Questa canzone, per me, ha una sua storia. Io se fossi Dio. La telefonata a Giorgio Gaber.


La prima volta la canto’ in Piazza Duomo a Milano, non era ancora incisa.
Cominciai a cercare il disco nei negozi di Sesto S. Giovanni ma nessuno l’aveva.
Guardai sulla guida del telefono e trovai il suo numero. Lo chiamai: senti Giorgio, gli dissi, ho sentito la tua canzone ma non riesco a trovare il disco. Mi rispose, cortese, ho avuto problemi per pubblicarlo, le case di produzione si rifiutavano ma ho trovato il modo di produrlo, il disco c’è.
Pero’ anche i distributori remano contro ma, se lo vuoi lo puoi ordinare in negozio, non possono rifiutarsi per legge, un po’ come i giornali. ( Un edicolante non si puo’ rifiutare di vendere un giornale che non gli piace)
Lo ringraziai e andai al negozio per ordinarlo. ( sono passati tanti anni ma la sostanza del discorso con Gaber e’ questa)
Ci misi 15 gg per averlo. Era un 33 giri, che ho ancora, inciso solo da una parte. Dura circa 15 minuti. Passai mesi a ricopiarlo in cassetta per regalarlo ad amici in giro per l’ Italia.
Non la conosceva nessuno ma meritava di essere ascoltata, questa canzone.
Altri tempi, altro mondo, altri artisti. Non credo che al giorno d’oggi si trovi tranquillamente il N° di telefono nella guida e, se ci fosse, nessun artista, tolto Jannacci, risponderebbe direttamente.
Se volete ascoltatela, ne vale la pena.

Annunci

8 Risposte

  1. Se non ricordo male Gaber portò la registrazione a radio Pop, e la fecero sentire con allegato microfono aperto….fu lì che la registrai. In seguito non ho più cercato il disco che uscì effettivamente registrato da un solo lato, ma ho la cassetta dello spettacolo “anni affollati” dove ripropose il brano. Era e resterà un grande! Ciao.

  2. Ho avuto la fortuna di sentirlo dal vivo, poi la radio fece la sua parte, come sempre. Non so come mi venne in mente di telefonargli ma erano altri tempi, altri artisti.

  3. Buongiorno!!una canzone belllissima..che testo..un’appassionata dichiarazione di non appartenenza al Pensiero Unico, quello in cui “Il tutto è falso, il falso è tutto”, come ripete ossessivamente il brano che apre l’album

  4. …val sempre la pena d’ascoltarlo! Gaber…grande! Grazie. Bru

  5. infatti cerco da anni il numero di tel di Mick Jagger…ma niente da fare!!
    Empatia;-)

  6. io cerco quello della Titina.
    (canzone vecchissima, per fare la battuta)

  7. Diceva: io cerco la Titina, la cerco e non la trovo, chissa’ dove sara’…

  8. Grande!!! Altri tempi decisamente… Ormai anche i giornalai chiederanno obiezione di coscienza per la vendita di giornali sgraditi (su un sito mooooooooolto cattolico avevo anche letto qualche bischerata del genere, quindi non siamo manco troppo lontani dalla realtà) o gli verrà imposto di non tenere giornali troppo sovversivi o che parlano di cose bruttecattive tipo crisi-mafie-dissesti ambientali e così via. Propaganda infausta o simili.Giulia V.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: