzo Guerra.


imagesOrgoglio, ma senza pregiudizio.
Già avere la figlia puttana è una soddisfazione non da poco, aiuta ad essere famosi nel paese, essere sulla bocca di tutti non è da tutti.
E' un fatto di dare avere, la fama, da essere sulla bocca di tutti a tutti che passano sulla bocca di Barbara.
Ma non bastava, la fame di fama e la bramosia da euro spinge ad andare oltre per accumulare denaro, spingere la figlia alla prostituzione  non soddisfa abbastanza l'orgoglio di tanto padre, vuole fare di più per il caudillo, vuol fare di meglio.
Ed allora propone di mettere le cimici sulla sede del Fli, neanche fosse l'ufficio o la casa di Bossi.
I 18 mila euro trovato nel cuscino per le marchette di villa S. Martino non bastano, quello è l'onere, ci vuole anche l'onore.
Ed allora il papà ha l'idea geniale, chiedigli se vuole che metto dei microfoni in modo che possiamo sapere cosa si dicono quei bastardi, i traditori.
Qui non si capisce se sia peggio il padre o la figlia, sicuramente la fama della simpatica famigliola ha esondato da Lentate a Milano, adesso è addirittura mondiale, è su tutti i giornali del mondo.
Papà Innocenzo ci è rimasto male che il piduista abbia rifiutato, troppo il rischio di immagine, meglio fare i festini con sua figlia anche perchè le cimici non risulta facciano pompini.
Si sa che i depravati vanno sempre a crescere, come i cocainomani e gli utilizzatori di viagra, la depravazione parte con dosi minime, ad uso personale ma con l'andare del tempo c'è bisogno di altro, le ammucchiate, il palo della lap dance, che siano sempre più giovani o vestite da suora e da infermiere.
Insomma la depravazione ha le sue esigenze. Sia mai che frequentando Signorini e Lele Mora a Silvio non venga la curiositità del doppio gusto, come tutti sanno è meglio che one.
E qui che Innocenzo Guerra potrebbe rientrare in gioco, superare la delusione per il rifiuto di Berlusconi. Convincere la figlia a cedergli il posto non sarà facile ma, per qualche migliaio di euro sono convinto che il culo lo possa offrire anche lui, per i pompini può farsi insegnare dalla figlia, e fargli un lavoretto che Silvio non saprà rifiutare.
Mi raccomando a Lentate al Seveso, smettetela di sparlacciare sulla famigliola del mulino bianco e domenica tutti a messa.
Silvio, stando a quello che ha detto Barbara, teme che se mettono le cimici esca qualcosa, ma ha promesso che quando si farà il culo di Innocenzo non farà uscire niente. Acqua in bocca.
Lentate al Seveso o Mariano Comense, la sostanza non cambia.

4 Risposte

  1. Certo che i detti popolari devono cambiare:
    DA
    "Fjo de na mignotta "
    A
    "Fja den Pappone"
    ———-
    Questo padre mi ricorda la gente de "ll maestro di igevano"

  2. eh i tempi cambiano ma le puttane e i papponi restano, anzi crescono…
    e nessuno si vergogna più di nulla

  3. Quando si fà l'elogio della:
    "Piccola Impresa a carattere Famigliare"
    ————
    😉

  4. Sono buone tutte e due.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: